MUORI evil VIVI

 Matteo Guitar teacher 3 giorni fa · COMMENTO DA LINK  Mi accusano di essere Antisemita,però quando vai a toccare argomenti come questi o a revisionare la Shoa; ti censurano o tentano in tutti i modi di metterti a tacere!
https://www.youtube.com/watch?v=MsicL348pPA
+Matteo Guitar teacher un aspetto settario negli ebrei, non può essere sottaciuto: anche perché: sono stati sempre perseguitati, circa, all'80% proprio ingiustamente! Tuttavia, la loro malefica iniziale contrapposizione al Cristinesimo (che, non era del popolo, ma dei loro capi soltanto.. perché, il popolo amava i cristiani, quindi i loro capi li maledirono e fecero perdere loro, le genealoge paterne proprio per escluderli dalle profezie e dalle promesse di Abramo), quindi tutti gli ebrei, sono stati portati ad un odio irriducibile contro Gesù Cristo, ecc.. così anche noi abbiamo fatto loro del male! E pur potendo sterminarli tutti, non lo abbiamo mai fatto, a motivo delle Profezie dell'Antico Testamento, che hanno incominciato a compiersi! In realtà, proprio gli ebrei sono le prime vittime dei farisei Illuminati da Lucifero i padroni del FMI SPA in NWO! E se tu conoscessi i pensieri di Dio? tu non potresti distinguere un ebreo da un cristiano! Perché noi siamo una sola famiglia spirituale! Sulla shoah puoi revisionare 500000 cadaveri in meno? poi, cosa cambia di quella orribile realtà? Quello che per noi è importante, è camminare insieme come fratelli! I TEMPI SONO MATURI, E STANNO CAMBIANDO VELOCEMENTE! MAI GLI EBREI SONO STATI così, SENSIBILI AL NOSTRO AMORE COME OGGI: perché tutti li odiano tranne noi: i cristiani biblici! In realtà, di questi delitti aberranti di sacrifici umani di bambini? proprio gli ebrei erano le vittime, e venivano maledetti dai loro rabbini farisei! Perché come tutti sanno è proibito cibarsi, del sangue di un animale, ma, a loro i loro Rabbini farisei ancora oggi, li fanno cibare con del sangue dei nostri bambini! Perché finché questi delitti non sono denunciati? non possono mai essere fermati dai padroni del mondo i farisei, che oggi usano i sacerdoti di satana della CIA: per fare questo lavoro sporco! Pasque di sangue talmud IMF Ariel Toaff 1a cattolicesimo.eu.flv       https://youtu.be/MsicL348pPA
===================================
 Matteo Guitar teacher Ieri alle ore 19:21. Questo è vero.. so che ci sono stati famiglie ebree che pur di ottenere i propri scopi, hanno fatto perseguitare i propri simili, quindi parliamo di persone spietate anche verso il proprio popolo. La cosa appunto tragica, è che ci vanno di mezzo anche chi non cèntra nulla. https://www.youtube.com/watch?v=MsicL348pPA
Se noi guardiamo in Corea del Nord oppure in tutta la LEGA ARABA, ci accorgiamo facilmente quanti delitti può commettere un REGIME, per custodire il potere e come, è ossessionato dal nascondere la verità! Qui stiamo parlando di Magia nera del TALMUD, quella che ha dato origine alla Kabbalah, cioè, quella che nel 1200, ha creato il lenzuolo della Sindone, e che sempre, nel 1200, ha dato un corpo ai demoni per creare gli alieni! Quì stiamo parlando del regime massonico usurocratico e satanico del Nuovo Ordine Mondiale, che può essere distrutto soltanto da Dio JHWH personalmente! Quando i Principi cattolici vedevano applicato l'odio del Talmud, le sue bestemmie contro Cristo e Cristiani, e quando constatavano i sacrifici umani rituali dei nostri bambini, e anche adulti? il minimo che potevano fare è deportare tutti gli ebrei! Ecco perché, questi FARiSEi che hanno ucciso Gesù, hanno preso il possesso monetario politico e spirituale di tutto il genere umano! Da questo punto di vista, deve essere compreso il Tribunale della Inquisizione, che, era troppo educativo, e blando, nella realtà, e per questo fallì i suoi scopi e che molti inquisitori furono uccisi: anche impunemente, da quelle che oggi sono le famiglie più potenti del mondo! Perché l'offerta che Satana fece a Gesù nelle tentazioni del desserto: di poter diventare lui il padrone del mondo? poi, proprio quella offerta i Farisei avevano accettata fin dai tempi della schiavitù egiziana: e noi leggiamo chiaramente tutto quello che Mosé dovette soffrire nel deserto per colpa di questa mafia lobby del talmud, che oggi al pari del modernismo della chiesa cattolica, rappresenta una vera apostasia alla fede! Concludendo, tutti possono comprendere come questo sistema di potere mondiale si costruisce sull'odio delle differenze, quindi gli ebrei devono odiare i cristiani, ecc.. ecc.. Ma, sono i loro capi Farisei, che li hanno esclusi, dalle benedizioni di Abramo e Mosé distruggendo loro le genealogie paterne, quindi, sono sempre loro i progettisti di ogni shoah, si tratta soltanto di architettare volta per volta, chi deve essere il carnefice materiale dei popoli e degli ebrei, oggi è il turno dell'ISLAM, questi non sono una religione, ma, sono un delitto assoluto un intrecco di demoni delitti, violazione di ogni diritto umano ed ipocrisia!

NIENTE PANICO! io ho le giustificazioni giuridiche, perché non può essere la attuale generazione la responsabile del sistema istituzionale mondiale!
 

ISRAEL ] I miei ebrei devono abbattere il sistema massonico, MINACCIARE IL COLLASSO DI BANCA MONDIALE E FMI, e si devono far mettere sotto inchiesta! QUINDI DEVONO PRETENDERE DI ESSERE ESPULSI! OPPURE, Israele e tutto il genere umano andrà perduto! OVVIAMENTE, SI DOVRà TROVARE UNA SOLUZIONE POLITICA E NON GIUDIZIARIA A QUESTA CRISI ISTITUZIONALE! nessuno si farà del male, perché, io non sono un violento!
Rispondi
 · 

SALUTIAMO TUTTI I CANNIBALI DELLA CIA NATO: IL REGIME MASSONICO BILDENBERG: "HAIL SATANA"
Rispondi
 · 

Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump ] massone infiltrato nelle nostre istituzioni? QUESTO è ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE! infatti nessuna Costituzione può cedere la sovranità monetaria e può riconocere associazioni segrete per fare del popolo, un popolo di schiavi! IO PRETENDO LA LEGGE MARZIALE!
Rispondi
 · 

Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump ] Donald Trump può sembrare imperfetto, ma non dobbiamo dimenticare che è questo il modo con cui si manifestano gli esseri umani! Massoni, satanisti loro invece sono perfetti e non dicono mai cose spiacevoli, perché sono totalmente ipocriti! oppure come OBAMA sono dei pervertiti ideologici, oppure come Bush hanno sputato sulla Costituzione ed hanno venduto il popolo alle banche degli ebrei!
Rispondi
 · 

Islam CRIMINALE ABOMINIO NAZISTA E ASSASSINO FINIRà, QUESTO VIOLATORE RAZZISTA DI TUTTI I DIRITTI UMANI: FINIRà PER SOFFOCARE IL GENERE UMANO! il nuvo ordine mondiale sta tirando la corda per rendere lo sterminio di tutti i musulmani inevitabile!
Rispondi
 · 

Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump ] TALMUD E CORANO HANNO DIMOSTRATO DI ESSERE NAZISMO, RAZZISMO E TERRORE: UN SOLO SATANISMO IL REGNO DI SATANA E DELLA CIA SPA NWO FMI SISTEMA MASSONICO BILDENBERG
Miracle in Sderot Rocket Hits House But No Injuries. Despite extensive damage on a home in the southern Israeli city of Sderot rocket strike miraculously caused no injuries. By Uzi Baruch 8/8/2014 4:38 PM. Rocket damage in Sderot. A rocket fired from Gaza scored a direct hit on a house in the embattled Israeli city of Sderot - but miraculously no injuries were caused as the residents were out at the time. However significant damage was caused to the property itself and police were called to deal with shrapnel from the rocket. Terrorists usually pack Gaza-made "Kassam" rockets with nails ball bearings and other pieces of shrapnel to maximise the lethality of the missiles. Several other rockets fired at the same time landed in open areas including one in the city of Ashkelon and another in the the Sha'ar HaNegev Region. Shortly beforehand three rockets struck just outside of a village in the Sedot Negev Region and an additional one exploded in the Hof Ashkelon area. No injuries or damage were reported in those attacks. Earlier Friday two Israeli were injured as Gazan terrorists resumes rocket fire shortly before a 72-hour ceasefire with Israel expired. The IDF confirmed that one soldier was lightly injured and a civilian - Sapir College director Dr. Nachmi Paz - was moderately wounded. Dr. Paz is being treated for his injuries in Soroka Medical Center in Be'er Sheva for shrapnel wounds to his leg. 
97] Inghilterra governo apre una banca del seme pubblica per dare figli "su misura" a «coppie omosessuali e donne single». Agosto 4 2014 Redazione. Il Sistema sanitario spenderà solo quest'anno 250 mila euro di fondi pubblici perché «la domanda da parte di coppie omosessuali e donne single sta crescendo in modo esponenziale»
germania-lesbiche-gay-bambiniIl governo inglese ha deciso di spendere ancora più fondi pubblici dei contribuenti per permettere alle coppie omosessuali e alle donne single di avere un figlio su misura. Per questo nel 2014 ha già elargito oltre 247 mila euro al National Gamete Donation Trust (Ngdt) perché metta in piedi la prima banca del seme pubblica nazionale riporta il Daily Mail. ELENCO ON LINE. La banca che aprirà in ottobre permetterà a chiunque lo desideri di consultare un elenco on-line e scegliere lo sperma in base alle caratteristiche (colore di capelli occhi età educazione e etnia) del donatore. Nei prossimi tre anni Ngdt si impegnerà a reclutare oltre mille uomini che donino a pagamento il loro sperma. «CRESCE LA DOMANDA». Secondo Laura Witjens direttrice di Ngdt «ci sono persone non fertili dal punto di vista medico o pratico che vorrebbero usare i servizi di donazione nel Regno Unito ma non possono farlo perché non c'è abbastanza sperma. La domanda da parte di coppie omosessuali e donne single sta crescendo in modo esponenziale. Ed è sempre più accettabile dire "Non ho ancora trovato un uomo ma non voglio aspettare voglio un bambino"». bambini-fecondazioneCHI SONO I «CLIENTI». Secondo la direttrice anche le coppie eterosessuali potranno usufruire del servizio ma i «clienti» non pazienti «sono le donne single e le coppie omosessuali». Il governo farà pagare grazie ai soldi pubblici solo 380 euro mentre le cliniche private costano almeno 1050 euro. E a chi protesta affermando che così si fanno nascere volontariamente bambini senza padre Witjens risponde «Non c'è nessuna prova che i bambini crescano meglio con o senza padre. Il governo non ci ha mai chiesto di ridurre l'accesso allo sperma alle coppie omosessuali o donne single».
«BAMBINI SU MISURA». Secondo l'ex vescovo anglicano di Rochester Michael Nazir-Ali «questo annuncio solleva importanti questioni circa il futuro dei nostri bambini. I bisogni del bambino sono da considerare come primari non è sufficiente "volere" un bambino soprattutto se con caratteristiche particolari. Questa banca permetterà alle donne di scegliere i profili del donatore che includeranno l'educazione e i criteri "attrattivi" facendo nascere lo spettro di "bambini su misura" nati secondo i desideri dei genitori. Ma cosa succederà se durante la gravidanza e la nascita ci saranno delle "interferenze" con i risultati desiderati? Questi bambini verranno rifiutati?». La risposta è semplice basta guardare al caso del piccolo Gammy nato con la sindrome di Down e per questo abbandonato dalla coppia australiana che l'aveva commissionato a una madre surrogata. Volevano un figlio sano. Leggi di Più Inghilterra presto figli "su misura" per «coppie gay» | Tempi.it
96] Il caso Gammy non è una "deriva". Manif «È la triste realtà delle madri surrogate e di un business che commercializza i bambini». Agosto 8 2014 Leone Grotti. «È nauseante il tentativo di legalizzare l'utero in affitto questo business si basa sull'asservimento della donna la commercializzazione del bambino e la distruzione volontaria del legame Padre-Madre-Bambino» Pattaramon Chanbua Game GammyIl caso di Gammy il piccolo che al contrario della sua gemellina sana è stato abbandonato dai genitori biologici alla madre surrogata in Thailandia perché affetto da sindrome di Down non è solo un problema di «violazione della legge» che regola l'accesso all'utero in affitto nel paese asiatico.
COMUNICATO DELLA MANIF. A metterlo in chiaro è la Manif pour tous in un comunicato «L'abbandono di Gammy ha destato un'ondata di emozione e di solidarietà per aiutare la sua vera mamma a crescerlo nelle migliori condizioni. Questo caso squallido rivela a chi non la conosce la triste realtà delle madri surrogate e di questo business una coppia che desidera un figlio lo ordina a una donna che viene poi pregata di lasciarlo [alla coppia] nove mesi più tardi».
utero-affitto-maternità-surrogata«NON È UNA DERIVA». Come fa notare il comunicato «la polemica attuale (…) è stata manipolata dai sostenitori dell'utero in affitto. Si cominciano a vedere sempre più commenti legati al caso Gammy che denunciano "le derive" di questo business che si basa sull'asservimento della donna la commercializzazione del bambino e la distruzione volontaria del legame Padre-Madre-Bambino». Spiega la presidentessa della Manif Ludovine de la Rochère «Nel momento in cui la Francia e la comunità internazionale dovrebbero lottare con urgenza contro questa tratta umana i partigiani di questa pratica disumana cercano di sottolineare le "derive" dell'utero in affitto per regolarizzare e legalizzare la pratica questo è nauseante ma noi non molleremo mai la presa».
NUOVA MANIFESTAZIONE. Dopo questa premessa de la Rochère invita il governo a ricorrere in appello contro la decisione della Corte europea dei diritti dell'uomo che ha condannato la Francia imponendole di riconoscere i figli di coppie francesi nati all'estero con l'utero in affitto. Se François Hollande non farà ricorso sarà implicitamente e in futuro anche esplicitamente legalizzata la maternità surrogata in Francia. Anche per questo la Manif pour tous scenderà di nuovo in piazza a Parigi il prossimo 5 ottobre «Perché il bambino non è un oggetto».@LeoneGrotti
australia deriva utero affitto down gammy francia maternità surrogata francia utero in affitto gammy gammy down gammy maternità surrogata gammy utero affitto hollande hollande francia Manif pour tous manif pour tous gammy maternità surrogata sindrome down thailandia utero in affitto
ARTICOLI CORRELATI:
 neonato-h. nati i gemelli figli dell'eterologa. Registrati all'anagrafe fine della contesa?
Redazione Pattaramon Chanbua Gammy. Sotto indagine il padre biologico di Gammy negli anni 90 era stato in carcere per molestie sessuali a due ragazzine
Leone Grotti
 Pattaramon Chanbua Gammy
Esteri
La madre surrogata di Gammy il piccolo concepito con l'utero in affitto e abbandonato dai richiedenti perché Down «è una santa». germania-lesbiche-gay-bambini. Inghilterra governo apre una banca del seme pubblica per dare figli "su misura" a «coppie omosessuali e donne single»
Leggi di Più Gammy Manif «Business che commercializza i bambini» | Tempi.it 
95] la storia dei nazi fascisti Mogherini 4soldi e Merkel CIA 666 FMI SPA GMOS a Kiev è la stessa storia degli islamici la democrazia è buona per loro almeno finché non sono loro che prendono il potere poi viene la truffa monetaria massonica Bildenberg regime di sottrazione della sovranità monetaria e la repressione della NATO! Klitschko promette di ristabilire l'ordine nel centro di Kiev. Klitschko promette di ristabilire l'ordine nel centro di Kiev. Il sindaco di Kiev Vitaly Klitschko venerdì mattina ha parlato con gli attivisti della tendopoli su piazza Maidan Nezalezhnosti (Piazza dell'Indipendenza) a Kiev e ha promesso di ristabilire l'ordine. Il capo della città è giunto su Maidan accompagnato dalle guardie è stato immediatamente circondato dalla folla degli abitanti della tendopoli. Klitschko ha chiesto agli attivisti cosa fanno in piazza in un momento critico per l'Ucraina. Secondo Klitschko la gente deve o lavorare o combattere nell'est del Paese. Alcune persone accompagnavano il discordo di Klitschko con le grida "Vergogna". In precedenza è stato riferito che su Maidan occupata dai manifestanti dal 21 novembre 2013 si odono di nuovo spari e bruciano pneumatici.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_08_08/Klitschko-promette-di-ristabilire-lordine-nel-centro-di-Kiev-0690/
94] ma LEGA ARABA sharia questa non è gente che vuole essere salvata questa è gente che semplicemente vuole estinguerti è questo che Maometto ha fatto ed ha insegnato quindi gli islamici terroristi del genocidio sono la interpretazione vincete dell'Islam tutto il resto è ipocrisia di musulmani! l'Islam non si fermerà finché non avrà conquistato il mondo! Anche le NAzioni della LEGA ARABA in caso di guerra si abbandonano al genocidio ed in tempo di pace fanno delle pressioni sociali finanziarie emarginatorie contro gli schiavi dhimmi che comunque per quelli che diventano minoranze a motivo della loro bomba demografica di blasfemia apostasia pedofilia poligamia poi non rimane una speranza! infatti non hanno reciprocità e neanche libertà di religione poi tutto questo per ONU è perfetto! 
S invades monastery steals 'everything' from Iraqi Christians
First time in 1600 years no Mass said in Mosul Iraq says Chaldean Archbishop
Why Christians are under pressure to exit Iraq
Mosul's two kidnapped Chaldean nuns released
The rise of political Islam in Europe
93] L'Ucraina come una delle possibili sanzioni sta esaminando il divieto di transito delle risorse energetiche dalla Russia all'Europa ha dichiarato il Primo ministro Arseniy Yatsenyuk.
Il governo del Paese presenta al Parlamento un disegno di legge con 26 tipi di sanzioni contro persone e aziende della Russia. In particolare il Consiglio dei Ministri dell'Ucraina si propone di intraprendere misure contro 172 cittadini della Russia e di altri Paesi e contro 65 aziende di cui la maggior parte sono russe.
http://italian.ruvr.ru/2014_08_08/LUcraina-minaccia-di-vietare-il-transito-del-gas-dalla-Russia-9775/
92] La Commissione Europea esaminerà la decisione del governo russo di imporre restrizioni commerciali nei confronti dell'UE ha dichiarato il rappresentante della Commissione Europea Frederic Vincent. Secondo le sue parole la Commissione Europea si riserva il diritto di rispondere a queste misure correttamente. Vincent le ha definite come politicamente motivate. Dal 7 agosto la Russia impone un divieto totale sulla fornitura di carne di manzo carne di maiale pollame verdure frutta pesce formaggi e prodotti lattiero-caseari provenienti da Australia Canada UE USA e Norvegia per un periodo di un anno. Il decreto relativo è stato firmato dal Primo ministro Dmitry Medvedev.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_08_08/LUE-minaccia-la-Russia-di-misure-di-risposta-1376/
La Russia sostiene le autorità irachene nella lotta contro i terroristi. Mosca sostiene le azioni delle autorità irachene per una lotta senza compromessi contro i terroristi è stato dichiarato nel Ministero degli Esteri russo.
Il dicastero ha espresso una profonda preoccupazione per la tesa situazione in Iraq. "I guerriglieri del gruppo terroristico "Lo Stato islamico" continuano ad espandere la zona del controllo a nord-ovest del Paese" si dice nel rapporto. Allo stesso tempo i guerriglieri hanno lanciato una campagna di repressione senza precedenti contro i rappresentanti delle minoranze religiose ed etniche che abitano in queste zone sottolinea il Ministero degli Esteri russo.
http://italian.ruvr.ru/2014_08_08/La-Russia-sostiene-le-autorita-irachene-nella-lotta-contro-i-terroristi-9732/
La commissione per lo sviluppo della società dell'informazione dei mass media della Camera civica della Russia è pronta ad aiutare Rossiya Segodnya nelle ricerche del fotoreporter speciale Andrey Stenin ha riferito a RIA Novosti il capo della commissione Dmitry Biryukov.Vi presentiamo la nostra raccolta delle foto scattate da Andrey Stenin in Ucraina nel periodo dal novembre dello scorso anno ad oggi.
http://italian.ruvr.ru/2014_08_08/photo-LUcraina-nellobiettivo-del-fotoreporter-di-Rossiya-Segodnya-Andrey-Stenin-0161/
La commissione per lo sviluppo della società dell'informazione dei mass media della Camera civica della Russia è pronta ad aiutare Rossiya Segodnya nelle ricerche del fotoreporter speciale Andrey Stenin ha riferito a RIA Novosti il capo della commissione Dmitry Biryukov.Vi presentiamo la nostra raccolta delle foto scattate da Andrey Stenin in Ucraina nel periodo dal novembre dello scorso anno ad oggi.
http://italian.ruvr.ru/2014_08_08/photo-LUcraina-nellobiettivo-del-fotoreporter-di-Rossiya-Segodnya-Andrey-Stenin-0161/ Venerdì le divisioni di fanteria motorizzata del Distretto Militare Centrale della Russia con gli equipaggi degli elicotteri da combattimento Mi-24 e Mi-8 di stanza in Siberia occidentale hanno perfezionato le esercitazioni di attacco contro un nemico ipotetico. Le attività dei gruppi tattici del battaglione sono state supportate dall'aviazione militare che ha passato i dati di ricognizione ai posti di comando e colpito dall'aria il nemico simulato. Per organizzare l'interazione alle unità di fanteria si sono uniti gli artiglieri dell'aviazione professionisti che hanno garantito la precisione nel colpire gli obiettivi prefissati.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_08_08/Siberia-concluse-le-manovre-della-fanteria-motorizzata-russa-con-il-supporto-degli-elicotteri-7393/
91] queste cifre devono essere almeno raddoppiate ] [ World Watch List 2014 Frequently Asked Questions
1. Is the Open Doors World Watch List the only global survey of religious freedom of Christians? The Open Doors 2014 World Watch List (WWL) is the only annual survey of religious freedom of Christians around the world. It measures the degree of freedom a Christian has to live out their faith in five spheres of life - private family community national and church life plus a sixth block measuring the degree of violence. The methodology counts each sphere equally and is designed specifically to track the deep structures of persecution and not merely incidents. You can learn more about each country here or by downloading the 2014 World Watch List. 2. What country is the worst place to live as a Christian?
North Korea is ranked #1 on the list for the 12th straight time. An estimated 50000 to 70000 Christians live in political prison camps. Those caught with a Bible face a long prison sentence or death.
3. What new countries have joined the Top 10? Why the dramatic jump?
For the first time Syria (#3 from #11) and Pakistan (#8 from #14) leaped into the Top 10. Syria's deteriorating situation with the almost three-year-old civil war is an obvious factor in its rise on the list. Pakistan continues to become a harder place to live. Radical Muslims have room to commit violent acts against Christians and the government is not able to exert control over them.
4. How is the WWL methodology developed?
This year the methodology of the WWL is published for the first time and independently audited by the International Institute for Religious Freedom (http://www.iirf.eu/) to help make the information gathering and calculation process more transparent.
5. Is there any good news on the 2014 WWL?
Yes there is some good news Mali made the most improvement dropping to #33 from #7 last year. Also Tanzania dropped to #49 from #24 in 2013.
6. Are these the only countries where Christians are persecuted?
There are over 65 countries where Christians are persecuted. These are just the top 50.
7. Do the countries on the World Watch List experience persecution throughout the country?
Not always. Countries like China have areas where there is virtually no persecution and areas where there is persecution. However in some countries like North Korea there is persecution throughout the country.
8. How many Christians are persecuted for their faith in Jesus Christ?
An estimated 100 million Christians worldwide are persecuted. The reason the WWL is produced each year by Open Doors is to track the degree of persecution in each country and bring awareness to the public of the persecution. For almost 60 years Open Doors has worked in some of most restrictive and dangerous country in the world coming along side those suffering with Bibles and Christian materials training social-economic help prayer and advocacy.
90] The top 10 countries where Christians faced the most pressure and violence in the 2013 reporting period of the 2014 WWL are North Korea Somalia Syria Iraq Afghanistan Saudi Arabia Maldives Pakistan Iran and Yemen. For the 12th consecutive year the 2014 World Watch List (WWL) establishes the hermit communist country of North Korea as the world's most restrictive nation in which to practice Christianity. Overwhelmingly the main engine driving persecution of Christians in 36 of the top 50 countries is Islamic extremism with the most violent region being the nations of the African Sahel belt where a fifth of the world's Christians meet one seventh of the world's Muslims in close proximity. However the fact remains that in no other country in the world are Christians so fiercely persecuted because of their faith as in North Korea. Like other North Koreans Christians have to survive under one of the most oppressive regimes in contemporary times. An estimated 50000 to 70000 Christians live in concentration camps jails and prison-like circumstances. 
89] Erdogan è un criminale internazionale e la NATO è buona per lui! Erdogan Tells Female Journalist to 'Know Your Place'. Chauvinist remarks anti-Semitic smear spark outrage in Turkey in latest tirade from Prime Minister Recep Tayyip Erdogan. By AFP and Arutz Sheva Staff 8/8/2014 Turkish Prime Minister Recep Tayyip Erdogan. Turkish Prime Minister Recep Tayyip Erdogan faced new questions on Friday over his attitude to the media and women after he branded a prominent female journalist a "shameless woman" and told her "to know your place" AFP reports Friday. Just ahead of Sunday's presidential election which he is clear favourite to win Erdogan savaged Amberin Zaman who writes for the Economist and the Turkish daily Taraf over comments she made in a television debate. She had asked the main opposition leader Kemal Kilicdaroglu in the debate whether any Muslim society was capable of challenging its authorities. Erdogan lashed out at Zaman without mentioning her directly by name at an election rally in the eastern city of Malatya on Thursday calling her a "shameless woman". "A militant in the guise of a journalist a shameless woman... Know your place!" he declared. "They gave you a pen and you are writing a column in a newspaper... and you insult a society that is 99 percent Muslim" he said drawing loud boos from the crowd. This is not the first time Erdogan has lashed out at journalists who have come under increasing pressure in Turkey which has more reporters behind bars than any other country in the world. The Economist released a statement in response to the salvo saying its correspondent of 15 years was "widely respected". "We stand firmly by her and her reporting. The intimidation of journalists has no place in a democracy. Under Mr Erdogan Turkey has become an increasingly difficult place for independent journalism" the statement said. Zaman responded to Erdogan through her column in the Taraf newspaper headlined "Be a human first!" "You are lynching a Muslim woman who described what you are doing. Because women are sitting targets aren't they?" She said she had been the target of a smear campaign by pro-government media outlets who had called her a "Jewish b*tch" who should become a "concubine" of Islamist jihadists in Iraq. Erdogan a pious Muslim who has led the Islamic-rooted ruling party since 2002 has come under strong criticism from Western politicians and rights groups for his crackdown on the media. The US-based watchdog Freedom House downgraded the status of Turkey's media from "partly free" to "not free" in May. The government's attitude towards women is also under heavy scrutiny after Deputy Prime Minister Bulent Arinc caused a furore by suggesting women should not laugh loudly in public. Erdogan has also made a slew of anti-Semitic remarks over Operation Protective Edge in Gaza and threatened to end the normalization process with Israel over "state terrorism." He has also accused Israel of "lies" because "not enough" Israeli Jews have died in the conflict and has compared Jewish Home MK Ayelet Shaked to Adolf Hitler. The American Jewish Congress has asked Erdogan to return an award it gave him in 2004 due to his criticism of Israel. The Turkish leader responded by saying he would be "glad" to return the award.
Erdogan Dice Femmina Giornalista di 'Know Your Place'. Osservazioni sciovinista antisemita indignazione striscio scintilla in Turchia in ultima tirata dal primo ministro Recep Tayyip Erdogan. Con AFP e Arutz Sheva Staff 2014/08/08 il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan. Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha affrontato nuove domande di Venerdì sul suo atteggiamento verso i media e le donne dopo aver bollato una giornalista di primo piano una "donna svergognata" e le disse "per conoscere il vostro posto" riferisce AFP Venerdì. Proprio in vista delle elezioni presidenziali di Domenica che è chiaro favorito per la vittoria Erdogan azzannato Amberin Zaman che scrive per l'Economist e il quotidiano turco Taraf su osservazioni che ha fatto in un dibattito televisivo. Aveva chiesto al principale leader dell'opposizione Kemal Kilicdaroglu nel dibattito se ogni società musulmana era in grado di mettere in discussione le sue autorità. Erdogan scagliato contro Zaman senza menzionare direttamente il suo nome in un comizio elettorale nella città orientale di Malatya il Giovedi chiamandola una "donna svergognata". "Un militante nelle vesti di un giornalista una donna svergognata... Conosci il tuo posto!" ha dichiarato. «Ti hanno dato una penna e si stanno scrivendo una colonna in un giornale... e vi insulteranno una società che è il 99 per cento musulmana" ha detto disegno fischi ad alta voce dalla folla. Questa non è la prima volta Erdogan ha scagliato contro i giornalisti che si sono sempre più sotto pressione in Turchia che ha più giornalisti dietro le sbarre di qualsiasi altro paese del mondo. L'Economist ha rilasciato una dichiarazione in risposta al salva dicendo che il suo corrispondente di 15 anni è stata "ampiamente rispettata". "Siamo fermamente stare da lei e la sua segnalazione. L'intimidazione dei giornalisti non ha posto in una democrazia. Sotto Erdogan la Turchia è diventata un luogo sempre più difficile per il giornalismo indipendente" dice la nota. Zaman ha risposto a Erdogan attraverso la sua rubrica sul quotidiano Taraf titolava "Essere un umano prima!" "Si sta linciaggio di una donna musulmana che ha descritto quello che stai facendo. Perché le donne sono sedute obiettivi non è vero?" Ha detto che era stato il bersaglio di una campagna diffamatoria dai media filo-governativi che l'aveva chiamato una "b * tch ebraica" che dovrebbe diventare un "concubina" di jihadisti islamici in Iraq. Erdogan un pio musulmano che ha portato il partito al governo islamico-radicata dal 2002 è stato oggetto di forti critiche da parte dei politici occidentali e gruppi per i diritti per il suo giro di vite sui media. Il cane da guardia statunitense Freedom House declassato lo stato dei media in Turchia da "parzialmente libero" a "non libero" in maggio. L'atteggiamento del governo nei confronti delle donne è anche sotto esame pesante dopo il vice primo ministro Bulent Arinc ha causato un furore suggerendo le donne non dovrebbero ridere ad alta voce in pubblico. Erdogan ha anche fatto una sfilza di osservazioni antisemite oltre Operazione di protezione perimetrale in Gaza e ha minacciato di terminare il processo di normalizzazione con Israele per "terrorismo di Stato". Ha anche accusato Israele di "bugie" perché "non abbastanza" ebrei israeliani sono morti nel conflitto e ha messo a confronto ebraico Casa MK Ayelet Shaked ad Adolf Hitler. L'American Jewish Congress ha chiesto a Erdogan di restituire un premio che gli diede nel 2004 a causa della sua critica di Israele. Il leader turco ha risposto dicendo che sarebbe "contento" per restituire il premio.
88] Erdogan è in criminale internazionale ma quelli come lui nella NATO si trovano bene! ] soltanto mettendo in stato di accusa la sharia criminale della LEGA ARABA soltanto in questo modo tutto questo orrore finirà! Chi si interessa di un imminente genocidio in Iraq? In mezzo assordante silenzio internazionale decine di migliaia di Yazidi stanno morendo per mano dello 'Stato islamico' e la comunità internazionale pensa soltanto a difendere hamas
87] CUNEO 8 AGO - I carabinieri hanno arrestato Fabrizio Pellegrino il prof. di Costigliole di Saluzzo accusato di prostituzione minorile violenza sessuale e pornografia minorile. Per la procura di Torino ha intrattenuto "molteplici rapporti" e "atti sessuali a pagamento". Ora è nel carcere di Torino in attesa dell'interrogatorio di garanzia. Sequestrata "significativa documentazione" sugli incontri hot con i minorenni "avvicinati anche in qualità di presidente dell'associazione culturale Marcovaldo".
86] Who Cares About an Impending Genocide in Iraq? Amid deafening international silence tens of thousands of Yazidis are dying at the hands of the 'Islamic State' 8/7/2014 ISIS fighters parade captured tanks. ISIS fighters parade captured tanksReuters. An Iraqi MP and member of the ancient Yazidi religion broke down in tears earlier this week as she described the slaughter of thousands of her people earlier this week. MP Fiyan Dakheel's heartbreaking display of sheer desperation highlighted the alarming advances made by the "Islamic State" group (formerly ISIS) in recent weeks and the damning silence of international leaders and human rights bodies. An undetermined number of Yazidis in northern Iraq - most of whom are ethnic Kurds and whose presence predates both Islam and Christianity in the region - have been killed by advancing jihadists. More than 200000 other Yazidis have been forced to flee in a campaign of ethnic-cleansing and some have charged attempted genocide of one of Iraq's most ancient communities. In the video Dakheel herself alleges that no less than a "genocide" is being perpetuated against her people under the banner of Islam. "I am speaking here in the name of humanity! Please save us! Save us!" she cried shortly before collapsing with grief. Some 147000 of refugees have made it to Kurdish-controlled regions of northern Iraqi but approximately 50000 have been left stranded in the Sinjar Mountains with no food water or medical supplies after Kurdish forces retreated in the face of Islamist advances. Islamic State forces have surrounded the foot of the mountain cutting them off in an attempt to starve them out. As a result dozens potentially hundreds have already died of thirst - mostly women children the elderly and the weak. It is just the latest tragic episode in the march of the Islamic State through Iraq and Syria. The list of atrocities is already long Shi'ites and Allawites who do not manage to escape Islamist forces are summarily executed their shrines and mosques systematically dynamited; Christians have been totally expelled from areas under "Islamic State" control most recently from Mosul; other ancient shrines - Sufi Jewish and even Sunni ones which are deemed heretical by the jihadis - have also been demolished. And amid all that the victims of the latest atrocity are left wondering at the world's indifference. As one refugee "Karim" put it in a recent interview with The New Yorker "I don't see any attention from the rest of the world"" he said. "In one day they killed more than two thousand Yazidi in Sinjar and the whole world says 'Save Gaza save Gaza.'" Chi si interessa di un imminente genocidio in Iraq? In mezzo assordante silenzio internazionale decine di migliaia di Yazidi stanno morendo per mano dello 'Stato islamico' 2014/08/07 combattenti ISIS parata carri armati catturati. ISIS combattenti parata tanksReuters catturato. Un parlamentare iracheno e membro dell'antica religione yazidi scoppiò in lacrime all'inizio di questa settimana come ha descritto il massacro di migliaia di sua gente all'inizio di questa settimana. Display straziante di MP Fiyan Dakheel di disperazione ha evidenziato i progressi allarmanti effettuate dal gruppo "Stato Islamico" (ex ISIS) nelle ultime settimane e il silenzio schiacciante dei leader internazionali e degli organismi per i diritti umani. Un numero indeterminato di yazidi nel nord dell'Iraq - la maggior parte dei quali sono di etnia curda e la cui presenza è anteriore sia l'Islam e il Cristianesimo nella regione - sono stati uccisi da avanzare jihadisti. Più di 200.000 altre Yazidi sono stati costretti a fuggire in una campagna di pulizia etnica e alcuni hanno accusato tentativo di genocidio di una delle più antiche comunità irachene. Nel video Dakheel si deduce che non meno di un "genocidio" è in fase di perpetua contro il suo popolo sotto la bandiera dell'Islam. "Parlo qui in nome dell'umanità! Prego salvaci! Salvaci!" gridò poco prima di crollare dal dolore. Alcuni di 147.000 rifugiati hanno reso alle regioni curde controllata del nord iracheno ma circa 50.000 sono rimasti bloccati in Monti Sinjar senza cibo acqua o forniture mediche dopo che le forze curde si ritirarono di fronte islamista avanza. Forze di Stato islamici hanno circondato il piede della montagna tagliandoli fuori nel tentativo di farli morire di fame fuori. Come un risultato decine potenzialmente centinaia sono già morti di sete - soprattutto donne bambini anziani e deboli. E 'solo l'ultimo episodio tragico nel marzo dello Stato islamico attraverso l'Iraq e la Siria. L'elenco delle atrocità è già lunga sciiti e Allawites che non riescono a fuggire forze islamiste sono sommariamente giustiziati i loro santuari e moschee sistematicamente la dinamite; I cristiani sono stati completamente espulsi dalle zone sotto controllo "Stato islamico" più di recente da Mosul; altri santuari antichi - Sufi quelle ebraiche e anche sunniti che sono considerate eretiche dai jihadisti - sono stati demoliti. E in mezzo a tutto questo le vittime delle ultime atrocità si domanda alla indifferenza del mondo. Come un rifugiato "Karim" messo in una recente intervista con The New Yorker "Non vedo alcuna attenzione dal resto del mondo" " ha detto. "In un giorno hanno ucciso più di duemila Yazidi in Sinjar e il mondo intero dice 'Save Gaza salvare Gaza.'"
85] Il fotoreporter della Rossiya Segodnya potrebbe essere stato catturato dal "Settore destro" 14:45
Israele denuncia il lancio di due missili da Gaza 14:20
Tortoli.ru - il primo sito web sardo interamente in lingua russa 14:13
Ucraina Il governo esaminerà l'introduzione delle sanzioni anti-russe 13:46
Obama autorizza gli attacchi aerei contro l'Iraq 13:20
Rossiya Segodnya ha perso il contatto con un suo corrispondente in Ucraina 13:13
L'UE minaccia la Russia di misure di risposta 12:56
Gli USA potrebbero imporre nuove sanzioni contro la Russia 12:20
Obama non esclude attacchi aerei sull'Iraq 11:48
Gli imprenditori tedeschi esortano Russia e UE a negoziare 11:17
84] Sbagliare in Iraq fu umano perseverare in Ucraina è diabolico. Ho sempre pensato e credo ancora che gli Stati Uniti siano una grande democrazia liberale e che alcune cose dello stile di vita americano e dei suoi valori possano essere per noi europei un esempio da seguire. Sono altresì convinto che la politica internazionale degli USA come quella di ogni altro stato del mondo non sia finalizzata a un generoso e irrazionale altruismo bensì dalla comprensibile volontà di perseguire il mantenimento e magari l'accrescimento del benessere dei propri cittadini. Sono stato Deputato al Parlamento Italiano per tre legislature e mi sono sempre occupato non solo durante quel periodo di politica internazionale. Come la maggior parte di noi ho reagito con dolore e indignazione al vile attacco terroristico dell'11 settembre ed ho condiviso la guerra dichiarata da Washington contro i talebani dell'Afghanistan. Purtroppo ho dovuto anche costatare gli innumerevoli errori commessi da nostri alleati e amici almeno da quel momento in poi.
E' stato un errore strategico gravissimo aver dichiarato la guerra all'Iraq liberando così il fronte ovest dell'Iran dal loro acerrimo nemico che ne impediva la continuità della loro estensione strategica fino al Mediterraneo. Ovviamente non provavo nessuna simpatia per Saddam Hussein ma ancora prima che la guerra scoppiasse avevo scritto su di una testata americana internazionale che far cadere Saddam avrebbe creato un pericoloso vuoto di potere a meno di una numericamente enorme e di lunghissima durata presenza di militari americani su quel territorio. Tralascio per pietà di causa gli errori operativi e la scarsa capacità di empatia sia del governo USA sia degli uomini inviati a Baghdad per gestire la ricostruzione del Paese. La loro serie di errori non è però finita in Iraq. Come i fatti stanno a dimostrare è continuata in Siria in Egitto in Libia (con la complicità del megalomane Sarkozy) e sta ora manifestandosi con tutta la sua pericolosità in Ucraina.
So benissimo che in parte per ignoranza in parte per nostalgia un po' per fanatismo sono ancora molti gli americani politici e semplici cittadini che ritengono sia loro interesse "contenere" la Russia. Così come conosco le ataviche paure nei confronti di un potenziale espansionismo russo da parte di polacchi e Paesi Baltici. Voglio tacere sempre per pietà sugli ipocriti sentimenti "umanitari" a fasi alterne degli svedesi. Tuttavia ritengo che identificare nella Russia un suo presunto ma inverosimile desiderio di ricostruire l'Unione Sovietica sia un tragico errore di valutazione. Naturalmente anche i russi hanno i loro propri obiettivi nazionali ed è più che comprensibile che dopo che l'occidente ha tradito gli impegni assunti con Gorbaciov per una non estensione della Nato fino ai suoi confini si nutrano anche a Mosca forti dubbi sulle reali intenzioni occidentali e si desideri garantire i propri confini con Stati non nemici o almeno non militarmente avversi. L'interesse di tutto il mondo occidentale non può e non deve esser quello di isolare Mosca. Al contrario questa grande riserva di materie prime culturalmente vicinissima all'Europa dovrebbe essere vista come un nostro grande alleato politico ed economico per tutto il secolo che abbiamo di fronte. Il suo sviluppo ha davanti spazi enormi ed è proprio a ovest che il Cremlino ha sempre guardato per favorirlo. Inoltre chi nel futuro potrebbe insidiare la nostra posizione nel mondo sta molto più a est e debito pubblico permettendolo è verso laggiù che gli Usa dovrebbero concentrare la loro attenzione. Sbagliano dunque gli americani ma quello di cui non riesco per nulla a farmi una ragione e anzi sento in me montare una sempre maggiore indignazione è per l'atteggiamento europeo che si accoda a un comportamento totalmente masochistico andando in modo più che evidente contro i propri stessi interessi immediati e di medio temine. Si sostiene sempre che il vero amico sia quello che sa dire le verità anche le più spiacevoli al proprio sodale e che faccia di tutto per correggerlo quando sbaglia. Germania Italia e Francia sembrano averci provato per un po' ma oggi anche loro sembrano essersi accodate agli altri. Non si venga a raccontare della volontà democratica manifestata dal popolo ucraino a Maidan. E' oramai noto a tutti quanto su un comprensibile malcontento locale si siano innestati aiuti finanziari e organizzativi di alcuni Paesi occidentali. Né si venga a colpevolizzare la Russia per gli aiuti militari e di uomini che sta offrendo ai ribelli dell'est ucraino forse che gli americani e alcuni dei loro alleati non stanno facendo la stessa cosa con l'esercito di Kiev?
La cosa più grave è che quei Governi europei che hanno spinto per la firma dell'accordo tra UE e Ucraina sembrano del tutto indifferenti ai costi politici ma soprattutto economici diretti che ciò significherebbe per tutti i contribuenti europei. Stiamo prendendo per la gola greci e portoghesi per non parlare di altri costringendoli a vita da stenti e disoccupazione alle stelle e vorremmo invece riversare decine e decine di miliardi di euro per finanziare un Paese di cinquanta milioni di abitanti la cui economia per più del 50% è legata proprio a quella russa. Mi rendo conto profondamente della necessità di non creare fratture all'interno dell'Unione Europea così come ritengo che l'alleanza occidentale debba continuare a costituire una nostra scelta strategica fondamentale. Ma a tutto c'è un limite! E se gli USA passano da errore in errore mettendo a rischio il loro stesso ruolo egemone nel mondo se proprio non riusciamo a farli ragionare evitiamo almeno di cadere nell'abisso con loro. Non ci guadagneremmo ne'noi ne'loro. Da cittadino politico ed ex Parlamentare italiano pretendo che il nostro Governo possibilmente assieme a quelli che ancora in Europa mantengono il buon senso si dissoci dalla rottura dei nostri virtuosi rapporti con il vicino russo.
Il ministro Mogherini sta facendo sicuramente molto e non si può che apprezzare la sua prudenza e i suoi tentativi di mediazione. Sembra però purtroppo che anche a causa di una masnada di giornalisti italiani ed europei ignoranti e ipocritamente buonisti l'opinione pubblica sia fuorviata dalla realtà degli avvenimenti. Anche se ciò considerato la sua azione diventa sempre più difficile mi auguro fortemente che continui e che se non esistessero alternative abbia il coraggio con tutto il Governo di dissociarsi dai comportamenti fortemente nocivi per noi tutti e per le nostre imprese.
Dario Rivolta gia' Deputato al Parlamento* *Già Vice Presidente della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati
Per saperne di più http://italian.ruvr.ru/2014_08_08/Sbagliare-in-Iraq-fu-umano-perseverare-in-Ucraina-e-diabolico-6634/
83] 08.08.2014. Addio Mossul. Lettera d'addio dello scrittore iracheno cristiano Majed Aziza alla sua città Mossul dopo la decisione degli islamisti dell'ISIS di espellere tutti i cristiani
CULTURACATTOLICA.IT. D.N.N شبكة دمشق الاخبارية. di Majed Aziza Lettera d'addio dello scrittore iracheno cristiano Majed Aziza alla sua città Mossul dopo la decisione degli islamisti dell'ISIS di espellere tutti i cristiani. Espulsi lasciamo la nostra città Mossul umiliati dai detentori del nuovo islam. La lasciamo per la prima volta nella storia. E partendo ringraziamo i nostri vicini vicini che pensavamo ci avrebbero protetto come lo facevano un tempo e che si sarebbero ribellati contro la furia di questi criminali del XXI° secolo dicendo loro che noi siamo gli autentici figli di questa città e che ne siamo i fondatori. Ci facciamo coraggio dicendoci che possiamo contare su di loro fratelli valorosi che mostreranno di che pasta sono fatti (lett. "di che legno si scaldano").
Ma ci hanno abbandonato lasciandoci trascinare fuori dalla città verso l'ignoto. Hanno chiuso gli occhi mentre lasciavamo dietro di noi la nostra storia le tombe dei nostri antenati le nostre case il nostro patrimonio e tutto ciò che è caro al nostro cuore. Ci hanno abbandonato mentre dicevamo addio ai nostri quartieri alla moschea di Giona (che conteneva anche la tomba di questo profeta e che per questo motivo è stata distrutta dagli jihadisti dello stato islamico in Iraq e nel Levante (ISIS). Addio anche all'arcivescovado alla chiesa di Maskinta e a quella d'Ain Kibrit… Addio a tutti voi! Non ci saremo più per le vostre feste e cerimonie matrimoni e funerali. La fine dei millenni passati insieme. Addio ai nostri parenti seppelliti a Mossul. Li lasciamo cacciati dalla nostra città. Ci perdonino se non possiamo andare sulle loro tombe in occasione delle feste religiose. Addio ai resti mortali di mio nonno Elias del mio zio paterno – padre Mikhail – ai miei zii materni Ibrahim et Mikhail Haddad che mi hanno trasmesso la passione del giornalismo addio al mio zio paterno Estefan Aziza il primo martire della famiglia addio al convento di San Giorgio addio ai ponti della mia città alle sue mura e ai suoi terreni di gioco alla sua università e al suo centro culturale. Perdonateci vecchi amici fratelli e nobili figli della nostra città. Perdonate le nostre mancanze. Se possiamo aver mancato ai nostri doveri nei vostri confronti ciò non toglie che abbiamo vissuto insieme centinaia anzi migliaia di anni costruendo Mossul con il sudore della nostra fronte.
E oggi ci guardate da lontano mentre siamo scacciati umiliati agli occhi di tutti. Gli assassini del Daech (acronimo arabo di ISIS) ci hanno cacciato dalle nostre case e dalle nostre città. Addio a tutti voi. E grazie. Lasciamo sotto costrizione una terra che abbiamo nutrito con il nostro sangue.
 traduzione di Don Pierre Laurent Cabantous sources CulturaCattolica.it
82] Da "re dell'aborto" a leader pro-vita negli USA. La storia del dottor Bernard Nathanson. PABLO YURMAN (2) © Jorosmtz. Il 31 luglio 1926 nasceva a New York (Stati Uniti) Bernard Nathanson che come ostetrico sarebbe diventato noto negli anni Settanta come "il re dell'aborto". È morto nella stessa città il 21 febbraio 2011. Dopo aver supervisionato o praticato direttamente circa 75.000 aborti (il primo fu quello che eliminò suo figlio dopo che la fidanzata era rimasta incinta) ha cambiato radicalmente posizione ed è diventato un leader pro-vita nel suo Paese con proiezione internazionale. Questo cambiamento di posizione su un tema tanto polemico come quello della legalizzazione dell'aborto ha presupposto in uno scienziato come Nathanson una grande onestà intellettuale con se stesso con i suoi colleghi e con la società in generale soprattutto quando come nel suo caso ha basato sulla scienza medica le ragioni di questo cambiamento. Quello che però la lobby abortista non gli perdonerà mai non è tanto che come medico prima coinvolto in numerosissimi aborti abbia poi cambiato atteggiamento quanto che dopo essere stato un attivista per la legalizzazione dell'aborto nel suo Paese abbia detto la verità sulle campagne che hanno portato prima negli Stati Uniti e poi a livello mondiale a compiere questo passo legislativo. Gli enormi progressi scientifici nel campo della ginecologia e dell'ostetricia hanno permesso in modo graduale ma inesorabile all'ex professionista convinto della liceità dell'aborto di scoprire un mondo nuovo. Lo stesso Nathanson lo ha espresso in questo modo nel suo libro intitolato "La mano di Dio" "Erano gli ultrasuoni che aprivano per la prima volta una finestra sul grembo. Abbiamo iniziato anche a osservare il cuore del feto su monitor elettronici cardiaci fetali. Per la prima volta ho iniziato a pensare a ciò che stavamo facendo nella clinica [la clinica abortista che dirigeva]. Gli ultrasuoni ci hanno introdotti in un nuovo mondo. Per la prima volta potevamo vedere davvero il feto umano misurarlo esaminarlo e ovviamente creare un legame con lui e amarlo". Nel 1974 l'anno successivo a quello della legalizzazione dell'aborto nel suo Paese anche se con le sue parole continuava a realizzare aborti nei casi che secondo la sua coscienza erano eticamente accettabili scrisse un articolo sul New England Journal of Medicine in cui affermò che "la vita è un fenomeno interdipendente per tutti noi. È uno spettro continuo che inizia nell'utero e finisce con la morte; le bande dello spettro si designano con parole come feto bebè bambino adolescente e adulto. Dobbiamo affrontare con coraggio il fatto che nel processo dell'aborto viene annichilito un tipo speciale di vita umana e visto che la maggior parte delle gravidanze arriva a termine con successo l'aborto deve essere visto come l'interruzione di un processo che altrimenti avrebbe generato un cittadino del mondo. Negare questa realtà è il tipo più grossolano di evasione morale". La "comunità" scientifica ha reagito con virulenza di fronte all'idolo che aveva cambiato parere al punto che Nathanson è arrivato a ricevere minacce contro sé e la propria famiglia. Tutto ciò porta necessariamente a chiederci da che lato sono il dogmatismo e la chiusura mentale quando discutiamo sull'aborto? Il valore della coerenza professionale. Con grande sincerità Nathanson ha affermato di aver proseguito "a praticare aborti nel 1976. Realizzavo aborti e portavo dei bambini al mondo ma le tensioni morali crescevano e diventavano intollerabili. In un piano dell'ospedale assistevamo ai parti in un altro praticavamo aborti. Visto che il caso Roe vs. Wade non stabiliva alcuna restrizione potevamo realizzare aborti fino al nono mese prima dei primi dolori del parto... A metà degli anni Settanta mentre su un piano stavo iniettando una soluzione salina ipertonica a una donna incinta di 33 settimane aspettavo su un piano più in basso una partoriente di 33 settimane per cercare di salvare la vita del bambino. Le infermiere hanno pensato lo stesso. Cosa facevamo stavamo salvando bambini o li stavamo uccidendo?"
81] Una quotidiana ferocia continua a straziare la Nigeria dove alle violenze di Boko Haram il gruppo fondamentalista islamico responsabile di migliaia di uccisioni in attacchi armati e attentati terroristici si sommano quelle dei gruppi etnici contrapposti anch'esse sempre più caratterizzate da componenti anche pseudoreligiose. Se ne è avuto un ennesimo caso con l'attacco sferrato domenica del quale ha dato notizia ieri l'agenzia Fides a una chiesa cattolica nel villaggio di Ungwar Poppo nello Stato settentrionale di Kaduna. Uomini armati di mitra hanno attaccato il luogo di culto mentre i fedeli erano riuniti per celebrare la Messa sparando indiscriminatamente uccidendo una guardia incaricata di proteggere la chiesa e ferendo diverse persone alcune in modo grave. Gli assalitori sarebbero pastori fulani di religione musulmana che negli ultimi mesi hanno compiuto diversi attacchi a comunità di coltivatori cristiani.
La Fides sottolinea che il pluridecennale contrasto tra allevatori e coltivatori per il controllo delle terre e delle risorse idriche sembra aver fatto un inquietante salto di qualità da quando i fulani mostrano di disporre di armi sofisticate forse ottenute proprio dai miliziani di Boko Haram. 
80] © Fondazione Oasis. «Mi sono occupato del fanatismo religioso e ho detto chiaramente perché ci immischiamo nelle pratiche religiose dei cristiani? Un musulmano può costruire quando vuole una moschea nel mezzo di via Ramses al Cairo mentre un cristiano se vuole riparare un bagno in una chiesa deve chiedere l'autorizzazione al comune e alla prefettura. Questo è contro la giustizia islamica. Il principio di ogni religione è la giustizia. I salafiti che hanno un partito politico sotto l'egida dello stato pubblicano delle fatwe per proibire ai musulmani di fare gli auguri o le condoglianze ai cristiani. Che diritto hanno di fare questo quando il Corano dice nella sûra al-Mâ'ida a proposito del Vangelo «La Gente del Vangelo giudica in base alla rivelazione che Dio ha fatto scendere» (Cor. 5 47)? Il Corano è una ripetizione ed un proseguimento del Vangelo. Se si offende il Vangelo si offende il Corano. Quando i salafiti dicono che i cristiani non possono accedere a impieghi pubblici non si riferiscono ad alcun versetto nessun versetto coranico fa riferimento a ciò. Un solo testo del profeta dice invece che il minbar della moschea del profeta è stato costruito da un cristiano. Ogni attacco a un cristiano è un attacco all'Islam. Anche la jizya non era un imposta islamica era una tassa civile che era utilizzata solo in casi eccezionali. Non è uno dei pilastri dell'Islam (arkân al-Islâm). Bisogna cambiare tutta la società noi proponiamo di abolire il ministero dei Waqf e di sostituirlo con un ministero degli affari religiosi. Non importa chi ne sia il ministro ma ci devono essere tre delegati (wakîl) uno musulmano uno cristiano e uno ebreo. Se si verifica un problema qualunque non si deve più fare riferimento allo sheykh o al papa ma allo Stato. Uno stato civile! Gli affari cristiani devono essere gestiti come quelli musulmani. L'imâm è pagato dallo Stato perché il prete no? I cristiani pagano le tasse come i musulmani! Stesso discorso per gli ebrei. Bisogna vietare la creazione di partiti politici con un'ideologia religiosa». (sintesi di Ines Peta)
http://www.aleteia.org/it/religione/contenuti-aggregati/sceicco-karima-ogni-attacco-a-un-cristiano-e-un-attacco-allislam-5877988474224640
http://www.oasiscenter.eu/it/articoli/religioni-e-spazio-pubblico/2014/07/31/discorso-dello-sheykh-ahmad-kar%C3%AEma-professore-di-shar%C3%AE-a-presso-l-universit%C3%A0-di-al-azhar-24-aprile-2014?id_n=10328
79] QUESTO NON è UN PROBLEMA. ISLAMICI HANNO DETTO SEMPRE COSì PRIMA DI REALIZZARE IL CALIFFATO MONDIALE! ] Sceicco Karîma "Ogni attacco a un cristiano è un attacco all'Islam". La questione dei luoghi di culto rimane oggetto di un vivo dibattito in Egitto. 

78] AMOR CON AMOR SI PAGA! ] Bandi Fatah ufficiale per pulizia etnica della israeliani ebrei. Membro del Comitato Centrale chiama a guidare gli ebrei israeliani nel fiume Giordano e il Mediterraneo in 'solidarietà' con Gaza. L'Autorità Palestinese (PA) ha chiesto pulizia etnica contro gli ebrei israeliani dopo un funzionario postato su Facebook a "guidare l'occupante fuori dal fiume Giordano al Mar Mediterraneo." Comitato Centrale di Fatah Stati Tawfiq Tirawi inviato un messaggio al suo ufficiale lettura pagina Facebook "O la nostra gente libere di determinazione e sacrificio a Gaza si sono più onorato di tutti noi... Noi rimaniamo impegnati alla promessa la libertà l'indipendenza e scacciando l'occupante da tutta la terra pura dalla [Giordano] al fiume [Mediterraneo] Mare. " "Viva Free Gaza!" ha aggiunto. Il post è stato tradotto da Palestinian Media Watch (PMW). Tirwai è stato a lungo un sostenitore della violenza contro Israele invitando i palestinesi a prendere le armi poco dopo il "governo di unità" Hamas-Fatah è stato dichiarato nel mese di aprile. Nelle ultime settimane Fatah ha chiesto violento "rivoluzione" contro Israele e ha minacciato lo stato ebraico dicendo a "preparare i sacchi per i cadaveri." Le dichiarazioni sono in linea con l'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) Carta del 1968 che chiede "lotta armata" o "rivoluzione armata" dichiarando "lotta armata è l'unico modo per liberare la Palestina" e invitando gli arabi locali "essere pronti per la lotta armata. "
Dopo la carta l'OLP e Fatah sono stati definiti a livello internazionale come organizzazioni terroristiche uno status che è stato rimosso durante il processo di Accordi di Oslo 1993.
Fatah Official Calls for Ethnic Cleansing of Israelis Jews. Central Committee member calls to drive Israeli Jews into the Jordan river and the Mediterranean in 'solidarity' with Gaza. The Palestinian Authority (PA) has called for ethnic cleansing against Jewish Israelis after an official posted on Facebook to "drive the occupier out from the Jordan River to the Mediterranean Sea." 
Fatah Central Committee Member Tawfiq Tirawi posted a message to his official Facebook page reading "O our free people of resolve and sacrifice in Gaza you are more honored than us all... We remain committed to the promise freedom independence and driving out the occupier from the entire pure land from the [Jordan] River to the [Mediterranean] Sea."
"Long live free Gaza!" he added. The post was translated by Palestinian Media Watch (PMW). Tirwai has long been a proponent of violence against Israel calling on Palestinians to take up arms shortly after the Hamas-Fatah "unity government" was declared in April. In recent weeks Fatah has called for violent "revolution" against Israel and threatened the Jewish state by telling it to "prepare the body bags." The statements are in line with the Palestine Liberation Organization (PLO) charter of 1968 which calls for "armed struggle" or "armed revolution" declaring "armed struggle is the only way to liberate Palestine" and calling on local Arabs to "be prepared for the armed struggle." 
Following the charter the PLO and Fatah were defined internationally as terror organizations a status which was removed during the 1993 Oslo Accords process.
77] لحظة تفجير ( مرقد ) النبي يونس الموصل 24-7-2014 
لحظة تفجير ( مرقد ) النبي يونس الموصل 24-7-201
Pubblicato il 24/lug/2014
لاتنسى الاشتراك في قناتنا https://www.youtube.com/newsofiraq2
فيسبوك https://www.facebook.com/newsofiraq
تويتر https://twitter.com/newsofiraq
Traduci
Piace a John Wanjau Muriithi.
Lorenzo Scarola
John Wanjau Muriithi Natanyahu don't spare those thorns remember u r like soul or king David
Lorenzo Scarola Israel has never been able to solve its problems in 66 years because it is not Netanyahu or other politicians around the world who have the power but they are Satanists traitors Talmud Pharisees 322 Bush 666 Bildenberg Rothschild who they have the real power in all the false democracies Masonic without monetary sovereignty!

Israele non ha mai potuto risolvere i suoi problemi in 66 anni perché non è Natanyahu o altri politici in tutto il mondo che hanno il potere ma sono i satanisti traditori talmud farisei 322 Bush 666 Rothschild Bildenberg che loro hanno il potere reale in tutte le false democrazie massoniche senza sovranità monetaria!
76] per ONU islamici possono fare tutti i delitti a loro piacimento e quindi non devono subire conseguenze a motivo dei loro crimini e queste sono le stesse persone che hanno fatto la pulizia etnica in Iraq.. perché tutti i popoli per ONU non hanno diritto alla legittima difesa quindi ONU e per tutti coloro che lo compongono questo sharia ONU OCI Bildenberg poi anche loro sono tutti dei terroristi islamici culto bestia Allah che è proprio lo stesso demonio JaBullOn ] Due feriti dal lancio di razzi come IAF vendica. Scioperi IAF a Gaza dopo diciotto razzi lanciati sui civili israeliani; Delegazione israeliana ha ricordato dal Cairo; 2 feriti nel sud. 2014/08/08 12:37. Due persone sono state ferite da schegge di cadere nella regione Sdot Hanegev è stato annunciato Venerdì pomeriggio. L'IDF ha confermato che un soldato è stato leggermente ferito e un civile sostenuta ferite moderate. In precedenza un alti funzionari del governo hanno dichiarato di Arutz Sheva che il Primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il ministro della Difesa Moshe Ya'alon avevano autorizzato l'IDF di reagire con forza a un fuoco di fila di oltre 18 razzi contro i civili israeliani Venerdì mattina. Il rapporto superfici meno di un'ora dopo Fonti palestinesi riferiscono i media possibili attacchi aerei nel nord di Gaza. IDF portavoce tenente colonnello Peter Lerner ha confermato entrambe le relazioni vicine alle 11:00 Venerdì. Gli attacchi di razzi rinnovati da parte di terroristi a Israele sono inaccettabili intollerabili e miope " ha aggiunto Lerner." Cattiva decisione di Hamas 'a violare il cessate il fuoco sarà perseguito dalla IDF continueremo a colpire Hamas le sue infrastrutture i suoi agenti e ripristinare la sicurezza per lo Stato di Israele. "Pochi secondi dopo l'Ufficio del Portavoce IDF ha twittato una conferma aggiungendo che si" rivolge siti terroristici "a Gaza. L'IDF resta vigile e mantiene un elevato livello di preparazione con entrambe le capacità difensive e le capacità suggestive al fine di affrontare la nuova aggressione " l'IDF ha aggiunto in un comunicato stampa." L'IDF è determinato a difendere i civili dello stato di Israele ". Un portavoce militare ha detto alla AFP che nessun soldati israeliani sono entrati a Gaza per effettuare gli scioperi. c'è stato" alcun cambiamento sul terreno " ha detto. alti funzionari del governo anche aggiunto che la delegazione israeliana al Cairo è stato richiamato e già sbarcati in Israele come di 07:00 Venerdì mattina. L'annuncio se è vero le superfici dopo diversi ministri hanno chiesto la fine dei negoziati che Hamas e la Jihad islamica hanno insistito avrebbe continuato pur continuando a sparare razzi su Israele e nonostante respingendo. l'estensione di un cessate il fuoco di 72 ore Alle 10:35 circa un salva aggiuntivo è stato licenziato su Sderot l'Iron Dome intercettato uno due e cadde in aree aperte Sirene hanno anche suonato in Be'eri Shuva Cahavat Yizra. 'em Shukda Shuva Tekuma Tushia Nahal Oz Zameret Alumim Kfar Aza e Sa'ad.
Two Wounded from Rocket Fire as IAF Retaliates. IAF strikes in Gaza after eighteen rockets fired on Israeli civilians; Israeli delegation recalled from Cairo; 2 injured in the South. 8/8/2014 12:37 PM. Two people have been injured from shrapnel falling in the Sdot HaNegev region it was announced Friday afternoon. The IDF confirmed that one soldier was lightly injured and a civilian sustained moderate injuries. Earlier a senior government officials stated to Arutz Sheva that Prime Minister Binyamin Netanyahu and Defense Minister Moshe Ya'alon had authorized the IDF to retaliate with force to a barrage of over 18 rockets on Israeli civilians Friday morning. The report surfaces less than one hour after Palestinian media sources reported possible airstrikes in northern Gaza. IDF Spokesman Lt. Col. Peter Lerner confirmed both reports close to 11:00 am Friday. The renewed rocket attacks by terrorists at Israel are unacceptable intolerable and shortsighted" Lerner added. "Hamas' bad decision to breach the ceasefire will be pursued by the IDF we will continue to strike Hamas its infrastructure its operatives and restore security for the State of Israel." Seconds later the IDF Spokesperson's Office tweeted a confirmation adding that it is "targeting terror sites" in Gaza. The IDF remains alert and maintains a high level of preparedness with both defensive capabilities and striking capabilities in order to address the renewed aggression" the IDF added in a press release. "The IDF is determined to defend the civilians of the state of Israel." A military spokeswoman told AFP that no Israeli soldiers entered Gaza to carry out the strikes. There has been "no change on the ground" she said. Senior government officials also added that the Israeli delegation to Cairo has been recalled and already landed in Israel as of 7:00 am Friday morning. The announcement if true surfaces after several ministers called for an end to the negotiations which Hamas and Islamic Jihad have insisted would continue despite continuing to fire rockets on Israel and despite rejecting an extension of a 72-hour ceasefire. At roughly 10:35 am an additional salvo was fired on Sderot; the Iron Dome intercepted one and two fell in open areas. Sirens have also sounded in Be'eri Shuva Cahavat Yizra'em Shukda Shuva Tekuma Tushia Nahal Oz Zameret Alumim Kfar Aza and Sa'ad.
75] https://www.youtube.com/user/UniusKingREI/discussion La tomba del Profeta Giona distrutta dagli islamisti dell'Isil. Gli islamisti hanno radunato decine di persone perchè fossero testimoni dell'azione di spregio. اخبار العراق - News of iraq / Youtube. "I militanti hanno fissato delle cariche esplosive intorno e dentro il monumento e poi l'hanno fatto saltare in aria" è la testimonianza di una delle tante persone che hanno assistito allo scempio sacrilego. Una fonte delle forze di sicurezza che ha voluto rimanere anonima racconta "Gli estremisti hanno chiuso le porte della moschea hanno fatto uscire i fedeli e hanno impedito agli altri di entrare a pregare". Gli estremisti avrebbero impiegato un'ora per minare la tomba. Anche diverse case nelle vicinanze sono rimaste danneggiate dall'esplosione. Nel Corano e nella Bibbia Giona viene inghiottito da una balena. Secondo la tradizione Mosul è il luogo dove sono sepolti i suoi resti. La moschea è stata completamente restaurata negli anni 90 sotto Saddam Hussein. Originariamente fu edificata su un sito archeologico che risale all'ottavo secolo avanti Cristo. Prima della sua distruzione fino al alcune settimane fa la tomba di Giona era una destinazione popolare per i pellegrini religiosi di tutto il mondo. Il gruppo jihadista dell'Isil fino ad oggi ha distrutto o danneggiato 30 santuari e anche un gran numero di moschee in tutto l'Iraq fino all'interno di Mosul.
74] لحظة تفجير ( مرقد ) النبي يونس الموصل 24-7-2014 
لحظة تفجير ( مرقد ) النبي يونس الموصل 24-7-201
Pubblicato il 24/lug/2014
لاتنسى الاشتراك في قناتنا https://www.youtube.com/newsofiraq2
فيسبوك https://www.facebook.com/newsofiraq
تويتر https://twitter.com/newsofiraq

73] TUTTA LA POPOLAZIONE DI GAZA DEVE ESSERE DEPORTATA IN SIRIA GAZA NON DEVE PIù ESSERE RICOSTRUITA! 
72] Netanyahu Hamas is Responsible for Civilian Deaths. PM Netanyahu meets ICRC head Peter Maurer shows him evidence of how Hamas uses civilians in Gaza as human shields. By Elad Benari. First Publish 8/8/2014 Prime Minister Binyamin Netanyahu met on Thursday met with International Committee of the Red Cross Peter Maurer who is visiting the region. The two discussed the recent Israeli operation in Gaza and Netanyahu stressed that Israel regretted any civilian deaths in the conflict. At the same time he stressed that Hamas was responsible for any civilian deaths due to its use of civilians as human shields. "You know every one of these civilian deaths is a tragedy; we regret every single one. We do not target a single civilian" Netanyahu told Maurer. "And when we met here a year ago I said to you that Hamas is committing a double war crime It is both targeting civilians and hiding behind civilians including UN facilities which are not only rocket storage sites but rocket launching sites and mortar launching sites." "So Israel has every right to defend itself and we are obeying the rules of war the international code. And those who are responsible for all these tragic civilian deaths are Hamas and Hamas alone" he stressed. Prime Minister Netanyahu noted that Israel makes every effort to aid civilian non-combatants in Gaza. "You may know we've put in about 2000 trucks during the fighting during the humanitarian ceasefires which we kept and Hamas violated. We've opened a field hospital which Hamas – right next to Gaza in order to assist the wounded the Palestinian wounded. Hamas prevents people from coming in." He continued "We're fixing fuel lines electricity lines for Gaza during the fighting water supply – during the fighting as best as we can. Hamas has been the one that's been deliberately stopping that so it's actually a triple thing that they're doing. They're not only firing on our civilians not only hiding behind their civilians and accruing as much civilian deaths as they can pile up because that's what they want for the PR game against Israel but also I think that they've done something else and that's to prevent and refuse humanitarian assistance that Israel itself offered for their own people." "And I think when you put it all together you understand that there is a deliberate strategy here and that is to have Hamas – Hamas – inflict as much civilian damage as they can on their own people as part of a deliberate strategy to try to have Israel accused in international public opinion" said Netanyahu. "Now if international law and the international code basically surrenders to this policy and to this tactic what it means is that terrorists that are embedded in dense urban populations are firing rockets at neighboring countries democracies like Israel and then get Israel or the democracies to be accused when it takes legitimate action against them that means that democracies and the law-abiding states are absolutely defenseless" he told Maurer. "What is at stake here is not merely Israel's ability and legitimate right of self-defense; it's the ability of all civilized countries and all democracies to defend themselves because this test case is not only about Israel. What happens here will happen for everyone. Now it may seem farfetched to you but it's not. This will be everywhere everywhere you have radicalized Islamic terrorist communities and movements you will have this phenomenon. The issue here is not merely Israel's right of self-defense but the right of self-defense of all civilized countries against this barbarism" Netanyahu concluded.
71] razzo contro artiglieria pesante quando la gente vede salire un razzo da quella zona ha tre minuti per fuggire! ] AMEN! MORTE A TUTTI I COMPLICI ONU USA UE BILDENBERG FARISEI ILLUMINATI ROTHSCHILD JABULLON [ TEL AVIV 8 AGOsto. Almeno 10 razzi sono stati lanciati da Gaza questa mattina contro Israele ed uno è ricaduto dentro la stessa Striscia. Israele per ora non ha risposto al lancio dei razzi avvenuto non appena è scaduto alle otto locali il cessate il fuoco. Secondo i media le esplosioni avvertite nella Striscia sarebbero dovute alla caduta di un razzo all'interno del territorio palestinese cosi' come segnalato dallo stesso portavoce militare israeliano.
70] DAL MONDO 07.08.2014. La grande fuga dei cristiani. I musulmani cacciano 100mila cristiani dalla città di Qaraqosh. Il Papa proteggeteli. Prime vittime durante l'esodo. GELSOMINO DEL GUERCIO. Various. I jihadisti dell'autoproclamato califfato islamico hanno conquistato Qaraqosh la principale città cristiana dell'Iraq e le zone circostanti. Lo hanno riferito oggi i residenti in fuga e le autorità religiose. Si è subito mobilitato Papa Francesco lanciando un «appello alla comunità internazionale» in particolare per «porre fine al dramma umanitario in atto e perché si adoperi a proteggere i minacciati dalla violenza e assicurare aiuti agli sfollati». Appello anche alla «coscienza di tutti» e alla preghiera di tutti i cristiani e le Chiese» (Repubblica 7 agosto). IL GRANDE ESODO DEI CRISTIANI DI QARAQOSH. «Nella notte fra il 6 e il 7 agosto i miliziani dell'Isis il Califatto autoproclamato hanno attaccato con colpi di mortaio molti dei villaggi della piana di Ninive - spiega ad AsiaNews (7 agosto) il Patriarca caldeo Mar Louis Raphael I Sako -. Ora hanno assunto il controllo dell'area. I cristiani 100mila circa in preda all'orrore e al panico hanno abbandonato i loro villaggi e le loro case con niente in mano se non i vestiti che avevano indosso». SI TEME PER IL RISCHIO GENOCIDIO. Il Patriarca caldeo parla di «esodo una vera via crucis con i cristiani che in marcia a piedi nella torrida estate irakena verso le città curde di Erbil Duhok e Soulaymiya». Sua Beatitudine aggiunge inoltre che «fra loro vi sono anche malati anziani bambini e donne incinte. Essi stanno affrontando una catastrofe umanitaria e vi è un rischio concreto di genocidio. Hanno bisogno di cibo acqua e riparo…». IL PATRIARCA CALDEO SITUAZIONE DISPERATA. Ai microfoni di Radio Vaticana (7 agosto) il Patriarca è ancora più duro «Oggi c'è un vuoto. Il governo non ha le forze per controllare il Paese ora ci sono anche le elezioni del Parlamento e non ci sono le forze per attaccare non c'è un vero esercito a differenza della Siria. Qui i curdi si stanno ritirando hanno solo armi leggere e ci sono migliaia di persone in cammino lungo la strada anche da tre quattro ore. Occorre mobilitare l'opinione pubblica e le società di tutti i Paesi questa è una catastrofe umanitaria». IL PREFETTO IL KURDISTAN NON LI ACCOGLIERA'. I cristiani hanno dovuto abbandonare tutto «persino le scarpe e scalzi sono stati instradati a forza verso l'area del Kurdistan» rincara il cardinale Fernando Filoni Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli che in precedenza era stato Nunzio apostolico in Iraq e conosce bene la situazione del Paese. «La situazione dei cristiani cacciati è disperata perché ad Arbil la capitale del Kurdistan iracheno non sono intenzionati ad accoglierli perché non sanno come ospitare queste migliaia di persone» ha aggiunto il cardinale Filoni (La Stampa 7 agosto). SI CONTANO LE PRIME VITTIME. Il Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli sostiene che si siano registrate anche delle vittime durante la fuga. «Già si contano i primi morti - sentenzia Filoni - tre o quattro ragazzi hanno perso la vita. Occorre intervenire subito in loro aiuto» (Agi 7 agosto). "ALLAH E' GRANDE". Anche la città di Tal Kayf vicino Qaraqosh è stata presa dai miliziani «Ho sentito degli spari nella notte e ho visto un convoglio militare dello Stato islamico entrare in città. Gridavano "Allahu Akbar" (Dio è il più grande)» afferma un residente della città che nella notte è riuscito a scappare a Erbil la capitale del Kurdistan (Tempi.it 7 agosto). LA FUGA DELLA MINORANZA YAZIDI. Non solo i cristiani sono stati cacciati dalle loro case anche la minoranza Yazidi musulmani sono scappati dalla città di Sinjar per rifugiarsi sulle montagne. Quaranta bambini sono già morti circa 500 uomini sono stati trucidati e centinaia di donne sono state rapite «per essere rese schiave dai jihadisti». Se non riceveranno aiuti circa 50 mila persone rischiano ora di morire di fame e di sete. sources ALETEIA TAGS persecuzione Cristiani Iraq
World Watch List 2014 #5. Afghanistan. The persecution engines prevalent in Afghanistan are 'Islamic extremism' (main engine) and to a lesser extent 'tribal antagonism' and 'organised corruption'. 'When Satan fell to earth he fell in Kabul' is an often quoted Afghan saying. All Afghan Christians come from a Muslim background (referred to as Muslim Background Believers or MBBs). If it becomes known that someone has converted to Christianity he or she faces heavy societal and familial pressure. Muslim clergy most likely will be the instigators and local authorities can be involved too. Those who decide to leave Islam and who are considered to be apostates are in an extremely difficult situation illustrated by the recent appeal of MP Nazir Ahmad Hanafi to execute such people. People are deeply entrenched in their families villages tribes and own people. If someone dares to turn from his tribe and age-old values to embrace something new and maybe even foreign this results in high pressure to return to tradition or otherwise be branded a traitor and excluded from the community. This applies to all 'deviations' but even more so if someone turns to Christianity. The Christian religion is still considered to be a Western religion and hostile to Afghan culture society and Islam. Afghan Christians face enormous pressure in all spheres of life. There is no public church even for expats. As conversion is seen as an act of apostasy converts will keep it a secret from everybody. It is dangerous for Christians to pray and sing or to keep Christian materials with them - any connection with Christianity is dangerous. Children of converts also live a life of secrecy and always have to be careful of what to say and to whom. Afghanistan is one of the best examples of a country where pressure is so high that no additional violence is needed in order to push Christians underground.
It is unlikely that the situation for Christians will improve in the near future. The withdrawal of the international forces in 2014 will probably lead to a new phase in which the current regime will have to deal with the threat of the Taliban as well as the different ethnic factions in the country.
68] Benjamin Netanyahu - בנימין נתניהו. 12 ore fa. ראש הממשלה בנימין נתניהו שלח היום מכתב לקהילות היהודיות בעולם על מנת להודות על התמיכה בישראל בשבועות האחרונים. במכתב כתב ראש הממשלה נתניהו 
"העם היהודי תמיד מתאחד על מנת להתמודד עם אתגרים. תקופה זאת לא שונה.
במהלך החודשיים האחרונים החל... Altro... Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha inviato una lettera di oggi per le comunità ebraiche nel mondo ringrazia per il sostegno a Israele nelle ultime settimane. Nella lettera il primo ministro Netanyahu ha scritto "il popolo ebraico viene sempre insieme alle sfide. Questa volta non è diversa. Durante gli ultimi due mesi a partire con il rapimento e l'omicidio di tre e successivamente nella nostra operazione con il supporto di Cliff Ebreo Comunità nel mondo è stata la fonte del potere al popolo di Israele. Allo stesso tempo sappiamo che era un momento difficile per gli ebrei in tutto il mondo dal momento che molti di voi faccia parolacce e violente manifestazioni di antisemitismo. A nome dello stato di Israele e il popolo di Israele vi ringrazio per la tutela del diritto di darci per il ripristino della pace e sicurezza in tutto che gli israeliani hanno diritto a loro. Voglio continuare a sentire la loro voce al fine di affrontare le menzogne e calunnie contro lo stato ebraico. Da parte nostra abbiamo in Israele continuano a stare accanto a te mentre occupano di odio e intolleranza. Gli ebrei ovunque dovrebbe essere in grado di vivere con orgoglio e senza paura. Ho grande fiducia nella giustizia del popolo ebraico e il nostro obiettivo. Mi aspetto di continuare a costruire il futuro insieme con la nostra quota"
67] Iraq Obama valuta bombardamenti su Isis --- terroristi islamici non possono essere vinti da bombardamenti.. è la ARABIA SAUDITA CHE DEVE ESSERE RASA AL SUOLO TUTTA LA LEGA ARABA DEVE RINUCIARE ALLA SHARIA PERCHè NOI NON CI POSSIAMO METTERE A fare il genocidio dei musulmani come gli islamici sperano che noi siamo costretti a fare per non subire il loro genocidio.. sono maniaci religiosi dogmatici paranoici assassini seriali religiosamente perfetti fanatici.. questo è un problema ideologico della LEGA ARABA e soltanto loro lo devono risolvere VELOCEMENTE o dobbiamo dichiarare guerra alla lega araba!
66bis] Siria Ragazze rapite due volontarie italiane Vanessa Marzullo e Greta Ramelli famiglia 'aiutatele dicendo cosa accade'. già e perché ANSA non dice la verità che cioè tutte le false democrazie massoniche di farisei Bildenberg CIA NATO FMI SPA; aiutano gli jihadisti per fare sgozzare tutti i cristiani e che un musulmano di Assad sta proteggendo i cristiani? Iraq cristiani in fuga croci divelte
Il patriarca caldeo di Kirkuk denuncia "disastro umanitario" E desolante! l'unica Logica della LEGA ARABA è Quella del Genocidio Subito per morire come Martiri oppure Realizzato Contro Gli ALTRI Contro OGNI Diversità sempre per onorare il Loro Dio Bestia Allah Ecco perchè Loro non Hanno Un vero Stato Laico neanche in Giordania! NON C'E NESSUNA POSSIBILITA PER IL GENERE UMANO DI Sopravvivere ad un nazismo ONU come QUESTO SE NON DI DISTRUGGERE LA LEGA ARABA E DI Abolire L'ISLAM Cosi Come E STATO ABOLITO IL nazismo il genere umano non sopravviverà! ed è Perche io potessi dire queste parole Che I satanisti Rothschild 322 Bush hanno Lavorato per decenni! ]] Ê desolante IRAN e Arabia Saudita STRUMENTALIZZANO LE ALLEANZE MA IL LORO UNICO VERO OBIETTIVO è di realizzare il CALIFFATO MONDIALE contrariamente non sarebbero coerenti religiosamente! Araba Lega e satanisti CIA dovranno rispondere al Mondo della Galassia Jadista! [[Hamas Jihad islamica rifiuta di estendere il cessate il fuoco. Entrambi I gruppi terroristici si rifiutano di estendere il cessate il fuoco. QUINDI è INEVITABILE tutti I palestinesi devono essere deportati in Siria! Netanyahu Hamas is Responsible for Civilian Deaths. PM Netanyahu meets ICRC head Peter Maurer shows him evidence of how Hamas uses civilians in Gaza as human shields.. è grave che tutte le false democrazie massoniche di farisei bildenberg senza sovranità monetaria abbiano abbandonato tutti I cristiani di Africa e Medio Oriente al massacro!
66] Siria Ragazze rapite due volontarie italiane Vanessa Marzullo e Greta Ramelli famiglia 'aiutatele dicendo cosa accade'. già e perché ANSA non dice la verità che cioè tutte le false democrazie massoniche di farisei Bildenberg CIA NATO FMI SPA; aiutano gli jihadisti per fare sgozzare tutti i cristiani e che un musulmano di Assad sta proteggendo i cristiani?
65] E desolante! l'unica Logica della LEGA ARABA è Quella del Genocidio Subito per morire come Martiri oppure Realizzato Contro Gli ALTRI Contro OGNI Diversità sempre per onorare il Loro Dio Bestia Allah Ecco perchè Loro non Hanno Un vero Stato Laico neanche in Giordania ! NON C'E NESSUNA POSSIBILITA PER IL GENERE UMANO DI Sopravvivere ad un nazismo sharia ONU come QUESTO SE NON DI DISTRUGGERE LA LEGA ARABA e di abolire L'ISLAM Cosi Come E STATO ABOLITO IL nazismo il genere umano non sopravviverà! ed è Perche io potessi dire queste parole Che i satanisti Rothschild 322 Bush hanno Lavorato per decenni! ]] Ê desolante IRAN e Arabia Saudita STRUMENTALIZZANO LE ALLEANZE MA IL LORO UNICO VERO OBIETTIVO è di realizzare il CALIFFATO MONDIALE contrariamente non sarebbero coerenti religiosamente! Araba Lega e satanisti CIA dovranno rispondere al Mondo della Galassia Jadista! [[Hamas Jihad islamica rifiuta di estendere il cessate il fuoco. Entrambi i gruppi terroristici si rifiutano di estendere il cessate il fuoco. QUINDI è INEVITABILE tutti i palestinesi devono essere deportati in Siria! Netanyahu Hamas is Responsible for Civilian Deaths. PM Netanyahu meets ICRC head Peter Maurer shows him evidence of how Hamas uses civilians in Gaza as human shields.. è grave che tutte le false democrazie massoniche di farisei bildenberg senza sovranità monetaria abbiano abbandonato tutti i cristiani di Africa e Medio Oriente al massacro!
64] è desolante! l'unica logica della LEGA ARABA è quella del GENOCIDIO subito per morire come martiri oppure realizzato contro gli altri contro ogni diversità per onorare il loro Dio Bestia Allah ecco perché loro non hanno un vero Stato Laico neanche in Giordania! NON C'è NESSUNA POSSIBILITà PER IL GENERE UMANO DI SOPRAVVIVERE a questo nazismo SE NON DI DISTRUGGERE LA LEGA ARABA E DI ABOLIRE L'ISLAM COSì COME è STATO ABOLITO IL NAZISMO! ed è perché io potessi dire queste parole che i satanisti Rothschild 322 Bush hanno lavorato per decenni! ]] è desolante IRAN e ARABIA SAUDITA STRUMENTALIZZANO LE ALLEANZE MA IL LORO UNICO VERO OBIETTIVOA è IL CALIFFATO MONDIALE! Lega araba e satanisti CIA dovranno rispondere al mondo della Galassia Jadista! [[ Hamas Islamic Jihad Refuse to Extend Ceasefire. Both terror groups refuse to extend ceasefire past 8:00 am say Israel has not accepted unprecedented laundry list of demands.By AFP and Tova Dvorin First Publish 8/8/2014 7:17 AM / Last Update 8/8/2014 Hamas terrorists parade rocket. Two senior Hamas officials said the terror group will not extend a 72-hour ceasefire in Gaza that expires at 8:00 am IST on Friday accusing Israel of rejecting their demands for a truce according to AFP. A leader of Islamic Jihad also confirmed the factions had decided not to extend the ceasefire."We have one position we refuse to extend the ceasefire it is a final decision. Israel did not propose anything" said one senior Hamas official after a long meeting with Egyptian mediators.
"It did not agree to end the blockade" of Gaza he added referring to a key point Hamas's list of unprecedented demands. Other demands include the effective lifting of all travel and import restrictions on Gaza - including adding a seaport and airport - and releasing terrorists. All of the demands would allow Hamas to rearm quickly - and possible with more deadly weapons than before. A senior Islamic Jihad leader said the decision was taken with Hamas. Asked if there were any chance it would be reversed before 8:00 am IST he responded "Not likely." The delegation is led by a representative of Palestinian Authority (PA) Chairman Mahmoud Abbas who signed a unity deal with Hamas in April to end a seven-year rift. IDF 'prepared for all scenarios' Meanwhile a senior IDF official confirmed to Arutz Sheva on Friday morning that the IDF is ready "for all scenarios" - by air by land and by sea - and that forces are waiting at the ready. "However" he said "We took into account that this will probably be a process of up to two weeks from the beginning of the ceasefire until a final resolution and one that will have ups and downs - so we prepared accordingly." The Defense Ministry has decided to extend special regulations from the Home Front Command regarding all communities within 40 kilometers of Gaza until Sunday. The 72-hour "humanitarian ceasefire" brokered by Egypt overnight Monday/Tuesday took effect at 8:00 am Tuesday and has brought a tenuous calm to the region. Israel reportedly accepted a possible extension of the truce as early as Wednesday but Hamas categorically rejected the move. IDF 'holding position'? Earlier Wednesday the IDF announced a limited pullout of the Gaza border area leaving 55000 soldiers near the fence and discharging some 30000 reservists. IDF forces already officially left Gaza itself earlier this week. On Wednesday night Prime Minister Binyamin Netanyahu stressed in an international press conference that the IDF stands at the ready in the event the current ceasefire is violated however. "We closely monitor the implementation of the ceasefire on the ground and we are holding position in the event it is violated" he stated. "The army is in the field with reinforcements to meet any scenario." Since Operation Protective Edge began 31 days ago 3308 rockets were fired on Israel. Sixty-four IDF soldiers were killed in the fighting as well as three Israeli civilians. Nearly 2000 Palestinian Arabs were also killed roughly 50% of whom were estimated to be Hamas and Islamic Jihad terrorists. 
63] Circa 100 mila cristiani sono fuggiti dall'Iraq. Almeno 100 mila cristiani sono stati costretti a fuggire dall'Iraq a causa delle azioni del gruppo radicale "Lo Stato islamico dell'Iraq e del Levante" ha dichiarato il Patriarca di Babilonia dei Caldei Louis Sako.
In precedenza è stato comunicato che i guerriglieri dell'ISIL hanno preso il controllo di alcune di città cristiane tra cui la più grande è Bakhdida.
Secondo Sako i guerriglieri continuano a occupare le chiese cattoliche distruggere i manoscritti sacri e abbattere le croci dagli edifici. http://italian.ruvr.ru/news/2014_08_07/Circa-100-mila-cristiani-sono-fuggiti-dallIraq-5891/
62] L'ex agente dell'intelligence statunitense Edward Snowden ha ottenuto il permesso di soggiorno in Russia per un periodo di 3 anni ha comunicato il suo avvocato Anatoly Kucherena. Snowden può chiedere la cittadinanza russa in futuro. Inoltre può muoversi liberamente nel Paese e viaggiare all'estero ma per un periodo non superiore a 3 mesi.
Kucherena ha sottolineato che non si tratta dello status di asilo politico.
Il periodo dell'asilo temporaneo di Snowden è scaduto il primo agosto e i documenti di rinnovo sono stati presentati in anticipo.
Negli USA l'ex agente dei servizi segreti è accusato di rivelazioni di informazioni classificate e rischia una lunga pena detentiva.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_08_07/Snowden-ha-ricevuto-il-permesso-di-soggiorno-in-Russia-2830/
61] INFINITE TRAGEDIE SHARIA ONU BILDENBERG OCI SHARIA. Greta Ramelli (S) e Vanessa Marzullo in una foto tratta da facebook. ''Se volete stare vicini a Vanessa e Greta raccontate cosa succede in Siria e perché è in questa situazione''. A parlare è la famiglia di una delle due volontarie rapite in Siria. Le due ragazze sono state rapite da qualche giorno le due cooperanti italiane che si trovavano ad Aleppo da fine luglio per attività di volontariato. Secondo quanto si apprende si tratta di Vanessa Marzullo di Brembate (Bergamo) e Greta Ramelli di Besozzo (Varese). La Farnesina "conferma la notizia della irreperibilità di due cittadine italiane in Siria sulla quale sin da subito stanno lavorando l'Unità di crisi e la nostra intelligence". Il ministero ha attivato "immediatamente tutti i canali informativi e di ricerca per i necessari accertamenti. Le due cittadine si trovavano ad Aleppo per seguire progetti umanitari nel settore sanitario e idrico". "L'Unità di crisi ha preso contatto con le famiglie tenute costantemente informate sugli sviluppi del caso". Procura Roma avvia indagine - La procura di Roma ha aperto un fascicolo in relazione alla scomparsa delle due volontarie italiane Vanessa Marzullo e Greta Ramelli mentre si trovavano in una casa nei dintorni di Aleppo in Siria. Si ipotizza il reato di sequestro di persona a scopo di terrorismo. L'indagine è coordinata dal procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo che ha già ricevuto una prima informativa. Del caso si sta occupando l'Unità di crisi della Farnesina.
Il 31 luglio ultimo accesso Vanessa su WhatsApp - Risale a una settimana fa giovedì scorso l'ultimo accesso di Vanessa Marzullo a WhatsApp l'applicazione con la quale era solita restare in contatto con i familiari e gli amici in Italia. Proprio da giovedì scorso gli amici non avevano più ottenuto alcuna sua risposta il programma consente di leggere l'ultimo accesso dell'utente che si vuole contattare. E nel caso di Vanessa era stato appunto venerdì 31 luglio nella notte successiva sarebbe stata rapita.
Padre Vanessa fiducioso in giustizia e Dio - ''Fiducioso nella giustizia e nel Signore anche'' così Salvatore Marzullo padre di Vanessa la cooperante di Brembate (Bergamo) rapita in Siria ha risposto a Repubblica Tv. L'uomo ha descritto la figlia e Greta Ramelli l'altra giovane rapita come ''prese dal cuore più che dalla testa'' nella loro azione.
Associazione aspettiamo ragazze ma stop dichiarazioni - "A nome del Progetto Horryaty vorrei dire che non saranno rilasciate dichiarazioni a nessuno" lo ha scritto stamani su Facebook Roberto Andervill terzo responsabile del progetto Horryaty di cui le due cooperanti Greta Ramelli e Vanessa Marzullo rapite in Siria sono fondatrici. "Tutte le informazioni sul Progetto sono su questa pagina - aggiunge -. Tutte le altre informazioni ammesso che ce ne siano non saranno divulgate". Andervill afferma anche che "non saranno tollerati commenti di nessun genere" sulla pagina dell'associazione dopo che con ogni probabilità ne sono stati postati diversi non proprio piacevoli. "Questo Progetto - conclude - continuerà a esistere appena Greta e Vanessa saranno di nuovo con noi. Grazie per il sostegno". Prelevate nel villaggio di al Abzemo - Le volontarie italiane scomparse in Siria Vanessa Marzullo e Greta Ramelli sarebbero state rapite ad al Abzemo villaggio ad ovest di Aleppo. Lo apprende l'ANSA da fonti locali. Un gruppo armato affermano le fonti le ha prelevate dal luogo in cui alloggiavano nonostante fossero 'protette' da uomini del Fronte islamico fazione radicale attiva nell'area.
60] Centomila cristiani in fuga dall'Iraq. Obama valuta raid aerei. Attentati 24 morti uno contro rifugiati Kirkuk. Il patriarca caldeo di Kirkuk 'è un disastro umanitario'. Papa aiuti e protezione agli sfollati in Iraq. 
Iraq jihadisti sequestrano centinaia di donne
Iraq militanti Isis distruggono tomba del profeta.
Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu terrà nel pomeriggio una riunione d'emergenza sull'Iraq. Lo comunica la missione britannica al Palazzo di Vetro presidente di turno dei Quindici. I membri dell'organo Onu si incontreranno per consultazioni a porte chiuse dopo gli ultimi avvenimenti nel Paese. Nyt Obama valuta bombardamenti aerei su Isis - Il presidente americano Barack Obama sta valutando l'ipotesi di bombardamenti aerei sui militanti jihadista dell'Isis in Iraq. Lo riferisce il New York Times citando fonti dell'amministrazione statunitense. In Iraq "siamo vicini a una catastrofe umanitaria". "La situazione delle minoranze religiose è allarmante e gli Stati Uniti sono molto preoccupati e pronti ad aiutare il governo iracheno nell'affrontare questa emergenza" lo afferma il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest. "Non ci saranno truppe Usa in Iraq. Ogni eventuale azione militare sara' limitata nei suoi obiettivi" lo ha ribadito il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest ribadendo la posizione di Barack Obama secondo cui "non c'e' una soluzione militare alla crisi dell'Iraq ma quella che serve e' una soluzione politica. Almeno 24 persone sono morte e un'ottantina sono rimaste ferite oggi in due attentati suicidi in Iraq uno dei quali ha preso di mira una moschea di Kirkuk dove famiglie di rifugiati avevano trovato riparo. Otto di loro sono rimasti uccisi e 40 sono rimasti feriti. Lo hanno reso noto fonti della sicurezza. I jihadisti dello Stato islamico (Isis) si sono poi impadroniti della diga a nord di Mosul sul fiume Tigri una delle più grandi del Paese dopo che i combattenti Peshmerga curdi si erano ritirati. Lo riferiscono fonti locali. In precedenza fonti curde avevano detto che all'alba era stato respinto un assalto dei miliziani islamici 8 dei quali erano stati uccisi e 12 fatti prigionieri. Costruita nel 1986 la diga è alta 131 metri e lunga 32 chilometri ed ha un'importanza strategica perchè da essa dipende l'irrigazione di vaste aree della provincia di Ninive. Sono 100.000 i cristiani in fuga dalle città del nord iracheno conquistate nella notte dai jihadisti che hanno anche "tolto le croci dalle chiese e bruciato antichi manoscritti". Lo ha riferito il patriarca caldeo di Kirkuk Louis Sako parlando di "disastro umanitario". "Le chiese sono occupate le croci sono state tolte. Ci sono 100.000 profughi cristiani che sono fuggiti con nient'altro che i loro vestiti addosso alcuni a piedi per raggiungere la regione del Kurdistan". Il prelato ha aggiunto che i jihadisti hanno anche bruciato 1.500 antichi manoscritti cristiani. Qaraqosh è la più grande città cristiana dell'Iraq nella provincia settentrionale di Ninive di cui Mosul è la capitale. I jihadisti hanno conquistato anche le città vicine di Tal Kayf Bartella e Karamlesh. Respinto assalto jihadista a diga a nord Mosul - Fonti della sicurezza curde hanno detto che le forze Peshmerga hanno respinto stamane un attacco di jihadisti dello Stato islamico (Isis) che cercavano di prendere il controllo della principale diga del Paese a nord di Mosul sul Tigri uccidendo otto miliziani e catturandone 12. Tra gli uccisi secondo le fonti vi e' uno dei piu' importanti responsabili militari dello Stato islamico un cittadino giorgiano. Si tratta di Turkhan Patervishelli conosciuto come Abu Omar il Ceceno. L'esponente jihadista sarebbe un ex militare dell'esercito giorgiano che nel 2008 aveva combattuto contro la Russia e poi era passato in Siria dove aveva comandato il battaglione ceceno sotto le insegne del fronte Al Nusra la branca siriana di Al Qaida. Successivamente aveva dichiarato la sua fedelta' ad Abu Bakr al Baghdadi 'Califfo' dello Stato islamico con il quale ha partecipato dal giugno scorso all'offensiva nel nord dell'Iraq. Il 10% dei miliziani dell'Isis sono turchi - Almeno il 10% dei miliziani del gruppo jihadista Stato Islamico (Isis) vicino ad Al Qaida che ha preso il controllo di ampie aree di Siria e Iraq proviene dalla Turchia secondo il settimanale tedesco Die Welt ripreso dalla stampa di Ankara. I combattenti dell'Isis per lo piu' stranieri sono fra 10 e 15mila. Piu' di mille sarebbero turchi secondo Die Welt. Secondo altre stime citate dalla stampa turca il loro numero potrebbe essere molto maggiore. Del gruppo armato accusato di violenze e atrocita' in Siria e Iraq farebbero parte inoltre miliziani europei di origine turca giunti da Germania Francia Belgio e Austria scrive Die Welt.
59] Obama The People of Gaza Need Hope. Obama stresses that Gaza needs to be rebuilding but also stresses that Israelis need to have security. By Elad Benari
First Publish 8/7/2014 U.S. President Barack Obama makes a statement at the White House. U.S. President Barack Obama said on Wednesday that the people of Gaza need greater hope for the future but also stressed the importance of Israel's security. "The U.S. goal right now would be to make sure that the ceasefire holds that Gaza can begin the process of rebuilding" Obama told a news conference according to AFP. Similarly Israelis need to "feel confident that they're not going to have a repeat of the kind of rocket launchers that we've seen over the last several weeks" he added. Obama said that the United States was supporting ceasefire talks but said "Long-term there has to be a recognition that Gaza cannot sustain itself permanently closed off from the world."
Obama reiterated his concern over civilians killed in the conflict which according to Palestinian Authority-based reports has left dead 1875 Gazans.
Obama insisted he has "consistently supported Israel's right to defend itself" and repeatedly castigated Hamas saying that the group has acted "extraordinarily irresponsibly" by launching rockets into Israel.
"I have no sympathy for Hamas. I have great sympathy for ordinary people who are struggling within Gaza" Obama declared according to AFP.
There have been tensions between Washington and Jerusalem in recent days over the operation in Gaza. Last week it was reported that Obama had placed heavy pressure on Netanyahu to concede to Hamas's unprecedented demands for a ceasefire. In a leaked transcript of the phone conversation between the two Obama appears downright hostile at points and even cuts off Netanyahu in the middle of his protestations over the one-sided truce proposal. Israel said that the leaked transcript "bore no resemblance to reality." Deputy State Department spokeswoman Marie Harf also brushed off the leaked transcript saying it was as "complete cr*p".
On Tuesday State Department spokeswoman Jen Psaki claimed that a phone call between Netanyahu and Secretary of State John Kerry was mysteriously disconnected on Sunday and that the two hadn't spoken since.
On Wednesday an unnamed "senior Israeli official" claimed that the call was cut off because Netanyahu had to call a "bereaved family" before the funeral of their son - presumably a soldier killed fighting in Gaza. החיילים שלנו מפגינים גבורה יוצאת דופן אומץ לב שנתגלה במערכות המרשימות ביותר של צבא ההגנה לישראל גם במבצעים הנועזים ביותר שלו. אני גאה בחיילים שלנו ובמפקדים שלנו שפועלים בצורה מופלאה במערכה המסובכת הזאת. הם נלחמים במסירות בנחישות ובתחושת שליחות שאין למעלה ממנה.