Marò armatore St.Antony

Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump ] Donald Trump può sembrare imperfetto, ma non dobbiamo dimenticare che è questo il modo con cui si manifestano gli esseri umani! Massoni, satanisti loro invece sono perfetti e non dicono mai cose spiacevoli, perché sono totalmente ipocriti! oppure come OBAMA sono dei pervertiti ideologici, oppure come Bush hanno sputato sulla Costituzione ed hanno venduto il popolo alle banche degli ebrei!

tutto il NUOVO ORDINE MONDIALE: SPA ROTHSCHILD FMI FED BCE: BANCHE CENTRALI DEI SACERDOTI FARISEI CANNIBALI DI CIA SATANA NATO? è di Elisabetta GEZABELE II DI INGHILTERRA! E TUTTI VOI STATE PER MORIRE, IN UNA GUERRA MONDIALE NUCLEARE SENZA SPERANZA, TUTTI PER QUESTO!
Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump. Islam CRIMINALE ABOMINIO NAZISTA E ASSASSINO FINIRà, QUESTO VIOLATORE RAZZISTA DI TUTTI I DIRITTI UMANI: FINIRà PER SOFFOCARE IL GENERE UMANO! il nuvo ordine mondiale sta tirando la corda per rendere lo sterminio di tutti i musulmani inevitabile!
QUALE orientamento sessuale? libertinaggio? adulterio? pornografia? AVETE CAPITo BENE: NOI ABBIAMO IL DOVERE DI EDUCARE OGNI ELEMENTO ANTROPICO PERCHé IL PECCATO HA CORROTTO OgNI COSA: ed ogni cosa deve essere sottomessa ad un retto progetto culturale ebraico cristiano! ma nessuno di voi avrebbe dovuto fare il crimine della ideologia del GENDER DARWIN! meglio per voi sarebbe stato, che voi non foste mai nati!
OK! SOSTENIAMO LA ELEGIBILITà DI Donald Trump. Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump.
OBAMA E MERKEL SONO L'ANTICRISTO! OBAMA DI CRISTIANI COME TE? è PIENO L'INFERNO!
regime massonico usurocratico satanico occidentale Spa Banca Mondiale ] OBAMA TU SEI UNA FACCIA DI CULO GENDER: TU SEI UN ANTICRISTO DI TRADITORE!
NEW YORK, 19 SETtembre - "Barack Obama è un americano FALSO, eD è un ISLAMICO MANGIATORE DI CRISTIANI MARTIRI" TRA IRAQ E SIRIA LUI HA STERMINATO TUTTI I CRISTIANI 3,2 MILIONI DI PERSONE!. "Barack Obama è un americano e un cristiano". Così Jeb Bush risponde alla decisione di Donald Trump di non correggere un sostenitore il quale ha detto che il presidente è un musulmano e "non è nemmeno un americano". "Il suo problema è che è un liberale progressista che demolisce chi non è d'accordo con lui" OK, ALLORA, LUI VENISSE IN YOUTUBE A DEMOLIRE UNIUS REI!
perché oggi si è persa la volontà di divenire eretici! CHI OGGI VUOLE FARE L'ERETICO gender darwin DI: ORANGO EVOLUTO, LUI confluisce nel sincretismo della NEW AGE o naturalismo, paranornale esoterico.. ma, tutti coloro che sono CONTRO IL NUOVO ORDINE MONDIALE della usura mondiale delle BANCHE CENTRALI: teosofia satanica, loro ricercheranno la vera ispirazione religiosa: rifiutando le contaminazioni abominevoli presenti nel talmud e nel corano!
LA DEPRAVAZIONE DI TUTTI I POPOLI: PORNOGRAFIA è OGGI, UNA IDEOLOGIA DI STATO LENONE BISGAZZIERE massonico DARWIN GENDER: GLI USURAI BANCHE CENTRALI!
Prime Minister Benjamin Netanyahu [ è per questi motivi di alto tradimento! ] che tu risponderai, davanti al mio tribunale, per la vita di tutti gli israeliani che sono periti a causa del terrorismo! PERCHé, TU AVEVI IL DOVERE DI SRADICARE IL TERRORISMO NELLE SUE RADICI: IRANIANE, SAUDITE E TURCHE E NON LO HAI FATTO!
Prime Minister Benjamin Netanyahu [ è alto tradimento! ] e cosa noi diremo? che: 1. ONU ha dato alla LEGA ARABA il diritto di essere: maniaci religiosi, assassini seriali, nazisti e razzisti, ovvero tutti sharia! 2. e che, in particolare, a Turchia ed ARABIA SAUDITA ha dato il diritto internazionale, di invadere le nazioni con i terroristi che, hanno fatto le autobombe! 3. e che i palestinesi hanno il diritto internazionale di lanciare missili balistici in ISRAELE! IN QUESTO MODO SI LEGITTIMA LO ISLAM A FARE IL TERRORISMO LEGALMENTE CONTRO TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO! non reagire a questo complotto internazionale massonico Bildenberg, SpA FMI, NWO USA UE GENDER, di: BANCHE CENTRALI, che utorizza islamici a fare il genocidio: è alto tradimento!
Prime Minister Benjamin Netanyahu, SE, TI MANCA IL FEGATO? IO HO IL DIRITTO LEGALE DI MASSACRARLI, PERCHé I SALAFITI ISLAMICI FARISEI MASSONI BILDENBERG HANNO FATTO FARE UNA MATTANZA DI CRISTIANI IN SIRIA E IRAQ.
Prime Minister Benjamin Netanyahu, SE, TU RICEVI IL SOSTEGNO DI CINA E RUSSIA, TU NON MI DELUDERE: NON FARE IL PAVIDO: 1. INVADI LA SIRIA E IRAQ; 2. IMPEDISCI ALLA TURCHIA OGNI BOMBARDAMENTO CONTRO I CURDI! 3. DEPORTA TUTTI I PALESTINESI!
Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump.
Prime Minister Benjamin Netanyahu io dico che, tu dovresti salvare la vita alla RUSSIA, così come la RUSSIA, evitando tutte le provocazioni per una GUERRA MONDIALE ha già salvato più volte la tua vita! I NAZISTI ISLAMICI SOLTANTO TU LI PUOI AMMAZZARE BENE! SOLTANTO TU PUOI SALVARE IL GENERE UMANO ED IMPEDIRE A TUTTI LA GUERRA MONDIALE!
Prime Minister Benjamin Netanyahu ma QUESTA è UNA STORIA VECCHIA, per ogni ulteriore, OGNI ennesima ATTESA PER QUESTO SCONTRO INEVITABILE? IL PEGGIO è sempre TUO! Oppure, tu pensi che per ISRAELE sarebbe meglio vivere una TERZA GUERRA MONDIALE NUCLEARE, piuttosto, che scontrarsi militarmente con mezza LEGA ARABA?
666 regno NWO Unito Gezabele
Prime Minister Benjamin Netanyahu, ALMENO un 70% di tutta la LEGA ARABA, con questi missili balistici palestinesi, ti stanno dicendo: "chi sei tu? e chi sono io?" e per gli USA anglo americani farisei, tra perdere Israele, oppure, tra perdere la LEGA ARABA sharia i nazisti ONU, loro hanno già deciso di perdere ISRAELE!
666 regno NWO Unito Gezabele
18 settembre 2015. Prime Minister Benjamin Netanyahu, io non permetto a nessuno, neanche a te, di fare violare la mia sovranità territoriale! ADESSO, TU DEVI DEPORTARE IN SIRIA TUTTI I PALESTINESI! Un razzo lanciato da Gaza è caduto a Sderot nel sud di Israele vicino la Striscia. Lo dicono i media secondo cui il razzo è caduto in un'area aperta di una zona residenziale. Secondo le prime informazioni della polizia non ci sono vittime ma sarebbe stato danneggiato un bus.
666 regno NWO Unito Gezabele
Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump.
quel traditore di Tsipras, non si chiederà mai: "dove è finita la nostra costituzionale sovranità monetaria?" Tsipras a piazza Syntagma, recita il mantra del popolo greco trasformato in grasso per i cannoni! tutto il teatrino della politica rothschild delle menzogne al popolo pecora indebitato e venduto e tradito: "cambiamo la Grecia del futuro". L'ultimo comizio prima del voto di domenica: "Tracciamo una linea che metta fine alla corruzione del passato. Il governo della sinistra non è stata una piccola parentesi"
Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump.

eih vecchio tappo di fogna dell'inferno segretario di Stato americano, John Kerry, era un bel po, che, non ci si vedeva tra di noi, dove sei stato? cosa hai fatto? che istruzioni ti hanno dato: Rothschild e laVey Antony?
666 regno NWO Unito Gezabele
CHE C'è SHARIA CULTO KERRY 322 VECCHIO SACERDOTE DI SATANA ALLAH AKBAR, TU VUOI ESSERE SICURO CHE QUALCHE CRISTIANO NASCOSTO E SOPRAVVISSUTO, perché, lui FINGE DI ESSERE UN MUSULMANO IN SIRIA, LUI VENGA UCCISO ANCHE? ] [ LONDRA, 18 SET - Gli Usa vogliono condurre colloqui diretti con la Russia sul suo coinvolgimento militare in Siria. Lo ha detto il segretario di Stato americano, John Kerry, che si trova a Londra. Si tratta, ha aggiunto Kerry, di un passo importante per cercare di risolvere la crisi nel Paese del Medio Oriente. Kerry ha detto che il presidente Obama spera che i colloqui possano tenersi "molto presto".

QUESTE DECISIONI NON VENGONO PRESE A TOKYO, NO! MA, NEL BOSCHETTO DI BUSH 322 BAAL MADRE GUFO GEZABELE ELISABETTA AL BOHEMIAN GROVE! ORMAI, DELLA DEMOCRAZIA I FARISEI E LE LORO BANCHE CENTRALI SPA HANNO FATTO SCEMPIO! E SE QUALCUNO AVEVA DEI DUBBI CIRCA LA TERZA GUERRA MONDIALE IMMINENTE? ORA NE HA AVUTO LA CERTEZZA! 18 SET - La Camera Alta approva le contestate norme sulla sicurezza superando nella notte l'ostruzionismo delle opposizioni: il via libera segue quello della Camera Bassa di luglio e trasforma in legge il progetto voluto dal premier Shinzo Abe. Il Giappone, tra le proteste, accantona il pacifismo degli ultimi 70 anni per il ruolo proattivo delle forze armate.

Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump ] SIAMO AMMINISTRATI DALLA POLITICA, MA, SIAMO GOVERNATI DELLE BANCHE CENTRALI! E TUTTO QUESTO è ALTO TRADIMENTO!
Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump ] TALMUD E CORANO HANNO DIMOSTRATO DI ESSERE NAZISMO, RAZZISMO E TERRORE: UN SOLO SATANISMO IL REGNO DI SATANA E DELLA CIA SPA NWO FMI SISTEMA MASSONICO BILDENBERG
Ok! WE SUPPORT The Eligibility Of Donald Trump ] massone infiltrato nelle nostre istituzioni? QUESTO è ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE! infatti nessuna Costituzione può cedere la sovranità monetaria e può riconocere associazioni segrete per fare del popolo, un popolo di schiavi! IO PRETENDO LA LEGGE MARZIALE! SALUTIAMO TUTTI I CANNIBALI DELLA CIA NATO: IL REGIME MASSONICO BILDENBERG: "HAIL SATANA"
[ oh ISRAEL ] I miei ebrei devono abbattere il sistema massonico, MINACCIARE IL COLLASSO DI BANCA MONDIALE E FMI, e si devono far mettere sotto inchiesta! QUINDI DEVONO PRETENDERE DI ESSERE ESPULSI! OPPURE, Israele e tutto il genere umano andrà perduto! OVVIAMENTE, SI DOVRà TROVARE UNA SOLUZIONE POLITICA E NON GIUDIZIARIA A QUESTA CRISI ISTITUZIONALE! nessuno si farà del male, perché, io non sono un violento! NIENTE PANICO! io ho le giustificazioni giuridiche, perché non può essere la attuale generazione la responsabile del sistema istituzionale mondiale!

Sourcehttp://www.worldwatchmonitor.org 
Meriam Ibrahim case highlights plight of Sudan's Christians. Jul 16 2014
The globally known apostasy case of the death-row mother Meriam Ibrahim forced to give birth with her legs shackled is only one of many examples of the religious discrimination that Sudanese Christians battle on a regular basis. The poverty-stricken Muslim country lost the majority of its Christian population to South Sudan when the South became independent in 2011 - the creation of the world's newest nation. The South Sudanese population had fought for more than 40 years in Africa's longest civil war against domination by the Islamic north. But because war so crippled and destroyed the South hundreds of thousands perhaps millions of Christians fled into the north where their lives passed often uneasily and they found themselves settling often by default. When peace eventually came in 2005 there was too much at stake for them to move country and many could not afford to do so. Not surprisingly given the civil war fault-lines those Christians now left in the north after the split are finding life in the Islamic nation less than easy. According to the World Watch List 2014 (an annual ranking compiled by Open Doors which works with Christians under pressure worldwide) Sudan is the 11th most difficult country to be a Christian out of a ranking of 50. Destruction of church buildings. Sudanese Religious Affairs Minister Shalil Abdullah on July 12 re-iterated a freeze on new church permits saying that Sudan has enough churches. In April 2013 his predecessor had announced that licenses would not be granted to allow for the building of new ones. Both Ministers cited the fact that the Christian population has substantially decreased since the secession of South Sudan.
The secretary-general of the Sudan Council of Churches Rev Kori El Ramli said he was surprised by this latest re-statement of the ban. "We are growing we need more churches" he told the BBC's Focus on Africa radio program.
In the most recent incident on July 1 government officials destroyed the Sudanese Church of Christ in North Khartoum. Within a 24-hour notice 70 government officials turned up to demolish the church which hosted a congregation of more than 600 people. They said the government wanted the land for low-cost housing. The church administration appealed for the demolition to be postponed until the end of the rainy season but the officials refused.
El Ramli also told the BBC that town planners have been forcibly moving Christians to an area north of Omdurman – itself across the Nile from North Khartoum where the church that was bulldozed had been located. The ruling means that the area where the congregation is being relocated will not have a church he said.
"We want the government to give us new plots so we can build a new church. We are citizens and the constitution says there is freedom of religion and worship so we are using this to try to get our rights."
El Ramli said authorities are taking a threatening stance against Christians. He said Sudanese intelligence agents interrupted a workshop the Council of Churches held at the University of Sudan on July 14 accusing them of evangelizing.
According to CNN the threat of violence has caused Sudan's churches to empty. "The church is now contaminated with terror. You don't feel safe in prayer" one Christian activist who asked CNN not to identify them by name said.
Bishops speak of visa restrictions now seen as South Sudanese 'foreigners'
"Christians in Sudan can attend divine service unmolested but there is no genuine freedom of religion and conscience in the country" spoke out Catholic Bishop Edward Kussala head of the Diocese of Tombura-Yambio in South Sudan to Aid to the Church in Need on July 10.
Bishop Kussala said priests and bishops now live "as de facto illegals" in Sudan and are not allowed to hold passports.
"They cannot leave the country and would likely be barred from returning should they leave…the bishops are condemned to remain silent" he said.
The Catholic Archbishop of Khartoum Cardinal Zubeir Wako has also highlighted the church's difficulties. While attending the South Sudan and Sudan Bishops' plenary in Juba at the start of the year he regretted that his auxiliary bishop could not attend the meeting since his passport had been detained along with those of eight priests.
"The churches are facing serious difficulties. We must focus on the serious matters and come up with strong messages" said Wako at the time.
The government is using the exodus of Christians from Sudan to South Sudan as an excuse to rid the Sudan church of its leadership according to the Church officials. The leadership is largely made up South Sudanese.
The argument is given that the majority of South Sudanese have left and others continue to leave Sudan so the priests and religious who served the Christian community when the country was united are no longer needed.
Another senior bishop who did not wish to be named for fear of his safety has told World Watch Monitor the intelligence service has interrogated individual priests.
"Some have spent long periods undergoing interrogation" said the bishop. "The (government) is also making acquiring of visas for South Sudanese priests very difficult. I think this very unfair because the clergy need them to run the churches as 'missionaries' since they are seen as 'foreigners'."
Of the nearly 40 priests of the Roman Catholic Archdiocese of Khartoum only six are considered Sudanese and may not need the permits since they hail from the Nuba Mountains.
The majority of the priests 34 are from South Sudan and if they wish to go home on a visit they may not get re-entry permits according to Church officials. Many had served the Church in the north before the country split into two in December 2011.
Most senior Protestant and Roman Catholic bishops including Cardinal Wako who are from South Sudan now face the challenge of being seen as "missionaries" on six months visa permits.
Since 2010 no new 'missionaries' for the Roman Catholic Church for example have been allowed into Sudan despite needs created by retirement or death.
The uncertainty of the permits is crippling the church note Church officials who believe the government is eyeing lucrative church properties found in Khartoum and other regions.
World Watch Monitor has learnt that priests and pastors have also been detained threatened and harassed. All Western missionaries have forced out of the country according to Church officials.
Destruction of churches is not new
On February 17th the police had earlier destroyed another church in the capital Khartoum.
That 300-member church also belonged to the Sudan Church of Christ. Bulldozers accompanied by police officers from the National Intelligence and Security Service had destroyed the church in Ombada in the Ondurman area of the city without prior notice. The authorities said they were destroying the church because it stood in a Muslim area.
"We had not any prior indication from the officials the church would be destroyed" said a Christian at the time who also sought anonymity.
In April 2012 while a brief territorial war between Sudan and South Sudan was going on a mob of Islamist extremists attacked and destroyed a church west of Khartoum despite a police cordon.
The U.S. Commission on International Religious Freedom an advisory body to the U.S. Congress said in its 2014 report that Sudan's government "continues to engage in systematic ongoing and egregious violations of freedom of religion or belief."
The report noted that the government also imposes a restrictive interpretation "of Shari'ah law on Muslims and non-Muslims alike using amputations and floggings for crimes and acts of "indecency" and "immorality" and arresting Christians for proselytizing… Religious freedom violations as well as the violence in Southern Kordofan Blue Nile and Darfur are the result of President Bashir's policies of Islamization and Arabization.

Mosul's two kidnapped Chaldean nuns released Jul 15 2014 Update
Two kidnapped nuns who managed an orphanage for girls in Mosul and two women and a boy who were kidnapped on June 28 have been released.
According to ankawa.com no ransom was paid for the release of the five Assyrian victims who are in good health and are now in the city of Dohuk.
The two Chaldean Catholic nuns Sister Outor Joseph and Sister Meskenta as well as Hala Salim Sara Khoshaba and Aram Sabah were kidnapped while inspecting the monastery late at night. The nuns relocated the children to Dohuk for safety after the ISIS' invasion in mid June but WWM sources quote a man who met one of the nuns at a gas station. He asked her what she was doing and she told him that she was going back to Mosul to look after the monastery. He had begged her not to go but she'd said she wasn't afraid. There is as yet no confirmation of who was behind the disappearance of the nuns and their companions.
Iraqi Christian leaders appeal to Europe as nuns kidnapped
Leaders of Catholic churches in Iraq have flown to Europe to report on the Iraqi crisis to try to find solutions for the country's rapidly declining number of Christians. Their visit came amid reports that two nuns in Mosul accompanied by two women and a boy have been unaccounted for since Jun. 28.
They are believed to have been kidnapped by militants of the radical jihadist Islamic State of Iraq and the Levant or ISIL also known as Islamic State of Iraq and Syria or ISIS. More recently the group has taken to calling itself the Islamic State or IS. On July 9 the Patriarch of the Chaldean Catholic Church Louis Raphael Sako of Baghdad Archbishop Yohanna Petros Mouche of Mosul and Bishop Youssif Mirkis of Kirkuk in Kurdish-controlled Iraq held meetings in Brussels with high-level representatives of EU institutions and NATO. They discussed the situation and prospects for Christians in Iraq since the invasion of Mosul by IS last month and of the Ninevah Plains to the north where there has been a high concentration of Christians. Many of the Christians had earlier fled Baghdad and other southern cities for the relative safety of the north. The Brussels meetings were organized by Catholic charity Aid to the Church in Need.
The IS invasion has triggered a flood of Christians from the south of Iraq into the Kurdish-governed north-east as well as neighboring countries. Christian leaders are concerned that the 2000-year presence of Christianity in Iraq will become merely symbolic as the community flees the jihadist militants who continue to bring disorder and instability in Iraq.
A decade ago around 2003 Iraq was home to 1.5 million Christians. After years of war and sectarian violence only about 400000 are said to remain and that number is now dropping rapidly.
"The next days will be very bad. If the situation does not change Christians will be left with just a symbolic presence in Iraq" Reuters quoted Sako as saying during the Brussels meetings. "If they leave their history is finished."
Mouche said many of those who fled Mosul wanted to return but when they did they found no water and hardly any electricity just fear. In Kirkuk's safer Kurdish zone Christians are leaving at a rate of several hundred a day Reuters reported on Wednesday.
"Our presence was a symbol of peace but there's so much panic and few Christians see their future in Iraq" Reuters quoted Mirkis.
Meanwhile sources close to World Watch Monitor said there is still no news of two nuns Sisters Outor and Meskenta who have been missing from IS-controlled Mosul since June 28. The nuns ran an orphanage for girls and had fled Mosul to Dohuk in the north earlier in June. It is believed that the IS kidnapped them when they returned to check on the situation of their orphanage. They were accompanied by two women Hala Salim and Sara Khoshaba and a child named Aram Sabah who are also missing.
Local church authorities tried to obtain their release immediately after their disappearance through confidential channels of mediation but so far have been unsuccessful according to Agenzia Fides the information service of the Pontifical mission societies.
The news service refuted however a false report that a priest and nun had also been kidnapped from Mosul. It reported that all priests left at the beginning of the offensive led by the jihadists.
Yesterday July 10 reports emerged that last week militant members of IS appear to have dug up the grave of the Biblical prophet Jonah (revered by Muslims and Christians alike) in the east of Mosul. An Iraqi official Zuhair al-Chalabi is quoted by Iraqi News as saying "The elements of ISIL controlled the mosque of the Prophet Younis (Jonah) in Mosul since they invaded the city. It is still held by them until now...elements of ISIL engaged in the process of tampering with the contents of the Mosque."
"There is almost certain information stating the fact that the elements of ISIL dug up the grave of the Prophet Younis" Chalabi added.
The jihadist group has reportedly also destroyed graves and shrines of other prophets in Iraq. The militants believe worshiping relics and tombs is against the teachings of Islam.
The jihadist group has declared Sharia law in Mosul and in at least one reported case is said to have forced Christians to pay the jizya tax for non-Muslims.
Currently in Mosul all construction work has stopped leaving many unemployed. There is an increased demand for black colored clothing including veils and hijabs for women who are not allowed to walk in the streets unless accompanied by a male. All barber shops and women's salons have closed Christian Iraqi news source AINA has reported. AINA obtained information from a report prepared by the Hammurabi Human Rights Organization an NGO based in Baghdad which monitors the human rights situation in Iraq particularly of minorities.
In the Nineveh plains water and electricity continue to be severely limited. Residents who have dug wells are unable to purify the water for safe drinking. Relief efforts are not adequate according to the report published on July 8. A handful of relief and church organizations are scrambling to help.
Open Doors International which works with Christians under pressure for their faith worldwide is one of them partnering with local networks to distribute emergency relief. One of the partner workers reported.
"Shortly after the occupation of Mosul refugees started coming to our church. It was a strange sight for me to see the church halls filled with people it was so crowded! People aren't sleeping on beds but put whatever they can find on the floor and sleep like that. Still they don't complain they are relieved that they are out of the threatening situation around Mosul. A woman came to me and said 'It's much better here than were I came from we have electricity running water and the church has air-conditioning. This was all destroyed in the place near Mosul I came from and at least we're safe here.'
...When it was time to distribute the relief packages the families quickly gathered around us in the garden of the church. It was overwhelming. I saw the desperate faces of the old men and the mothers who came to collect their food and I felt so sorry for them. All were arguing over who should get a food package first. It was difficult for me to see them but at the same time I was happy that I could help them. It was really an honor for me to do that. The priest tried to calm them down. And then we started distributing the packages rice tomato sauce and even some canned meat was inside. The next Sunday when I went to church to worship one of the women came to me and told me how happy she was with the help she received 'It was exactly what we needed' she said."
On Wednesday July 9 Canon Andrew White known as the 'Vicar of Baghdad' posted on his Facebook page "sadly the crisis here continues." On July 8 he posted that the IS had destroyed many of the Shia Mosques in Mosul and had taken control of the churches.
"I wondered why I had not heard about churches being destroyed then this morning I discovered why" he posted. "They have set up their bases and headquarters in the churches."
He said that while there are "huge problems" in the north Baghdad has its own share without the presence of IS.
"Where we are in our compound it is safe but we can hear the gun battles going on around us. Each day the homicide bombs continue the murders increase; this month alone over 2700 people have been killed and over one million people have been forced to leave their homes."
He continued "We do not know what each day will bring. The tragedy and despair is all around but despite all of this we know for sure that the Lord is here and His spirit is with us. This I say so many times and we totally mean it."

Sourcehttp://www.worldwatchmonitor.org 

Chibok 3 months later. Jul 15 2014. Little progress finding kidnapped girls
Three months to the day after more than 200 teenage girls were kidnapped from their school in northeast Nigeria headlines have been dominated by the visit of another teenager 17 year old Pakistani Malala Yusufzai to some of the missing girls' families and the Nigerian President. But there is no real progress in actually securing freedom for the girls who were abducted in April from the Government Secondary school in Chibok Borno state. Western diplomats have said that despite international publicity the efforts to find the hostages are little further on than they were in May when Britain America and France began to help. With neither a prisoner swap nor a rescue considered likely there was little real prospect of any "breakthrough" in the foreseeable future they said. Said one diplomat "It is hard to see this being resolved either by a rescue or a prisoner swap deal although that is also true for a lot of other girls kidnapped by Boko Haram in recent months and years who are now bush wives. What may happen is that from time to time some may seize a chance to escape or a deal may be done with one particular local faction that is holding some of the hostages. Over the course of a few months or years they may begin to reappear."
However Canon Dr. Stephen Davis the Archbishop of Canterbury's Envoy to the Nigerian President was a little more positive.
In a recent interview with the BBC Canon Davis pointed out that Boko Haram militants have been raiding villages for the sole purpose of getting food.
"We've heard from a number of people in their camps that the food drops they were getting from outside have been intercepted by military forces sent by international governments so they will be feeling the pinch of the restrictions of co-operating nations' forces." He also spoke out about some Nigerian politicians saying that they are some of the sponsors of Boko Haram. "It's no longer a Christian[ity]-versus-Islam issue it's much more a power play as we get closer to the election. The recent bombs in (the capital) Abuja was a reaction to a (recent) state election that surprised some of the sponsors. They are determined to show that the present government can't provide security for Nigeria.
"This violence is not by people seeking to purify Islam" Davis said. "Politicians and power-brokers are funding the Boko Haram violence - they are buying weapons and military uniforms for them."
When asked by the BBC 'Why isn't President Jonathan doing anything?' Davis former Director of the International Center for Reconciliation at Coventry Cathedral replied
"The President's heading towards an election; he's faced with a very difficult situation.
"Political Boko Haram (funded by such sponsors) are the main culprits - they are groups that are ruthless. They capture young men who are then forced to dig large trenches and then are forced to kill each other so that they drop into these trenches".
"Members of [the Jama'atu Nasril Islam (JNI) - or the Society for the Support of Islam] say the Boko Haram insurgency is nothing to do with Islam and that they will have nothing to do with political Boko Haram. They say they are so sickened and find it so abhorrent.
"People want to believe it's Islam on Christian but the Islamic leaders and those who started it a few years ago are saying 'This is not what was ever intended - it's inconsistent with the Koran we wanted to restore Islam that's all.' "
The head of JNI the Sultan of Sokoto backed up everything Davis said.
Speaking to reporters at a Ramadan dinner held in his palace in Sokoto on July 13 Alhaji Muhammad Sa'ad Abubakar III said the rising wave of violence and killing of innocent citizens was geared toward the 2015 elections.
"Politicians are the main problem of this country. The whole issue of insecurity in this country is geared towards 2015 elections and nothing more. If there is no election in 2015 and they said not 'til 2030 everything will cool down.
"You see everybody is trying to take his own position and put himself at a vantage point to gain an extra mile ahead of 2015. The whole thing is all about politics. That is why you see the killings but what we find painful is that innocent people are being killed every day especially people who don't even know what is politics.
"We are shedding too much blood of innocent Nigerians and God will not be pleased with us when we keep on shedding innocent blood because their cries mean a lot" the sultan said.
Nigeria ranks No. 14 among the 50 countries where life as a Christian is most difficultaccording to the World Watch List of Open Doors International a global charity that supports Christians who live under pressure because of their faith. The main source of pressure Open Doors says is "Islamic extremism" most prominently in the form of Boko Haram violence. Islamic Sharia law governs 12 northern Nigeria states where Christians are compelled to send their children to Islamic studies in school and are forbidden to bury their dead in public cemeteries among other limitations.
The 5-year-old Boko Haram insurgency has killed thousands of Christians as well as moderate Muslims in its avowed quest to topple the government of Christian President Goodluck Jonatahn and create a fundamentalist Islamic state. The April kidnapping at Chibok a Christian enclave in the otherwise Muslim-majority state of Borno prompted worldwide outrage and prompted several Western countries to send people and equipment to Nigeria to help the Jonathan government track down the girls.
At his regular press briefing July 14 Nigeria's National Information Center coordinator Mike Omeri said the government is making progress toward rescuing the Chibok schoolgirls.
"We are moving closer to finding the abducted girls and we have identified a number of leads" the Osun Defender quoted Omeri as saying. "The arrest of the Boko Haram intelligence operative is assisting us in this regard. I can't speak much on this because the information is classified."
Omeri made his remarks only hours after new information emerged of a deadly early-morning attack in Borno state. The Vanguard reported heavily armed men emerged from the Sambisa forest and killed many residents though a precise death toll was only beginning to emerge. The attackers also burned three churches including the Church of the Brethren in Nigeria or EYN church along with homes and businesses the Vanguard reported.
The families of most of the girls kidnapped from Chibok in April belong to the EYN church.
On Saturday a bridge on a major northeast Nigeria highway was destroyed in a bomb blastaccording to the Associated Press which cited witnesses and a vigilante group fighting against Boko Haram. The bridge's destruction further limits access to the forests where the kidnapped Chibok girls are believed to be held.
Sourcehttp://www.worldwatchmonitor.org/
Join with us this summer to empower persecuted Christians who have given up so much to follow Christ.
Your gifts and prayers take back ground from the enemy and equip the body of Christ to continue shining God's light in the world's spiritually darkest places. Historically the summer months see a decrease in donations- please join with us to combat this so persecuted Christians have access to life saving programs such as safe houses trauma counseling and training.
Please pray daily for persecuted Christians during the 2014 Pushing Back the Darkness Summer Campaign and send your gifts each month to help provide them with spiritual emotional and physical support through Open Doors. Thank you!

Le nuove sanzioni decise dall'Ue nei confronti di responsabili dei servizi di sicurezza russi sono "irresponsabili" "simili decisioni saranno accolte con entusiasmo dai leader del terrorismo internazionale". Lo si legge in una nota del ministero degli Esteri russo secondo cui l'Ue ha così "messo a rischio la cooperazione internazionale sulla sicurezza".
Le misure sanzioni contro 15 persone e 18 entità russe o filo-russe decise dall'Ue due giorni fa riguardano anche i capi dell'intelligence russa e diversi funzionari del Consiglio di sicurezza secondo la Gazzetta ufficiale dell'Unione europea. Il nuovo elenco di persone ed entità oggetto di congelamento di beni e divieto di viaggio comprende il capo del Servizio federale di sicurezza (Fsb) Nikolai Bortnikov il capo dei servizi segreti Mikhail Fradkov e il presidente ceceno Ramzan Kadyrov.

Marta Zeroassoluto QUANTI ANNI HAI? TU SMETTI DI FARE IL CINICO!
Marta Zeroassoluto UN POPOLO INTERO CHE A SUFFRAGIO UNIVERSALE SCEGLIE PER LA AUTONOMIA NON è QUALCOSA CHE LA DEMOCRAZIA PUò DISPREZZARE! SE LO STANNO FACENDO è PERCHé SANNO CHE LA LORO IDENTITà SOTTO IL REGIME MASSONICO BILDENBERG SENZA SOVRANITà MONETARIA NON POTREBBE DURARE! per favore non sporcare questa pagina! Prima di fare altri commenti guardati i video di Giacinto Auriti solo così potrai capire come funziona il mondo dei Rothschild i nostri padroni satanisti usurai!

la sharia ummah del mio amico SALAFITA Abd Allah dell'Arabia Saudita? lui è il responsabile di questo orrore perché insieme a Rothschild Bush 322 kerry il suo complice? hanno pianificato di uccidere Israele nel loro grande odio contro Gesù Cristo di Betlemme! E CHE DA BETLEMME I CRISTIANI SONO STATI CACCIATI? QUESTO LA DICE LUNGA! Infibulazione per tutte le donne Siria choc. Ma e' giallo. Un falso redatto in modo approssimativo così appare a molti il "decreto". Il califfo Al Baghdadi. 23 luglio 2014. Onu 125 milioni donne vittime mutilazioni genitali. Tutte le donne dello Stato islamico (Isis) vanno sottoposte a una mutilazione genitale per impedire la diffusione del peccato. E' scritto in un decreto del "Califfo" Abu Bakr al Baghdadi che in un battibaleno ha fatto il giro di siti e social network. Un falso redatto in modo approssimativo così appare a molti il "decreto" che imporrebbe atroci mutilazioni genitali alle donne delle regioni irachene e siriane sotto il controllo del gruppo qaedista. Simili pratiche commentano numerosi osservatori non appartengono alla tradizione islamica e sono state più volte denunciate dalle autorità religiose dei Paesi musulmani. Il documento che ha suscitato reazioni anche dal mondo politico e istituzionale italiano presenta molte incongruenze a partire dalla data dal marchio del gruppo dalle fonti citate e usate per legittimare in senso "islamico" la presunta decisione del "Califfo" Abu Bakr al Baghdadi. Quest'ultimo non viene inoltre citato come solitamente avviene con tutto il suo apparato di nome di origine patronimico appartenenza tribale ma solo col suo nome acquisito di battaglia. Baghdadi è stato 'promosso' "Califfo" e "principe dei credenti" solo tre settimane fa. Eppure il "decreto" datato 21 luglio 2013 cita Baghdadi come "nostro signore principe dei credenti" e "califfo". L'anacronismo si fa ancor più evidente in altri elementi del testo. Onu 125 milioni donne vittime mutilazioni genitali. Sono oltre 125 milioni le ragazze e le donne viventi che secondo l'Onu hanno subito mutilazioni genitali nei 29 Paesi dell'Africa e del Medio Oriente dove questa pratica condannata nel 2102 da una risoluzione del'Assemblea Generale e' prevalente ed esistono dati per registrare il fenomeno. Se l'attuale trend dovesse continuare è l'allarme lanciato di recente dalle Nazioni Unite circa 86 milioni di bambine in tutto il mondo rischiano di subire qualche forma di infibulazione da qui al 2030. Un fenomeno difficile da arrestare nonostante gli sforzi internazionali. Ed è di oggi la notizia del 'decreto' emanato dall'autoproclamato "Califfo" Abu Bakr al Baghdadi che impone che tutte le donne dello Stato islamico controllato dall'Isis che si estende da Aleppo in Siria a Mosul in Iraq debbano subire l'infibulazione. Oltre 100 milioni delle donne e bambine mutilate si trovano in 28 Paesi africani. Plan Italia Onlus impegnata nella tutela dei diritti dell'infanzia denuncia che in Egitto Eritrea Mali Sierra Leone e nel nord del Sudan il fenomeno tocca quasi la totalità della popolazione femminile (più dell'80%). Tuttavia non si tratta di un problema solo dei Paesi in via di Sviluppo. Solo in Italia si calcola che le vittime siano circa 40mila. E' il dato più alto in Europa che in totale conta 500mila casi. Secondo l'Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie della povertà (Inmp) in Italia ogni anno ci sono 2.000-3.000 bambine a rischio di essere infibulate. Nella sola capitale dal 1996 ad oggi sono state curate oltre 10mila donne immigrate vittime di questa pratica. Nel nostro Paese la legge 7 del 9 gennaio 2006 vieta la mutilazione genitale femminile punendo chi la pratica con pene fino a 12 anni di reclusione e per il medico che ne fosse autore con l'interdizione dalla professione. Secondo l'Inmp in Italia ci sarebbero ancora alcuni medici e anziane donne delle comunità straniere che a pagamento praticano l'infibulazione spesso senza anestesia e con strumenti non sterili. Per aggirare le misure previste dalla nostra normativa inoltre le bambine vengono spesso ricondotte nel paese d'origine per subire la procedura. In molti paesi europei denunciano varie associazioni le mutilazioni vengono eseguite nei centri di chirurgia estetica o in quelli che effettuano piercing e tatuaggi.
Dall'Egitto segnali contraddittori. Dall'Egitto uno dei paesi in cui le mutilazioni genitali femminili sono più diffuse giungono segnali contraddittori sul fenomeno praticato da tempi antichissimi e bandito solo sei anni fa. Questo e' quanto emerge da varie fonti rilanciate dai media nazionali nelle ultime settimane. Il sito egiziano dell'Unfpa Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione riferisce che - pur restando "comuni" - le mutilazioni genitali femminili stanno diminuendo nelle fasce di età più basse. Un'indagine demografica e sanitaria segnalava nel 2008 un miglioramento nell'arco dei due precedenti decenni. La responsabile di Alessandria dell'Associazione donne e svilupo (Wda) Aida Nour al-Din a inizio mese ha segnalato però un "incremento" nelle zone rurali. Del reso in Egitto sembra esistere un vasto cono d'ombra una fonte del direttorato alla Salute di Qena ha detto che è difficile avere dati accurati in quanto la pratica delle mutilazioni e dell'infibulazione avviene illegalmente. La loro criminalizzazione risale solo al 2008 e il primo caso giudiziario è di questi mesi. Mervat Tallawy la presidente del Consiglio nazionale per le donne ha sostenuto che le mutilazioni genitali sono state favorite indirettamente dai Fratelli musulmani nel loro anno al potere tra il 2012 ed il 2013 anche se non sono previste dall'islam. Durante quel periodo afferma Tallawy le operazioni "venivano offerte gratis" e il Consiglio nazionale per le donne dovette chiedere l'intervento della polizia per fermare queste iniziative. Secondo Tallawy durante l'anno di presidenza di Mohamed Morsi la gente "aveva l'impressione" che le autorità "avrebbero chiuso un occhio". Ora conclude serviranno "dai cinque ai dieci anni" per recuperare questo arretramento culturale.
Dopo la tomba del profeta Giona anche il mausoleo di San Giorgio patrono di Mosul nel nord dell'Iraq è stato fatto saltare in aria da jihadisti dello Stato islamico (Isis). E' quanto affermano fonti locali parlando di una "potente esplosione" avvenuta nella tarda serata di ieri che ha "devastato l'intero mausoleo". In precedenza sempre nella giornata di ieri i miliziani avevano distrutto la mitica tomba di Seth che ebrei cristiani e musulmani venerano come figlio di Adamo ed Eva. Mentre giovedì era stata fatta saltare in aria la moschea di Giona dove la tradizione vuole che fosse sepolto questo profeta anch'egli sacro a tutte e tre le religioni monoteiste.
Gli agricoltori moldavi non vogliono un accordo di associazione con l'UE. Gli agricoltori del nord della Moldavia hanno protestato e bloccato una parte della strada che porta alla dogana sul punto di confine moldavo-ucraino. Hanno minacciato di avviare un'azione a lungo termine. Le principali richieste dei manifestanti è quella di denunciare l'accordo di associazione con l'Unione Europea e di riprendere i colloqui con Mosca sulla esportazione di prodotti moldavi verso la Russia. Rosselhoznadzor (Ministero Federale di Veterinaria e di Vigilanza Fitosanitaria russo) ha introdotto dal 18 luglio restrizioni sull'importazione di frutta fresca nella Federazione Russa dalla Moldavia. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha predisposto un progetto di decreto relativo alla soppressione di zero aliquote dei dazi sul vino carne verdure frutta cereali. In precedenza la Russia aveva messo in guardia circa il possibile fallimento del sistema di libero scambio dopo la ratifica dell'accordo di Chisinau sull'associazione con l'UE.
ma tutto questo non ha senso! non potete dire ad un terrorista tu devi essere una persona normale perché il suo desiderio sacro religioso sharia è quello di fare l'assassino finché tutto il mondo sarà una sola sua uMMAH sharia di califfato mondiale! PERCHé ONU STA DIETRO QUESTO NAZISMO ISLAMICO DI GENOCIDIO per ottomano ERDOGAN SAUDI ARABIA ED HA TRADITO I SUOI DIRITTI umani UNIVERSALI? allora noi abbiamo fatto un investimento enorme inutile per niente? tra quanti mesi Hamas lancerà nuovi missili dell'Iran nucleare? se Hamas rimane al suo posto tutto è stato inutile Israele e la COMUNITà INTERNAZIONE RIMARRANNO SCONFITTI! ora quanti hamas noi abbiamo in tutto il mondo NELLA GALASSIA JIHADISTA che la Ummah sharia ha seminato e formato con i servizi segreti della LEGA ARABA? è chiaro bisogna distruggere le tre moschee più importanti del mondo per spingere la LEGA ARABA a rimuovere la sharia! non possiamo impazzire dietro a tutti gli islamici del mondo! ] 'Tunneling Sotto egiziana di cessate il fuoco Deal' di Kerry dice il ministro. Rabbia israeliano inviato degli Stati Uniti per il suo tentativo di forgiare un cessate il fuoco con Hamas sponsorizza la Turchia Qatar nei colloqui di Parigi. 2014/07/26 Kerry con Davotuglu al-Attiyah. Un ministro israeliano ha accusato il segretario di Stato americano John Kerry di "scavare un tunnel sotto la proposta di cessate il fuoco egiziana" accettando le condizioni di Hamas per un cessate il fuoco a Parigi parla sabato Canale 2 segnalati. L'identità del ministro non è stato rivelato. Kerry e migliori diplomatici dell'Europa e del Medio Oriente che si sono riuniti a Parigi Sabato chiesto una proroga per una tregua temporanea dichiarata Sabato tra Israele e Hamas. Tuttavia né Israele né l'Egitto né l'Autorità Palestinese sotto Mahmoud Abbas sono stati rappresentati nei colloqui. Fonti diplomatiche israeliane hanno accusato Kerry di accettare i termini di Hamas per un cessate il fuoco permanente come rappresentato a Parigi da Hamas sponsor Qatar e sostenitore politico della organizzazione terroristica Turchia.
Hamas vuole Israele ed Egitto ad accettare di rimuovere il blocco di Gaza e di istituire un meccanismo di Hamas di ricevere finanziamenti come parte dell'accordo di cessate il fuoco. La proposta di cessate il fuoco egiziana tuttavia chiede che i lati per fermare la cottura in primo luogo e poi negoziare altre questioni. "Noi tutti chiediamo parti per estendere il cessate il fuoco umanitario attualmente in vigore di 24 ore che potrebbe essere rinnovato" il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius ha detto ai giornalisti dopo l'incontro durato più di due ore. "Noi tutti vogliamo ottenere un cessate il fuoco duraturo il più rapidamente possibile che risolve entrambi i requisiti israeliani in termini di requisiti di sicurezza e palestinesi in termini di sviluppo socio-economico" ha detto Fabius che è andato a informare Abbas al telefono. Israele ha respinto la richiesta di proroga di 24 ore di tregua ma ha approvato una proroga di quattro ore fino a mezzanotte. Kerry e Fabius si sono incontrati con i loro omologhi provenienti da Gran Bretagna Germania Italia Qatar e Turchia nonché un rappresentante dell'Unione Europea. "I massacri sono insopportabili non possono continuare" una fonte diplomatica francese in alto che ha rifiutato di essere nominato ha detto. "Speriamo che questa mattina sarà l'inizio di un ciclo positivo che permetterà un cessate il fuoco duraturo al fine di negoziare le condizioni di una tregua permanente per andare verso la pace." Capo di Hamas Khaled Meshaal è basata in Qatar mentre il primo ministro islamico-oriented della Turchia ha fortemente criticato l'attacco israeliano a Gaza così come il ruolo dell'Egitto nel tentativo di concludere un cessate il fuoco. Qatar è rappresentata dal ministro degli Esteri Khaled al-Attiyah e la Turchia dal ministro degli Esteri Ahmet Davutoglu. Kerry 'Tunneling Under Egyptian Ceasefire Deal' Says Minister. Israeli anger at US envoy for his attempt to forge a ceasefire with Hamas sponsors Turkey Qatar in Paris talks. 7/26/2014 Kerry with Davotuglu al-Attiyah. An Israeli minister accused U.S. Secretary of State John Kerry of "digging a tunnel under the the Egyptian ceasefire proposal" by accepting Hamas's conditions for a ceasefire in Paris talks Saturday Channel 2 reported. The minister's identity was not revealed. Kerry and top diplomats from Europe and the Middle East who gathered in Paris Saturday called for an extension to a temporary truce declared Saturday between Israel and Hamas. However neither Israel nor Egypt nor the Palestinian Authority under Mahmoud Abbas were represented in the talks. Israeli diplomatic sources accused Kerry of accepting Hamas's terms for a permanent ceasefire as represented in Paris by Hamas sponsor Qatar and the terror organization's political backer Turkey.
Hamas wants Israel and Egypt to agree to remove the blockade of Gaza and to set up a mechanism for Hamas to receive funding as part of the ceasefire agreement. The Egyptian ceasefire proposal however calls for the sides to stop firing first and then negotiate other matters. "We all call on parties to extend the humanitarian ceasefire currently in force by 24 hours that could be renewed" France's Foreign Minister Laurent Fabius told reporters after the meeting which lasted more than two hours. "We all want to obtain a lasting ceasefire as quickly as possible that addresses both Israeli requirements in terms of security and Palestinian requirements in terms of socio-economic development" said Fabius who went on to brief Abbas on the phone. Israel rejected the request for 24-hour extension of the truce but approved a four-hour extension until midnight. Kerry and Fabius met with their counterparts from Britain Germany Italy Qatar and Turkey as well as a representative from the European Union."The massacres are unbearable they cannot continue" a top French diplomatic source who refused to be named said. "We hope that this morning will be the start of a positive cycle that will allow a lasting ceasefire in order to negotiate the conditions of a permanent truce to go towards peace." Hamas chief Khaled Meshaal is based in Qatar while Turkey's Islamic-oriented prime minister has strongly criticized Israel's assault on Gaza as well as Egypt's role in trying to clinch a ceasefire. Qatar is represented by Foreign Minister Khaled al-Attiyah and Turkey by Foreign Minister Ahmet Davutoglu.

Gabriel Villone -- nel nostro mondo Bildenberg? non c'è Putin ma tuttavia cosa noi abbiamo più di loro? noi non stiamo meglio di loro a tasse! e loro non hanno la nostra recessione economica ora la Ucraina affonderà economicamente in modo definitivo in Europa ed insieme alla Europa ecco perché loro cercano di inguiare la Russia! ma la Russia non cadrà nel tranello Occidentale di una Guerra Mondiale di cui lei non ha bisogno! Putin non ha bisogno di uccidere Ucraina e Europa perché da un punto di vista economico noi siamo già morti il nostro titanic USA UE sta affondando in modo irreversibile! Da una depressione economica e finanziaria Occidentale in regime usurocratico Rothschild ci può salvare soltanto una guerra mondiale ma puoi essere certo che pochi di noi la potranno raccontare!

40 militari ucraini sono entrati nel territorio russo. I combattimenti hanno fermato il traffico ferroviario tra Donetsk e Krasnoarmejsk. Sulla tratta Avdeevka-Jasinovataja i bombardamenti hanno danneggiato la strada.
Gli spari continua tra le milizie e l'esercito ucraino nella zona dell'aeroporto di Donetsk che è sotto il controllo delle forze di sicurezza. I residenti locali hanno sentito un forte odore chimico che si diffonde dal lancio dei proiettili di artiglieria. Ha cessato di funzionare la stazione ferroviaria di Lugansk. I treni non arrivano e non partono a causa dei danni lungo i percorsi causati dai combattimenti nella regione di Donetsk.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/Ucraina-i-combattimenti-fermano-i-treni-6820/
Il Presidente russo Vladimir Putin e il Primo Ministro australiano Tony Abbott durante una conversazione telefonica hanno chiesto la cessazione delle ostilità nell'est dell'Ucraina in relazione con l'inchiesta sull'abbattimento del Boeing 777 malese nella regione di Donetsk.
È quanto riferisce l'ufficio stampa del Cremlino. Viene sottolineata la necessità di una coerente attuazione della risoluzione 2166 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Prima di tutto le disposizioni relative alla cessazione delle ostilità da tutte le parti come una condizione necessaria per garantire il regolare funzionamento di esperti internazionali nella zona dello schianto.
40 militari ucraini sono entrati nel territorio russo. Più di 40 soldati ucraini hanno attraversato il confine e sono entrati nel territorio russo. Lo ha dichiarato il capo dell'ufficio stampa del controllo di frontiera dell'FSB il Servizio di Sicurezza Federale della Regione di Rostov Vasilij Malaev.
Secondo lui sabato sera i militari hanno lasciato le proprie unità militari e sono arrivati ​​al valico della frontiera ucraina "Izvarino". Hanno chiesto aiuto ai miliziani per entrare nel territorio della Russia in quanto non sono disposti a combattere contro il loro stesso popolo. Attualmente le truppe sono già sul territorio russo.
Gabriel Villone --- è difficile parlare con un dogmatico come te che viola i principi del diritto democratico! I Governi vengono sostituiti da elezioni non a "furor di popolo" con i cecchini CIA che mettono 100 morti sul tappeto in poche ore e realizzano un Golpe per soffocare una minoranza la sua cultura la sua lingua operare repressioni con l'esercito oscuramento di TV russe ecc.. tutte azioni poste in essere da un Governo golpista" POI QUELLO CHE è PIù GRAVE è CHE IL FUROR DI POPOLO che tu ammetti per il golpe NATO CIA poi non lo sai più riconoscere quando esso è ESPRESSO NELLE URNE A SUFFRAGIO QUASI UNIVERSALE dalla parte russofona QUESTO NON HA UN VALORE per uno come te che risponde brutalmente ammettendo soltanto il diritto di alcuni a vivere. per realizzare secondo la impostazione giuridica tua e della UE un genocidio della parte soccombente alla forza bruta! ma se noi diciamo che il popolo è sovrano poi tutte le convenzioni giuridiche come la inviolabilità della unità nazionale sono sul piano dei valori su un piano giuridico inferiore!
Quello che fa la differenza tra la dittatura e la democrazia è soltanto il concetto che il popolo è sovrano! Quando la CIA e La NATO sono entrati "a gamba tesa" in Ucraina dove loro sapevano di rompere un "vaso di Pandora" cioè critici e delicati equilibri sociali perché il loro obiettivo intenzionale è ottenere la GUERRA MONDIALE (5 miliardi di morti) che soltanto può camuffare risolvere l'enorme insanabile indebitamento delle false democrazie massoniche senza sovranità monetaria.. questo meccanismo finanziario FMI (fondo monetario internazionale) e GUERRA MONDIALE fu intuito da Ezra Paund e fu dimostrato giuridiamente e scientificamente dallo scienzito Giacinto Auriti se tu guardi alcuni video di Auriti poi tu capisci veramente come funziona questo mondo di massonerie Rothschild Bildenberg IL SISTEMA TRUFFA DEI PARTITI OCCIDENTALI il regime dei Bush 322 Kerry LaVey e il vero motivo della nostra devitalizzante usurocratica tassazione esasperante e soffocante tanto da portare al suicidio tanti imprenditori. Comprare il proprio denaro (signoraggio bancario) ad interesse (debito pubblico e privato mutui ipotecari) significa essere degli schiavi questo hanno fatto di noi i massoni Bildenberg contro tutti i loro popoli li hanno trasformati in schiavi!

PERFETTO buon lavoro ma ora dato che siete riuniti ADESSO DISCUTETE SUL PERCHé 1. SE UN MUSULMAnO VUOLE DIVENTARE CRISTIANO DEVE ESSERE PERSEGUITATO E deve essere LICENZIATO DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE! 2. e fatemi sapere anche perché ONU ha rinnegato I suoi diritti universali del 1948 per il nazismo della sharia e per la subordinazione della donna! e perché 3. non difendete I gay anche nella LEGA ARABA ma li fate impiccare? ] [ I mediatori internazionali sul Medio Oriente hanno chiesto di prolungare la tregua di 12 ore nella Striscia di Gaza ha detto il Ministro degli Esteri francese Laurent Fabius. Fabius ha tenuto un incontro a Parigi con altri Ministri degli Esteri stranieri per discutere la situazione a Gaza e per sostenere gli sforzi per risolvere il conflitto israelo-palestinese. Alla riunione hanno partecipato I Ministri degli Esteri di Gran Bretagna Germania Qatar Turchia Italia il Segretario di Stato americano e il capo della diplomazia europea. Sabato mattina è iniziata la lunga pausa umanitaria dopo 19 giorni di scontri tra Israele e il gruppo di Hamas. Si prevede che durante questo periodo la popolazione civile della zona franca potrà rifornirsi di cibo e medicine e spostarsi dalla zona di confine dove ci sono battaglie di terra verso le aree interne più sicure.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/I-Ministri-di-7-paesi-chiedono-un-cessate-il-fuoco-piu-lungo-a-Gaza-8242/

Mosca ha accusato Washington di palesi menzogne. [[ ma se non hanno ancora risposto alle 100 domande sull'11-09 come la Russia può sperare che gli USA possano rispondere alle sue domande? gli USA SONO PIù del nazismo infatti sono il satanismo massonico bildenberg Rothschild soltanto UNIUS REI può impedire che tutto questo possa finire in tragedia! ]] Il Ministero degli Esteri russo ha dichiarato che l'amministrazione statunitense si basa su menzogne ​​nella conduzione della sua politica estera. Le recenti dichiarazioni del responsabile dell'ufficio stampa della Casa Bianca Josh Earnest che ha accusato la leadership russa dell'abbattimento del boeing malese sono state definite calunnie. Il Ministero degli Esteri ha sottolineato che le accuse di Washington non sono suffragate da alcuna prova. Non c'è anche solo un link o un fatto da poter rivedere e commentare. La Casa Bianca ha semplicemente accennato circa dei dati di ricognizione ed informazioni nei social network. Si segnala che Washington e forse anche Kiev è impegnato ad intasare la rete con analoghe storie. A questo proposito Mosca chiede agli Stati Uniti di rispondere a 10 domande del Ministero della Difesa russo e a 22 domande formulate nell'ambito dell'Agenzia Federale del Trasporto Aereo. Nella regione di Donetsk sono arrivati dall'Olanda la polizia scientifica ed i collaboratori della gendarmeria che fa parte delle forze armate olandesi. Cercheranno i corpi e raccoglieranno informazioni sui resti del Boeing malese.
Ci sono 40 poliziotti tutti disarmati e in abiti civili. I miliziani forniscono loro l'assistenza necessaria. Secondo il rappresentante della missione dell'OSCE Michael Bochurkiv il gruppo ha trascorso diverse ore nella zona dove si è schiantato l'aereo e dove hanno accesso libero. Sabato l'ultimo aereo con a bordo container speciali per il trasposto delle vittime partirà da Kharkov verso i Paesi Bassi.
Il Primo Ministro della Malesia Najib Razak intende visitare i Paesi Bassi per discutere con il Primo Ministro olandese Mark Rutte un accesso sicuro al luogo dello schianto del Boeing nella parte orientale dell'Ucraina.
Nella sua dichiarazione ufficiale ha sottolineato l'importanza di un'indagine completa sul disastro specificando che per fare ciò è necessario che sul luogo possa lavorare un gruppo di 30 esperti internazionali. Egli ha sottolineato che i miliziani di Donetsk hanno già creato queste condizioni grazie ad un accordo con i malesi per il trasferimento dei corpi delle vittime e delle scatole nere. Mercoledì Najib Razak ha personalmente avuto colloqui telefonici con il Primo Ministro della Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Borodai. Razak ha dichiarato la disponibilità della Repubblica a cooperare.
In Estonia si è svolto il raduno annuale degli ex soldati estoni della 20sima Divisione SS nel villaggio di Sinimäe nel nord-est del paese. Qui nel 1944 per alcuni mesi le truppe di Hitler delle quali faceva parte anche la divisione hanno tenuto a bada le forze offensive sovietiche.
Nei combattimenti vi sono state perdite da entrambe le parti circa 200 mila persone. Come da tradizione il raduno è iniziato con l'inno nazionale dell'Estonia. Poi sono state poste corone di fiori davanti al monumento ai soldati che hanno combattuto dalla parte della Germania nazista. Il Ministero degli Esteri russo ha più volte denunciato questi incontri definendoli una celebrazione del fascismo e un pericolo di accrescere il sentimento filo-nazista. L'attuale raduno si è svolto sullo sfondo della notizia del divieto di ingresso nel paese per i giornalisti del canale russo Zvezda che dovevano fare un servizio su questo evento.

eiH ERGOGAN se tu hai paura di parlare con me come tu puoi sperare di uccidere Israele? ] https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion [ Organizzazione ebraica degli Stati Uniti chiede Erdogan di restituire Award. Americana Jewish Congress chiede PM della Turchia di restituire un premio coraggio 2004 in seguito i suoi recenti attacchi verbali contro Israele. 2014/07/26 il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan. Una organizzazione ebraica di primo piano negli Stati Uniti ha chiesto il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan di restituire un premio coraggio che ha ricevuto nel 2004 in seguito alla sua risposta alle recenti operazioni a Gaza il quotidiano turco Hurriyet riporta. "Nel 2004 l'American Jewish Congress ha presentato la sua prestigiosa Profilo del premio Coraggio a voi come individuo e come leader mondiale per le posizioni sulla lotta al terrorismo al lavoro per una soluzione pacifica per israeliani e palestinesi rifiutando il fondamentalismo e di essere saldi nella vostra impegno a proteggere i cittadini ebrei della Turchia " ha detto il presidente americano Jewish Congress Jack Rosen in un 23 luglio lettera a Erdogan. «E ora vogliamo indietro" ha aggiunto Rosen. La lettera elencava una serie di recenti osservazioni di Erdogan riguardanti l'ultima crisi di Gaza così come le recenti proteste contro le missioni diplomatiche israeliane in Turchia. "Un decennio dopo che abbiamo dato il nostro premio sei diventato probabilmente il più virulento capo anti-Israele nella retorica pericolosa vomitando tutto il mondo per guadagno politico e incitando la popolazione turca alla violenza contro il popolo ebraico" Rosen ha aggiunto nella lettera. "Le vostre posizioni attuali come riportato dai media sono ripugnante e gli attacchi contro gli ebrei mettono in discussione tutto quello che si onorati per" scrive Rosen secondo l'Hurriyet. La lettera arriva giorni dopo che il leader del principale partito di opposizione della Turchia Erdogan ha invitato a restituire il premio assegnato da American Jewish Congress. "Essere un uomo di parola per una volta! Toglierlo dal collo e lo restituisce" Kemal Kılıçdaroğlu il leader del Partito Repubblicano del Popolo (CHP) ha dichiarato il 17 luglio Erdogan ha continuamente lanciato attacchi verbali contro Israele negli ultimi anni. anni dopo le relazioni Israele e la Turchia sono stati declassati di seguito dell'incidente Marmara del 2010. ha alzato la posta nelle ultime settimane tuttavia sulla scia di Israele all'autodifesa Operazione di protezione bordo a Gaza. Erdogan è diventato sempre più marcata sul funzionamento e ha minacciato di terminare il processo di normalizzazione con Israele per "terrorismo di Stato". Ha anche accusato Israele di "bugie" perché "non abbastanza" ebrei israeliani sono morti nel conflitto e ha confrontato ebraico Casa MK Ayelet Shaked ad Adolf Hitler. Rispondendo alla domanda di un giornalista per quanto riguarda il premio Erdogan ha sottolineato che il premio è stato dato a lui "nei primi giorni" del suo mandato come primo ministro. "Le nostre relazioni con Israele non erano come oggi al momento ... Abbiamo accettiamo le medaglie come la corruzione e diventiamo silenziosi? Ho la voce più forte contro i massacri a Gaza di oggi " ha detto Erdogan aggiungendo che l'incidente Mavi Marmara e la guerra di Gaza avevano inasprito le relazioni bilaterali. U.S. Jewish Organization Asks Erdogan to Give Back Award. American Jewish Congress asks Turkey's PM to return a 2004 courage award following his recent verbal attacks on Israel. 7/26/2014 Turkey's Prime Minister Recep Tayyip Erdogan. A prominent Jewish organization in the United States has asked Turkish Prime Minister Recep Tayyip Erdogan to return a courage award he received in 2004 following his response to the recent Gaza operations the Turkish daily Hurriyet reports. "In 2004 the American Jewish Congress presented its prestigious Profile of Courage award to you as an individual and as a global leader for your stances on fighting terrorism working to secure a peaceful solution for Israelis and Palestinians rejecting fundamentalism and being steadfast in your commitment to protect the Jewish citizens of Turkey" American Jewish Congress President Jack Rosen said in a July 23 letter to Erdogan.
"And now we want it back" Rosen added. The letter listed a number of recent remarks by Erdogan concerning the latest Gaza crisis as well as the recent protests against Israeli diplomatic missions in Turkey. "A decade after we gave you our award you have become arguably the most virulent anti-Israel leader in the world -spewing dangerous rhetoric for political gain and inciting the Turkish population to violence against the Jewish people" Rosen added in the letter. "Your current positions as reported in the media are abhorrent and your attacks on Jews call into question everything we honored you for" wrote Rosen according to the Hurriyet. The letter comes days after the leader of Turkey's main opposition party called on Erdogan to return the award given by American Jewish Congress. "Be a man of your word for once Take it off from your neck and return it!" Kemal Kılıçdaroğlu the leader of the Republican People's Party (CHP) stated on July 17. Erdogan has continuously launched verbal attacks against Israel in recent years after Israel and Turkey's relations were downgraded following the Marmara incident of 2010. He has upped the ante in recent weeks however in the wake of Israel self-defense Operation Protective Edge in Gaza. Erdogan has become increasingly vocal over the operation and threatened to end the normalization process with Israel over "state terrorism." He has also accused Israel of "lies" because "not enough" Israeli Jews have died in the conflict and has compared Jewish Home MK Ayelet Shaked to Adolf Hitler. Responding to a journalist's question regarding the award Erdogan stressed that the award was given to him "in the early days" of his tenure as prime minister. "Our relations with Israel were not like today at the time ... Did we accept those medals as bribery and become silent? I have the strongest voice against the massacres in Gaza today" Erdogan said adding that the Mavi Marmara incident and Gaza wars had soured bilateral relations. Organizzazione ebraica degli Stati Uniti chiede Erdogan di restituire Award. Americana Jewish Congress chiede PM della Turchia di restituire un premio coraggio 2004 in seguito i suoi recenti attacchi verbali contro Israele. 2014/07/26

in UCRAINA è MORTA OGNI SPERANZA DI DEMOCRAZIA NELLA EUROPA DEI BILDENBERG. LA LOGICA DI ESPANSIONE DELLA NATO è L'UNICA VERA LOGICA! CONTRO IL DIRITTO SOVRANO DEI POPOLI CONTRO IL DIRITTO INTERNAZIONALE.. QUESTà è PURA FOLLIA DEI FARISEI ANGLO AMERICANI CHE UCCIDERANNO ISRAELE! In Ucraina orientale nella notte scontri in 5 checkpoint russi. Al confine con la Federazione russa in Ucraina nei pressi di 5 valichi di frontiera russi la scorsa notte sono stati uditi spari ed esplosioni. Questo è quanto riportato dal comando della dogana del sud. La sera del 25 luglio dopo le cannonate dell'artiglieria al confine col territorio dell'Ucraina le esplosioni e gli spari sono stati fatti evacuare per quasi tre ore i dipendenti dell'ufficio doganale "Novoshahtinsk". Nella notte è stato sospeso per un'ora il lavoro del checkpoint russo "Gukovo". Per 8 ore è rimasto chiuso il checkpoint "Uspenka". I funzionari doganali russi della vicina dogana di "Matveev Kurgan" erano sul posto di lavoro. Anche il checkpoint "Novoazovsk" ha sospeso il lavoro. Sabato mattina nella zona adiacente il checkpoint "Dolzhansky" era visibile del fumo nero. A Lugansk i colpi di mortaio hanno provocato 15 vittime tra i civili. Almeno 15 civili sono stati uccisi e 60 sono rimasti feriti in seguito ad un attacco di mortaio dei militari ucraini contro una stazione degli autobus nella regione di Lugansk venerdì sera. Questa notizia è stata comunicata dal Comando di Servizio della città.
Presumibilmente le forze di sicurezza miravano alle posizioni del battaglione "Zarja" (Alba) che si trovano in questa zona. Le autorità di Kiev da aprile hanno effettuato operazioni militari contro l'est Ucraina per reprimere il movimento di protesta che è emerso come reazione al colpo di stato di febbraio. Mosca ritiene che questa un'operazione punitiva e chiede un immediato cessate il fuoco contro le case di civili.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/A-Lugansk-i-colpi-di-mortaio-hanno-provocato-15-vittime-tra-i-civili-0521/
L'OSCE userà dei droni per controllare il confine russo-ucraino 17:23
Boeing abbattuto sul luogo sono arrivati i militari olandesi 16:54
In Ucraina orientale nella notte scontri in 5 checkpoint russi 16:42
A Lugansk i colpi di mortaio hanno provocato 15 vittime tra i civili 16:30
A Donetsk brucia una fabbrica di esplosivi 16:27
L'OSCE intende fornire alcuni droni alla propria missione di monitoraggio sul confine tra l'Ucraina orientale e la Federazione russa. La gara per la fornitura di droni è terminata il giorno prima secondo la stampa tedesca.
Si tratta di apparecchi in grado di volare fino a 10 ore ad un'altezza di quattro mila metri. I droni saranno in grado di individuare oggetti in movimento ad una distanza di 10 km e catturare piccole immagini come ad esempio le targhe. Questa iniziativa è coordinata insieme con la Federazione russa e l'Ucraina. Pochi giorni fa si è anche deciso di inviare osservatori della missione dell'OSCE al confine russo-ucraino.
Unità delle forze armate prende di mira raggruppamenti di #ISIS intorno alla divisione 121 a Hasakeh neutralizzando decine di takfiri #Siria. TG 24 Siria. #Siria L'esercito siriano avanza verso il giacimento di gas Al-Shaer dopo essere caduto in mano all#ISIS conquista tutte le zone limitrofe.
A Donetsk brucia una fabbrica di esplosivi. A Donetsk in seguito ai bombardamenti dei militari ucraini è bruciata una fabbrica di prodotti chimici. Attualmente l'azienda si occupa dello smaltimento e della produzione di munizioni nonché di esplosivi industriali. Nel frattempo nella notte in città sono state sentite esplosioni e raffiche di armi pesanti. Risuonavano dalla zona di Kirov dalla tangenziale e dell'aeroporto. L'ufficio stampa del Consiglio comunale di Donetsk ha riferito che durante la notte sono state danneggiate e bruciate tre case ma non ci sono stati feriti. Attualmente la situazione in città rimane tesa.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/A-Donetsk-brucia-una-fabbrica-di-esplosivi-8772/

#ISIS sharia l'alunno coranico saudita ottomano salafita acritico ] UMORIsmo. Il califfato tra una decapitazione e un'infibulazione tra una chiesa rasa al suolo e un massacro trova il tempo per legiferare anche in zootecnica. Un'ordinanza obbliga di coprire le mammelle delle mucche da latte e il velo durante la mungitura in quanto rappresenterebbe "atto osceno in luogo pubblico" a voi ridere o piangere!
P.S. Con il califfato prossimamente al potere in Europa almeno siamo sicuri che troveranno soluzione alle quote latte ...gioite! https://www.facebook.com/Tg24Siria

GLI ATTI DI GUERRA E LE PROVOCAZIONI DI GUERRA CONTRO LA RUSSIA CONTINUANO ROTHSCHILD HA BISOGNO DELLA SUA GUERRA MONDIALE POI. SCELLERATI CANI VIPERE E SCORPIONI COMPLICI CERCANO DI OBBEDIRE AL LORO PADRONE DIO! I militari hanno deliberatamente sparato contro gli investigatori russi. Dopo gli spari dal territorio ucraino contro gli investigatori russi è stato aperto un procedimento penale ha dichiarato il rappresentante ufficiale del Comitato Investigativo Vladimir Markin. Il 25 luglio nei pressi del quartiere Kuibyshev nella regione di Rostov (nel sud della Russia) una squadra investigativa si era recata per indagare in merito al bombardamento da parte ucraina di una fattoria avvenuto il 23 luglio. Gli investigatori stavano lavorando con un abbigliamento con segni e scritte distintivi ma nonostante questo su di loro è stato aperto il fuoco di mortaio. Nel reparto si crede che l'attentato sia stato preparato in anticipo per uccidere i membri delle forze dell'ordine russe.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/I-militari-hanno-deliberatamente-sparato-contro-gli-investigatori-russi-7898/
Sono ormai 31000 i rifugiati ucraini arrivati nei 453 punti di alloggi temporanei in Russia ha comunicato il Ministero della Protezione Civile. I cittadini ucraini ricevono tutto il necessario. Per loro vengono consegnati circa un migliaio di tonnellate di aiuti umanitari. Alle persone viene offerta assistenza medica e psicologica. Dalla regione di Rostov e la Crimea dove si trovano gli abitanti delle regioni sud-orientali dell'Ucraina gli aerei del Ministero della Protezione Civile e i convogli trasportano i rifugiati nelle altre regioni della Russia. Oggi sono state trasportate oltre 15.500 persone.

Washington ammette le accuse contro la Russia si basano su dicerie ] [ quello che più è incredibile della caratteristica di un anglosassone nel sistema massonico è che lui non sa mentire perché lui crede di avere il diritto di essere un satanista. Così Kerry 322 Bush ammettono di essere parte di associazioni segrete massoniche e sataniche che però la Costituzione non potrebbe mai riconoscere! ] [ Le sanzioni della UE minacciano la cooperazione per la sicurezza. Il Ministero degli Esteri russo ritiene che le nuove sanzioni dell'Unione Europea contro la Russia siano la prova che l'UE ha deciso di porre fine alla cooperazione sulle questioni di sicurezza compresa la lotta contro la proliferazione delle armi di distruzione di massa il terrorismo la criminalità organizzata e altre nuove sfide e minacce. Questo è quanto si può leggere sul sito del Ministero. Il Ministero ha osservato che "tali decisioni saranno accolte con entusiasmo dalla comunità terrorista internazionale". "Quello che non è riuscita a fare lei negli ultimi decenni ossia seminare discordia tra le fila della comunità mondiale è stato fatto facilmente a Bruxelles" è la dichiarazione del Ministero degli Esteri.
Washington ammette le accuse contro la Russia si basano su dicerie. Le autorità statunitensi hanno riconosciuto il fatto che le conclusioni sul bombardamento del territorio dell'Ucraina da parte della Russia sono state prese sulla base di informazioni provenienti da social network. Lo ha dichiarato l'addetto stampa della Casa Bianca Josh Earnest. Inoltre le voci su Internet si basano sulle accuse secondo cui i militari russi avrebbero addestrato i miliziani all'uso dei missili anti-aerei "Buk". In precedenza il Ministero degli Esteri russo aveva dichiarato di respingere "insinuazioni pubbliche infondate" riprodotte da Washington.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/Washington-ammette-le-accuse-contro-la-Russia-si-basano-su-dicerie-6904/

Nel mondo ci sono 22 miliardi di poveri. http://buff.ly/1l2PtMM e Rothschild che ha rubato a tutti il signoraggio bancario ha detto "che importa a me?"
Lorenzo Scarola [ no BILDENBERG shariah ONU OCI LEGA ARABA Erdogan NATO Saudi Arabia UMMAH BOKO HARAM ECC.. comment. ] ATTENZIONE. La community di YouTube ha segnalato uno o più dei tuoi video come non appropriati. "islamici Giocano a calcio con teste mozzate" (http://youtu.be/Mj0ogl64OjA) YouTube non è un sito shock. Non è consentito pubblicare video ripugnanti di incidenti cadaveri o altri soggetti simili il cui scopo sia sconvolgere fare sensazione o essere irrispettosi. Tieni presente che l'eliminazione di questo video non risolverà l'avvertimento sul tuo account. Per ulteriori informazioni su come fare ricorso contro un avvertimento visita questa pagina del Centro assistenza. Data di ricezione 08/mag/2014 [ no shariah Erdogan Saudi Arabia comment
Per saperne di più http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/Le-sanzioni-della-UE-minacciano-la-cooperazione-per-la-sicurezza-5778/
Rothschild hell
Marò armatore St.Antony chiede processo in Kerala. Un avvocato indiano ha presentato alla Corte Suprema dell'India una richiesta di trasferimento del caso da New Delhi allo Stato del Kerala che poi sono proprio loro quelli che hanno ucciso i pescatori cattolici per un pianificato atto di pirateria contro la petroliera Italiana..