322 ROTHSCHILD 666

IN CUL0 A DARWIN! CON QUESTA STORIA DELLE ERE GEOLOGICHé? VOI SIETE PENOSI, VOI AVETE SUPERATO OGNI VERGOGNA, ED OGNI DECENZA! VOI NON POTETE CALCORATE, I TEMPI DELLE ERE GEOLOGICHE, CON UNA FORMULA, A SETTE CIFRE, E POI GLI ATEI, PROPRIO VOI, PER DOGMA RELIGIOSO, DOPO AVERE MESSO IL DITO NEL VOSTRO BUCO DEL CULO GENDER, STABILIRE, SENZA NESSUNA MOTIVAZIONE, CHE LE CINQUE CIFRE MANCATI SONO PARI A ZERO! INFATTI NEL REGNO DI DIO TUTTI VANNO DICENDO: LA EVOLUZIONE? è UN ALTRA RELIGIONE MALIGNA!



https://www.facebook.com/valera.kostenko.1 Valera Kostenko
Perché, tu non vedi niente dopo naso?
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Valera Kostenko il naso è il tuo argomento? oppure, tu hai troppo schifo delle tue stesse motivazioni, di fare il nazista nel Donbass!
SE, TU NON SAI RIMANERE NEGLI ARGOMENTI TRATTATI? VATTENE!
La sovranità è nel popolo e nessuna autorità, agisce fuori di un mandato!
Tu sei stato mandato da una Nazione, ostile a fare la occupazione nazista del popolo dei russofoni!
Io ho sentito che voi avete grossi problemi di mafia a Kiev, mafia legalizzata visto, che, voi avete gli OLIGARCHI, così come noi abbiamo i Bildenberg! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/10/11/-ucraina-poroshenko-incontrero-putin-a-milano-_c3ea54e2-ee35-4e25-ae26-8fa08136d2cc.html?fb_comment_id=fbc_770446449683576_770902046304683_770902046304683#f7c7f2b9151092
Cameron e tutti i criminali massonici NWO FMI usurocrazia, per fare di tutti i popoli, gli schiavi nella sinagoga di Satana, hanno fatto la scoperta della acqua fresca! Putin non vuole dividere la Ucraina, non ha bisogno di annettere nulla.. il suo interesse: è che, Ucraina non diventi una base militare, di fascisti depravati Sektor della NATO! La Russia non può mettere, in pericolo, la sua struttura difensiva!
MA, è QUESTO IL VOSTRO PROBLEMA! VOI DA ME IL DONBASS NON POTRETE PIù AVERLO, PERCHé SERVE A ME!
IO VI AVEVO DETTO: "RISPETTATE QUELLE PERSONE, NON ANDATE CON L'ESERCITO A FARE REPRESSIONE E GENOCIDIO E FACCIAMO UNA REGIONE A STATUTO SPECIALE, MA, ORA DOPO TANTI MORTI? VOI NON POTETE PIù METTERE UN SOLO PIEDE NEL DONBASS, E LA COLPA è TUTTA VOSTRA! l'incontro con Putin è stato positivo. Il Premier britannico David Cameron ha riferito che il Presidente russo Vladimir Putin durante l'incontro a Milano con i leader europei ha dichiarato che la Russia non vuole l'Ucraina divisa o una crisi "congelata", riferisce il canale tv "Euronews".
"E' stato un incontro molto positivo. Vladimir Putin ha chiaramente detto che non vuole un conflitto congelato e l'Ucraina divisa", ha dichiarato David Cameron. Il canale sottolinea che anche Putin ha definito l'incontro a Milano con il Presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko come "buono e positivo".
Venerdì mattina a margine del summit Asia – Europa a Milano si è tenuto un incontro con Vladimir Putin, David Cameron, Petro Poroshenko, Angela Merkel, Francois Hollande e i leader dell'UE José Manuel Barroso e Herman Van Rompuy.
http://italian.ruvr.ru/2014_10_17/Cameron-lincontro-con-Putin-e-stato-positivo-0039/
Ucraina: a Milano tavolo su elezioni! MA, VOI POTETE DISCUTERE, SOLTANTO, DI QUELLO CHE è VOSTRO, DI QUELLO CHE APPARTIENE A VOI! PUTIN NON è IL PADRONE DEL DONBASS! IL DONBASS APPARTIENE A ME, UNIUS REI, E AL SUO POPOLO, IO RICONOSCO LEGITTIME LE SUE VOTAZIONI, QUINDI, SE, VOI VOLETE IL DONBASS? VOI DOVETE COMBATTERE, E DOVETE MORIRE! CAMERON IL DEMONIO AFRICANO NON PUò FARE UN SOLO ASSETTO, TRA, IL BRANCO DEI LUPI, E IL GREGGE DELLE PECORE! COME SI SCHIACCIA LA TESTA DI UN SERPENTE? COSì IO NON LASCERò, UN SOLO OSSO INTATTO, A CAMERON, TANTO DA TRASFORMARLO IN UN INVERTEBRATO!!
Nuovo vertice tra Putin, Poroshenko, Merkel e Hollande.
MILANO, 17 OTTOBRE - Sono le elezioni indette dai separatisti ucraini nell'Est dell'Ucraina il tema del nuovo vertice fra Vladimir Putin, il presidente ucraino Petro Poroshenko, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il francese Francois Hollande. Della questione ha parlato stamane, dopo l'incontro che si è svolto in prefettura a Milano, anche il premier britannico David Cameron dicendo che la Russia deve "riconoscere un unico" assetto elettorale con votazioni, quindi, all'interno di un quadro nazionale.
======================
OPEN LETTER TO FACEBOOK [ YOUTUBE SA TUTTO! ] IO SONO UNIUS REI (UN SOLO RE, PER UN SOLO PIANETA) PER IMPEDIRE CHE, ISRAELE, VENGA DISTRUTTO PER LA TERZA VOLTA (DALLA CONGIURA DI FARISEI OTTOMANI SAUDITI)! LA MIA CONSACRAZIONE, ELEZIONE, VIENE DAL REGNO DI DIO.. ED IO, IO NON HO NIENTE DA DOVER CONQUISTARE, E NON HO NIENTE DA PRETENDERE, PERCHé, IO GIà OGGI: SONO PERFETTO!
 MA, CHI NON RICONOSCE LA MIA AUTORITà POLITICA UNIVERSALE COMMETTE UN DELITTO DI LESA MAESTà.. ed i miei ministri lo puniranno! FINE DELLA STORIA!

==================
SORRY, chiedo scusa, ai miei lettori se, distratto da incombenze familiari, e dalla fretta del troppo lavoro, a volte io scrivo qualcosa, che, non è neanche comprensibile nella lingua italiana! RIGUARDO ALLA PUNTEGGIATURA, C'è LA PREOCCUPAZIONE di MANTENERE FERMA LA STRUTTURA DEL TESTO NEI TRADUTTORI AUTOMATICI!
============== ARTICOLO DA SPIEGARE:
 IO NON MI MERAVIGLIERI, SE, CON LA MIA FEDE IO POTESSI SCONFIGGERE EBOLA, IN CASO di CONTAGIO! MI, MERAVIGLIEREI SE NON POTESSI SCONFIGGERLA! ECCO perche CON LA MIA FEDE IO HO DECISO di ABBATTERE: IL FMI NWO 322, APOSTASIA OMICIDIO GENOCIDIO NAZISTA CORANO TALMUD!
Ebola: Obama annulla viaggi per emergenza. Presidente ferma campagna elettorale dopo riunione governo
Antonio Continisio · IPSIA M. DENORA ALTAMURA chiede: "Le banconote e le monete possono essere veicolo di contagio di Ebola??????????? Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale HA DETTO: "SI!
===============
L'UNICO MOTIVO, PER ESSERE OSTILI A PUTIN, è CHE, IL FONDO MONETARIO: HA BISOGNO disperatamente: DELLA sua GUERRA MONDIALE! TUTTO IL RESTO? SONO CALUNNIE, di SPREGEVOLI MASSONI FARISEI SALAFITI GENDER, BILDENBERG, ASSASSINI SHARIAH LADRI USUROCRAZIA MONDIALE! ED ISRAELE? MORIRà PER LA TERZA VOLTA, PER TUTTO QUESTO CRIMINE, CHE, i suoi politici, NON riescono A DENUNCIARE: questo crimine di satanismo che è: il signoraggio bancario talmud shariah corano: un solo stritolante NWO, nuovo ordine mondiale, contro l'umanesimo!! ED IO CREDO, CHE, IL MIO AMICO, APOSTASIA TALMUD, USURA MONDIALE, https://www.facebook.com/antimo.marandola?fref=ts [ che, lui dal mio computer, a motivo dei filtri CIA Facebook NWO, lui, antimo.marandola antimo marandola: è invibile, inesistente, come, sono invibili(per me) tutti i suoi commenti, che, lui, ha scritto in tutto ANSA [ Impossibile pubblicare sulla bacheca antimo.marandola, Il messaggio non può essere pubblicato in questa bacheca. Purtroppo questa pagina non è disponibile, È possibile che il link che hai seguito sia corrotto o che la pagina sia stata rimossa. ]]
antimo.marandola HA GIà UN PIANO PER FUGGIRE DA ISRAELE? PUR di NON RINUNCIARE AL SUO SOGNO IMPERIALISTICO, IL FMI 666 NWO SPA? certo è che antimo.marandola ha qualcosa da nascondere, per non avere il coraggio di parlare con me, coraggio che, anche, gli islamici hanno perso con me da troppo tempo! ] ADESSO, PERCHé FACEBOOK NWO, PROTEGGE ANTIMO (FORSE, MIRANDOLA è IL SUO VERO COGNOME) antimo.marandola, da me, così, come protegge da me: la LEGA ARABA Shariah nazi Onu?
QUESTO è GIUSTO SE I GALLI DA CONBATTIMENTO DEVO ESSERE TENUTI SANI PRIMA DEL LORO COMBATTIMENTO MORTALE!
EPPURE, IO AD antimo.marandola, io NON HO DETTO NULLA di SCORTESE, IO LO HO AMATO, di VERO AMORE E FACEBOOK NON HA POTUTO RIMPROVERARMI di NULLA!
QUINDI, SE, FACEBOOK PROTEGGE DELLE PERSONE, COME antimo.marandola, che non hanno il coraggio di rispondermi, perché hanno gli scheletri negli armadi, e quindi hanno paura della FORZA DELLA VERITà E DELLA GIUSTIZIA RAZIONALE, CHE, IO RAPPRESENTO A LIVELLO PLANETARIO, A MOTIVO DEL MIO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE di UNIUS REI: che è una pèotenza del Regno di Dio, POI, è PROPRIO: FACEBOOK, YOUTUBE, GOOGLE, ONU, UE, USA, che sono: la VERA MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO!
PERCHé, NWO, FMI, FED, BCE, SPA, JABULLON, SISTEMA MASSONICO BILDENBERG, GAY LOBBY GENDER, FACEBOOK YOUTUBE GOOGLE ONU, UE, USA: CIOè, TUTTI I PADRONI, LORO PRETENDONO di DIRE: "NOI SIAMO LA DEMOCRAZIA! MENTRE, LEGA ARABA E CINA, LORO NON HANNO QUESTA PRETESA!
=============
[ Putin, Obama 'ostile' verso Russia. Intervista a quotidiano serbo Politika a vigilia visita Belgrado. 16 ottobre 2014. MOSCA - In un'intervista il presidente russo Vladimir Putin ha accusato il presidente americano Barack Obama di avere un'attitudine ''ostile'' verso la Russia. L'intervista di Putin e' stata rilasciata al quotidiano serbo Politika, alla vigilia della visita ufficiale del presidente russo a Belgrado, e diffusa ieri sera dal Cremlino. Putin ha anche avvertito gli Stati Uniti e i loro alleati dei rischi che presenterebbero:
 "i tentativi di esercitare dei ricatti sulla Russia per la stabilita' stategica del mondo".
=================
pravy sektor, SETTORE DESTRO: I NAZI FASCISTI KIEV? POI, KIEV HITLER è MERKEL BILDENBERG HANNO DETTO: "A NOI CHE?" DOPOTUTTO, I RUSSOFONI HANNO VOTATO INUTILMENTE, ED I NAZISTI: ONU SHARIAH AMNESTY HANNO DETTO: "A NOI CHE?" ]
Putin, neonazismo in Paesi baltici. Intervista a Politika, in Ucraina a febbraio fu colpo di stato. 16 ottobre 2014
BELGRADO - Il presidente russo Vladimir Putin ha denunciato i fenomeni di neonazismo che si manifestano in alcune parti d'Europa, citando in particolare i Paesi baltici, e ha definito "un colpo di stato" gli eventi dello scorso febbraio in Ucraina. In una intervista al quotidiano serbo Politika, in occasione della sua visita odierna a Belgrado, Putin afferma che "fenomeni di neonazismo sono diventati abituali in Lettonia e negli altri Paesi baltici".
===============
[ filtro su google+, ] CORPORATIONS NWO CIA, si sono risentiti per questo mio articolo, e mi hanno messo un filtro su google+, CIRCA, QUESTO MESSAGGIO! [MESSAGGIO]
===========
[ filtro su google+, ] CIA INCOMINCIANO A GIRARE NEL LORO GIRONE INFERNALE PRIMA DEL TEMPO! PERCHé L'INFERNO è DETRO di LORO!
=============
[ filtro su google+, ] NON HO SPIEGATO, COME, INUTILMENTE, IO ABBIA CERCATO, di CANCELLARE QUESTO COMMENTO, SPAM, AL di SOTTO di UN MIO ARTICOLO! [[Il sito web hebusermsga.fulba.com è stato segnalato come sito contraffatto ed è stato bloccato sulla base delle impostazioni di sicurezza. Il Team di G.mail <pclvicenza@gmail.com>]] PERCHé, NON ESISTE PER ME LA POSSIBILITà di POTER CANCELLARE QUESTO COMMENTO di SPAM, CHE POTREBBE ESSERE UN TENTATIVO MALEVOLO di RUBARE LA IDENTITà, E I DATI DELLE PERSONE, O POTREBBE ESSSERE UNA TRUFFA COMMERCIALE! OK! LORO HANNO CAPITO CHE hebusermsga.fulba.com è UNA FRODE, POI, LORO HANNO GLI STRUMENTI, FILTRI PER BLOCCARE, IN TUTTO IL MONDO, MESSAGGI di QUESTO TIPO, QUINDI, è LA CIA CHE, è RESPONSABILE di QUESTO CRIMINE, perché, GOOGLE, YOUTUBE, E FACEBOOK, è CHIARO, CHE, LORO HANNO PAURA DEI SATANISTI, CANNIBALI ASSASSINI DELLA CIA! ANZI LORO SONO STATI COSTRETTI AD ASSUMERE QUESTI satanisti, CHE, LI, intimidiscono RICATTANO ,E LI CONTROLLANO!
==============
CIRCA, IL MIO DISPERATO, QUANTO INUTILE TENTATIVO, di IMPEDIRE ALLA CIA DATAGATE, di PRENDERE IL CONTROLLO DEI MIEI GMAIL, CHE, SONO TUTTI PROTETTI DAL DOPPIO PASSAGGIO CON CONFERMA CODICE TELEFONICO, E PASSWORD, di 30 CARATTERI SPECIALI?
QUESTA è UNA STORIA CHE, SI TRASCINA DOLOROSAMENTE DA TRE MESI, QUASI OGNI GIORNO, IO HO DOVUTO DENUNIARE UNA AGGRESSIONE E VIOLAZIONE, CONTRO IL MIO LAVORO!!
================
 MA QUESTA è LA VERITà: "IO NON RIESCO, CIRCA GMAIL, A TROVARE LA FUNZIONE: "DISATTIVA ALTRI COMPUTER" che, c'era in passato.. ed infatti, in casa mia, un altro mio computer era attivo su: ilredisraele@gmail.com, ovviamente, anche, in questo erano entrati gli hacker, CIA: [[ 93.47.147.211 Milano, 93.47.78.219 ]] ..
e poiché, lo Spirito Santo ha stuprato il direttore di youtube:(ha costretto lui, satanista, agente segreto, a dire a me, cose che, non avrebbe mai dovuto dire a me), la mente del satanista Synnek1 è stata violata dalla mia spiritualità: giustizia ed amore universale (oggi, lui è: 187AudioHostem, ex-direttore generale di youtube, che, io ho fatto cacciare, perché, ad un certo punto, lui si è messo a dire che beveva sangue di porco, ma, lui non è l'unico caso, di persone criminali, che, hanno perso il loro equilibrio mentale, per osare di stare vicini a me, oppure, per osare di opporsi al mio ministero politico), si, lui è stato cacciato: e certo non poteva più fare il Direttore di youtube!
Ma, quale è stata la sua colpa?
 NON ERA SUO DOVERE, di SATANISTA, di DIMOSTRARE, CHE, SATANA ERA PIù FORTE di Gesù?
POI, DOPO QUESTA TRAGICA ESPERIENZA IL NWO 666 FMI, HANNO ORDINATO di FARMI ISOLARE, DAI LORO FILTRI INTERNET!
Ma, qualcuno dovrebbe provare, lo strazio che, un criminale può provare, a stare vicino a me: UNIUS REI, un Fuoco divorante di JHWH, PRIMA di CRITICARE CHI HA AVUTO IL CORAGGIO di SFIDARMI!
che, POI, Synnek1 lui non è colpevole, per ESSERSI lamentato in passato, di non riuscire ad ottenere la password del mio canale principale: uniusrei3@gmail.com. ora, satanisti Cia e loro alieni, sono riusciti facilmente ad entrare nei miei: gmail ed a prenderne il controllo!
ora, se, la CIA a Milano [[ 93.47.147.211 Milano, 93.47.78.219 ]] ha una connessione aperta, in modo permanente su iredisraele@gmail.com, io sono rovinato, perché, questa gmail, è la mail di recupero di uniusrei3@gmail.com.
DA QUESTO PUNTO di VISTA, ANCHE CAMBIARE PASSWORD: continuamente, NON MI SERVIREBBE A NIENTE!
ED è VERAMENTE GRAVE, CHE, ANCHE LA PROCEDURA DEL DOPPIO PASSAGGIO NON SAPPIA TUTELARE I MIEI GMAIL!
E SE NON SONO SICURI I GMAIL? POI, NULLA è SICURO! tutto il genere umano, è ormai preda di satanisti e loro alieni ( diavoli, spiriti di demoni, che hanno ottenuto un corpo: Gmos biologia sintetica, ed usano i dischi volanti e dal sistema solare possono controllare, tutti i flussi di dati del nostro pianeta!)
====================
CI RISIAMO, HANNO GIà PRESO IL CONTROLLO SULLA PASSWORD: di uniusrei3@gmail.com, password CHE, IO HO CAMBIATO QUESTA NOTTE! ADESSO MI DISATTIVANO di NUOVO L'ACCOUNT, COME HANNO FATTO IERI, che proprio ieri mi hanno disattivato tutto l'account, e google che lo aveva registrato, con il suo backup, me lo ha potuto ripristinare!
SOLTANTO, LA CIA DATAGATE PUò FARE QUESTE COSE, cioè, violare i siti senza avere password!
che pena con windows poi, cercare inutilmente di riprendere il controllo dell'account, infatti questa operazione è impossibile: il sistema google dice:
uniusrei3@gmail.com La password o il nome utente inserito non è corretto. ?  [ Assistenza per l'account ] UniusRei3 Inserisci l'ultima password che ricordi https://www.google.com/settings/recovery
La connessione è stata annullata!
QUINDI SONO RIUSCITO A RECUPERARE IL MIO ACCOUNT UsANDO LINUX!
MA, QUANTO TEMPO PASSERà, CHE, IO NE RIPERDERò NUOVAMENTE IL CONTROLLO?
==================
facebook, COCAINA, MARINA, BIDEN ] ANTICRISTO: Biden Padre? Ill figlio è stato cacciato dalla Marina!
Hunter "imbarazza" il vicepresidente americano! hanno maledetto i loro figli, perché sull'altare Rothschild fariseo talmud, gufo al bohemian grove: FMI NWO? hanno sputato contro la croce! ] WASHINGTON, 17 OTTOBRE - Hunter Biden, il figlio più giovane del vicepresidente americano Joe Biden, e' stato espulso dalla Marina all'inizio dell'anno dopo essere risultato positivo alla cocaina nel 2013. NON SONO RIUSCITI A PROTEGGERE, I LORO FIGLI, COME POSSONO PROTEGGERE I POPOLI? LE LORO IDOLOGIE SONO L'ANTICRISTO MASSONICO SATANA SINAGOGA BANCA MONDIALE USUROCRAZIA!
IL CENSIMENTO DEI CROCIFISSI NELL'ATENEO DI FIRENZE. Corriere della Sera, venerd^ 17 ottobre 2014. "l'Ateneo deve restare una istituzione laica.. crocifiggiamo l'Università!"
Ed è QUESTA LA IGNORANZA della istruzione italiana! Il Crocifisso è il patrimonio dello Stato Laico, simbolo dei valori del popolo italiano! La Stato è aconfessionale, e quindi il crocifisso non rappresenta una religione!
Se qualcuno crede di essere un anticristo o un satanista sotto mentite spoglie?
Questo è un suo problema! Ecco perché lo Stato deve imporre la presenza del Crocifisso!
Dove nella LEGA ARABA, il semplice possesso di un crocifisso comporta una spietata ed immediata condanna a morte! VERGOGNA!
CERTO VOI MERITATE DI VIVERE!
========
"ONU E LA PROSPETTIVA di GENERE .. UNA RIVOLUZIONE SOTTO TRACCIA, UN IMMENSO SOTTERRANEO PERICOLO GRAVA SUL FUTURO DELLA NOSTRA CIVILTà.
E PROVIENE DA ISTITUZIONI CHE DOVREBBERO PROTEGGERE L'UMANITà" di Dina Nerozzi 4 aprile 2010 n°53
====================
QUALE SPAVENTO, ONU AMNESTY HANNO DISTRUTTO I DIRITTI UMANI E 50 NAZIONI NAZISTE SHARIAH, LEGA ARABA, CHE SORGONO SUL GENOCIDIO LEGALIZZATO DEI POPOLI PRECEDENTI E SENZA RECIPROCITà E DIRITTI UMANI, HANNO PRESO IL CONTROLLO di ONU, QUINDI ISRAELE è INADEGUATO A DIMOSTRARE LA PROPRIA DISPERAZIONE, ED INNOCENZA, perché NAZISTI SHARIA, E TERROISTI HAMAS SONO DIVENTATI I SUOI INTERLOCUTORI! E QUINDI ISRALE NON PUò RIVENDICARE CONQUISTE TERRITORIALI CHE OGNI GUERRA RIVENDICA.. INFATTI, IL TERRORISMO COME è STATO DIMOSTRATO IN SIRIA èIN IRAQ, è UNA NUOVA FORMA di GUERRA CHE, SATANISTI E MASSONI UE USA STANNO USANDO!
QUANTO PIù GRANDE di ISRAELE è LA DISPERAZIONE DEI CRISTIANI NELLA LEGA ARABA?
Mons Louis Sako, arcivescovo di Kirkuk dei Caldei, ricordando la difficile situazione in cui versano le comunità cristiane mediorientali, ha ribadito però la volontà di non arrendersi. "noi dobbiamo restare e portare la croce, essere testimoni, anche con il sangue di chi è stato ucciso" (l'Osservatore Romano, 24 febbraio 2010)
=========== Infatti, dice San Paolo: "tutti quelli che vogliono vivere pienamente in Cristo Gesù saranno perseguiti" 2Timoteo 3,12) perché Obama è GENDER e Bush 322 Kerry è l'anticristo! "Dio non muore!" grida il Presidente dell'Equador Garcia Moreno, pugnalato a morte da un massone sulla soglia della Cattedrale di Quinto. Ma, come Caino, Istituzioni, Governi e religioni di tutto il mondo, ormai la sinagoga di satana NWO: bildenberg  anticristo Rothschild, sono indifferenti alla voce dei martiri cristiani! ECCO PERCHé ISRAELE è SPACCIATO! perché IN DIO NON C'è SEPARAZIONE TRA CRISTIANESIMO ED EBRAISMO! L'ATTUALE EBRAISMO INFATTI è LA APOSTASIA DEL TALMUD!
=============
NOVIANA l'unica sopravvissuta della sua scuola, NOVIANA deturpata dai colpi di un macete inferti da un attacco islamico shariah sotto egida ONU, contro, la sua scuola cattolica indonesiana!
Questa violenza, grida vendetta contro, tutta la LEGA ARABA, contro tutti i suoi complici, che, meritano di subire quel voto di sterminio, che, Dio chiese a Saul di fare, contro Amalek, e la disobbedienza di Saul? ne causò la sua rovina! perché, Saul salvò la vita di Re Amalek, per sue umane considerazioni strategiche!
==========
dai Sermoni di Santo Antonio da Padova, contro, gli usurai!
per lottare contro le ingiustizie sociali ed esortare alla carità, che è la concordia sociale!
USURAI LIBERATE I PRIGIONIERI, NON SONO UCCELLI IMPRIGIONATI NELLE VOSTRE TRAPPOLE GIURIDICHE!
STOP USUROCRAZIA ROTHSCHILD, STOP SOTTRAZIONE di SIGNORAGGIO BANCARIO, CONTRO I POPOLI!
* GLI usurai sono avidi, sono insaziabili!
* le loro ricchezze sono come spine, pungono e fanno sanguinare!
* usurai come bestie feroci divorano e rapinano con le leggi che, loro hanno ottenuto attraverso, la corruzione del sistema massonico: FMI SPA NWO!
* usurai come bestie feroci divorano e rapinano e quanto più hanno? tanto più vogliono!
* parassiti usurai sono numerosi e sono sempre pronti a derubare i più bisognosi
* usurai bestie feroci sono sempre pronti a succhiare il sangue dei popoli, vino al massacro, genocidio,
* LARGA è LA VIA CHE PORTARE ALLA DANNAZIONE ETERNA, MA, COMPARIRANNO DAVANTI AL TRONO DEL SIGNORE E TREMERANNO, perché HANNO DISTRUTTO FAMIGLIE, HANNO SPINTO ALLA DISPERAZIONE  ED AL SUICIDIO... HANNO AFFAMATO BAMBINI!
CHE HA IL GOVERNO DELLA CITTà NON PUò RESTARE COME PONZIO PILATO A GUARDARE!!
==============
QUANTE ALTRE PERSONE INNOCENTI DEVONO MORIRE, PRIMA CHE, QUESTA MALEDIZIONE ISLAMICA SHARIAH MAOMETTANA VENGA FERMATA?
UNA RIVENDICAZIONE di GIUSTIZIA DAI MARTIRI CRISTIANI VIENE FATTA SALIRE CONTINUAMENTE AL TRONO di JHWH!
==============
IO VORREI DARE VOCE AI CRISTIANI INNOCENTI MARTIRIZZATI E TUTTI LORO SONO già 100.000.000, OGNI GIORNO, 400 CRISTIANI MARTIRI INNOCENTI VENGONO UCCISI DALL'ANTICRISTO ROTHSCHILD IL DIO di QUESTO MONDO di USUROCRAZIA, E di questi 300 martiri cristiani sono uccisi, DAL SUO FALSO PROFETA MAOMETTO: IL NAZISTA della SHARIAH, IL TERRORISMO di OGNI IGNORANZA E di OGNI VIOLAZIONE di DIRITTI UMANI, CHE, IL SATANISTI ONU, HANNO ABBANDONATO! COME ALLORA ISRAELE POTREBBE SPIEGARE LE RAGIONI DEL SUO DIRITTO SE ONU HA CALPESTATO I SUOI DIRITTI UMANI?
================
ONU SHARIAH HA SPUTATO CONTRO SE STESSO!
Diritti Umani https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/diritti_umani/
Nel 1948 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. La dichiarazione è la risultante dell'olocausto degli ebrei (shoah) nella Germania nazista. Il documento afferma che ogni persona deve poter godere almeno dei diritti umani più elementari. Ciò riafferma la dignità e il valore di ogni essere umano indipendentemente dalla razza, colore, sesso, lingua, religione, opinione politica o di altra natura, origine sociale, nazionalità, proprietà, nascita o altro status.
Nel 1966, le Nazioni Uniti hanno sviluppato il Patto Internazionale per i Diritti Politici e Civili in aggiunta alla suddetta dichiarazione. L'articolo 18 del Patto Internazione per i Diritti Politici e Civili si concentra su quattro elementi della libertà di religione:
1. Ognuno ha il diritto di libertà di pensiero, coscienza e religione. Tale diritto include la libertà di avere o di adottare una religione o un credo di sua scelta, e la libertà, individualmente o comunitariamente, in pubblico o in privato, di manifestare la propria religione o credo con atti di adorazione, pratica, osservanza e insegnamento.
2. Nessuno sarà soggetto a coercizione che possa compromettere la sua libertà di avere o adottare una religione o un credo di sua scelta.
3. La libertà di manifestare la propria religione o credo potrebbe essere soggetta solo a quelle limitazioni prescritte dalla legge e necessarie a proteggere la pubblica sicurezza, l'ordine, la salute o la morale o i diritti fondamentali e di religione degli altri.
4. Gli stati aderenti al presente Patto si impegnano a rispettare la libertà dei genitori e, laddove sia possibile, quella dei tutori legali per assicurare un'educazione morale e religiosa ai loro figli conformemente alle loro convinzioni.
La mancanza dei diritti umani basilari è una parte significativa della persecuzione in alcuni paesi. Ai cristiani vengono negate le libertà fondamentali, alle quali hanno diritto tutti gli esseri umani; dunque non vengono trattati equamente. Vengono perseguitati a causa della loro religione e a causa di ciò che professano.
La Bibbia ci chiama a un'azione di patrocinio dei diritti umani. Il Salmo 82:3 dice: "Difendete la causa del debole e dell'orfano, fate giustizia all'afflitto e al povero". In quanto cristiani dobbiamo accertarci che tutti abbiamo accesso ai diritti umani basilari.
===============
Somalia: uccisi dai terroristi, perché avevano le Bibbie! ucciso tre cristiani: il 69enne Omar Khalefe lascia la moglie e sette figli! i suoi parenti non hanno potuto assistere al suo funerale, perché anch'essi rischiano di essere uccisi!
In precedenza erano stai uccisi i cristiani Ahmed Matan e Mohammed Sheikh Abdiraman.. in Somalia tutti i cristiani devono nascondersi, anche per paura dei loro stessi familiari!
===========
Somalia: ucciso il capo di Al Shabaab
09-09-2014Somalia

La Somalia è il secondo paese al mondo, dove più si perseguitano i cristiani. Uno dei motivi è il gruppo terroristico Al Shabaab. E' stato ucciso il leader e subito è scattata la vendetta contro un convoglio dell'Unione Africana. I cristiani somali vivono la loro fede nella clandestinità, mentre quelli del vicino Kenya (specie nelle zone di confine e costiere) tremano per l'aumento di aggressioni e intolleranza nei loro confronti.

Dopo la Corea del Nord, la Somalia è il paese al mondo, dove più si perseguitano i cristiani e i motivi sono molti, ma sicuramente uno di essi porta il nome di Al Shabaab, gruppo terroristico islamico affiliato ad Al Qaeda. In questo paese essere cristiani significa essere dei credenti nascosti: di fatto non sono mancati casi di decapitazioni pubbliche di persone scoperte con Bibbie e materiale cristiano.

Sabato scorso Al Shabaab ha confermato che il suo leader Ahmed Godane è stato ucciso da un raid aereo statunitense il primo settembre, chiamando vendetta e annunciando inoltre il nome del nuovo leader del gruppo: Ahmad Umar Abu Ubaidah. Sotto la guida di Godane, Al Shabaab si è fatto conoscere a livello internazionale in particolare con il tremendo attacco terroristico al centro commerciale Westgate di Nairobi (Kenya) e con altri attacchi sia in Somalia che in Uganda e Kenya. Le comunità cristiane al confine e nelle regioni della costa del Kenya hanno subito ripetuti attacchi negli ultimi tempi, perpetrati proprio da questo movimento islamico che, come altri, sta ampliando il suo raggio d'azione. Il presidente della Somalia, Hassan Sheikh Mohamud, dopo aver confermato la morte del leader terrorista, ha chiamato i membri di Al Shabaad ad unirsi al processo di pace, offrendo amnistia a coloro che lasceranno il gruppo: la proposta di pace durerà 45 giorni. Va ricordato che la Somalia vive da anni un'instabilità endemica (anche se negli ultimi tempi si respira un miglioramento) ed è assai divisa al suo interno e che questo governo non è di certo pronto ad accettare qualcosa di diverso di uno stato profondamente islamico: non vedremmo infatti i presupposti per la libertà religiosa in Somalia anche se oggi stesso Al Shabaab fosse smantellato.

In ogni caso, ieri, lunedì 8 settembre, il gruppo terroristico ha lanciato un attacco suicida contro un convoglio delle forze di peacekeeping dell'Unione Africana nei sobborghi di Mogadiscio. La detonazione dell'autobomba ha ucciso 12 civili e ferito 31 persone, inclusi 2 soldati. Un portavoce di Al Shabaab ha definito l'attacco una vendetta per l'uccisione del loro leader, confermando che continueranno ad aggredire gli obiettivi americani nella regione. Il vicino stato del Kenya è infatti un alleato strategico degli USA, motivo per cui questi ultimi intervengono nella lotta contro Al Shabaab.

In Somalia i cristiani sono costretti alla clandestinità, poiché se scoperti potrebbero essere uccisi. Il vicino Kenya, che si trova invece al 43° posto della WWList, ha visto aumentare gli attacchi contro le comunità cristiane e crescere uno strisciante sentimento anticristiano nelle zone a maggioranza islamica.
===============
http://www.evangelici.net/notizie/1410514140.html
==============
https://it-it.facebook.com/MagdiCristianoAllam/posts/749457288445529
Magdi Cristiano Allam ha aggiunto 3 nuove foto.
23 agosto. I terroristi islamici somali dei Shabab decapitano un cristiano in Kenya
(articolo redazionale di l'Avvenire)
I terroristi islamici somali dei Shabab hanno decapitato un cristiano kenyano, sequestrato e poi decapitato vicino all'isola di Lamu. La vittima era stata rapita insieme ad altre tre persone, musulmane, poi rilasciate dal gruppo islamico.
È stato decapitato semplicemente perché era cristiano. Il "reato" è essere cristiani.
Perch'è lo fanno? Dovevano vendicarsi per le ingiustizie subite dagli americani come sostiene il grillino Alessandro di Battista? No, lo fanno perché glielo ha ordinato Allah nel Corano e l'ha confermato Maometto partecipando di persona nel 627 allo sgozzamento e alla decapitazione di circa 800 ebrei della tribù dei Banu Qurayza alle porte di Medina.
Altra osservazione. Noterete che in tutto l'articolo la parola "terroristi" compare una sola volta attribuendola a un comunicato della polizia del Kenya. Viceversa l'Avvenire preferisce chiamare i terroristi islamici "jihadisti", "fondamentalisti", "assalitori" o "estremisti". Siamo così succubi della paura da non riuscire a indicare come "terrorista islamico" chi sgozza e decapita un cristiano solo perché è cristiano nel nome di Allah, del Corano e di Maometto?
http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/kenya-shabab-terroristi-islamici-decapitano-cristiano.aspx
==========
Pakistan nazi shariah, i satanisti in tutta la LEGA ARABA Shariah ] la polizia pakistana spara sui cristiani ai funerali del 22enne Robert Danish, che è stato torturato a morte nell'ufficio della polizia. .. ma, secondo la polizia lui si è suicidato.. ma, come hanno tentato di aprire la bara? poi, la polizia è intervenuta operando il pestaggio di coloro che stavano al funerale, con lancio di lacrimogeni, e tre sono stati feriti da armi da fuoco.. ed è in questo modo che la polizia ha sequestrato nuovamente il corpo del cadavere Danish!
Così, una pallottola della polizia ha colpito il piede di Sajava Masih durante il funerale di Danish
 =============
Pakistan nazi shariah ] La posizione nella World Watch List

Con un punteggio di 77 punti , il Pakistan si colloca all'8° posto nella World Watch List 2014. Nel 2013, il Pakistan era 14° con un punteggio di 63 punti. Negli ultimi anni, la situazione dei cristiani non è cambiata molto, continuano ad essere sotto un'enorme pressione da parte del governo e dei gruppi sociali. L'incremento del punteggio è in parte dovuto ad un aumento del livello di violenza, ma anche ad un forte e diffuso aumento di ostilità da parte della società nei confronti dei cristiani. Ciò si riflette nel fatto che nella relazione aggiornata del 2013 su "Restrizioni globali sulla religione" del Pew Forum, il Pakistan ha raggiunto il punteggio massimo, senza precedenti, in termini di ostilità sociale. Questo forte aumento può essere spiegato dalla situazione creatasi durante le elezioni nazionali  nel 2013. La maggior parte dei candidati cercavano l'appoggio dei gruppi estremisti islamici, che a loro volta hanno aggiunto pressione nei cinque ambiti che la World Watch List prende in esame.
Fonti di Persecuzione
Le cause della persecuzione che colpisce i cristiani in Pakistan sono principalmente: l'estremismo islamico e, in misura minore,  la corruzione organizzata.
L'estremismo islamico: i cristiani del Pakistan subiscono l'azione delle organizzazioni islamiche militanti, di gruppi di persone che abitualmente colpiscono con violenza i cristiani e di una cultura islamizzante che produce l'isolamento dei cristiani dal resto della popolazione. Molti cristiani che possono permettersi di lasciare il paese lo stanno facendo. Alcuni osservatori parlano della "talebanizzazione" della società pakistana. Le famigerate leggi sulla blasfemia continuano ad avere conseguenze devastanti per le minoranze, compresi i cristiani, nonostante alcuni raggi di speranza sollevati dal caso di Rimsha Masih. A metà agosto del 2012, questa ragazza era stata imprigionata perchè accusata di aver dissacrato il Corano, nonostante sia risultato, da un rapporto medico richiesto dal tribunale, che la quattordicenne fosse mentalmente ritardata. Addirittura alcuni religiosi musulmani, con stretti legami con organizzazioni estremiste, hanno chiesto la sua liberazione e preso le distanze da queste false accuse. La ragazza è stata infine rilasciata su cauzione e, nel novembre 2012, assolta da tutte le accuse. Tuttavia lei e la sua famiglia hanno dovuto lasciare il paese e il dibattito sulle leggi ben presto si è spento. Il primo ministro neo-eletto è entrato in punta di piedi nella situazione e non ha preso decisioni a riguardo, in modo da compiacere le forti correnti estremiste islamiche. Non ci si aspetta alcuna iniziativa particolare da parte sua.
Un colpo, letteralmente devastante, che mostra il crescente estremismo, è stato l'attacco bomba del 22 settembre 2013 contro la Chiesa Anglicana "Tutti i Santi" a Peshawar.
La corruzione organizzata: la corruzione è dilagante in Pakistan e tutti i cittadini soffrono per questo.  L'uso di tangenti è diffusissimo ed è dato per scontato in qualsiasi cosa debba essere fatta (negli enti locali o federali, per i militari e per i leader di comunità tribali). Molti cristiani lavorano come braccianti, dipendono completamente dai loro datori di lavoro e, quindi, sono vulnerabili a qualsiasi richiesta o ricatto, di tipo economico e sociale.
Elementi di contesto
Il paese è destinato a superare l'Indonesia come paese con la più grande popolazione musulmana del mondo entro il 2030 (256 milioni), secondo un Rapporto di Pew Research rilasciato nel gennaio 2011. Questa crescita demografica comporterà seri problemi per il Pakistan e potrebbero farne le spese le minoranze religiose, compresi i Cristiani, ma anche gli Ahmadi, gli Indù, i Sikh, gli Ebrei e i musulmani Sciiti. Il paese non è mai stato in grado di produrre un censimento imparziale e quindi le cifre ufficiali possono non essere corrette. Tuttavia sembrerebbe che i cristiani del Pakistan siano una minoranza del 2,5% circa in un paese che attualmente supera i 180 milioni di abitanti, con il 96% della popolazione di fede islamica.
Questa crescita demografica comporterà anche una mancanza di prospettiva per un numero crescente di giovani in Pakistan. Ancora oggi il tasso di disoccupazione è alto, non importa quale istruzione o titolo di studio si possegga. I giovani continuano a non avere prospettive e sono costantemente spinti dal governo, da gruppi religiosi e dai media ad un approccio anti-occidentale. Pertanto i giovani cercano alternative che potrebbero trovare solo nei gruppi estremisti islamici che promettono un sistema diverso (basato sulla rigida interpretazione dell'Islam) con più giustizia e sostenibilità economica. I cristiani e le altre minoranze, come gli Ahmadi o gli Hazari potrebbero diventare facilmente bersaglio della loro ira.
Tipi di cristianesimo colpiti
Ci sono tre tipi di cristianesimo in Pakistan: le chiese tradizionali; i cattolici o gli anglicani (sono presenti nel paese dal tardo 18° secolo), i gruppi protestanti non tradizionali, e, soprattutto tra questi ultimi, un certo numero di cristiani provenienti dall'Islam, gli MBB (Muslim Background Believer - Cristiani ex-musulmani).
Gli ex musulmani, se scoperti, devono fronteggiare la più dura persecuzione, quindi spesso sono credenti che tengono nascosta la loro fede cristiana o addirittura si trasferiscono per motivi di sicurezza. Se un accusa di blasfemia viene sollevata da qualcuno, frequentemente, si raduna una folla che attacca i cristiani senza distinzione fra le diverse denominazioni. Come un rapporto di Porte Aperte riporta: "Ogni volta che avviene la persecuzione, non importa quale sia la chiesa o l'organizzazione cristiana di appartenenza". Lo stesso vale per la forte pressione sociale che i cristiani e le altre minoranze si trovano ad affrontare.
Sfere della vita
I cristiani in Pakistan devono affrontare una forte pressione in tutte le sfere della vita. Il sospetto e i pregiudizi sono elevati ed è sempre pericoloso tenere materiale cristiano in casa. Le accuse di blasfemia possono essere sollevate in ogni occasione. Tali accuse spesso sono sollevate solo per il regolamento di conti personali, ma, ovviamente, questo si traduce nel fatto che i cristiani debbano sempre agire con estrema cautela. Gli ex-musulmani affrontano una pressione ancora maggiore e il controllo costante da parte della famiglia e dei vicini di casa.
Rispetto alle altre sfere, l'aspetto riguardante la vita di chiesa ha un punteggio relativamente basso. Questo riflette il fatto che le chiese possono ancora riunirsi ed operare senza ostacoli. Può succedere che le riunioni vengano interrotte ed attaccate, ma le chiese possono ancora operare pubblicamente.
Va notato che gli edifici ecclesiastici sono spesso messi al riparo da eventuali attacchi con alte mura; a volte assomigliano più a delle fortezze che ad edifici di culto. Le congregazioni devono assumere e pagare spesso delle guardie. E' importante capire che la "chiesa" in Pakistan non è solo un luogo di culto per il cristiano, ma qualcosa di più. La chiesa locale non esiste solo perché si possano svolgere in essa i servizi domenicali, ma anche per tutte quelle attività sociali che si svolgono nell'arco dell'intera settimana. Pertanto comprendere la funzione che ha il locale della chiesa è di grande utilità per capire meglio le limitazioni della libertà di religione in Pakistan.
Violenza
Il Pakistan è, da molti anni, famoso per le violenze effettuate contro le minoranze religiose. I cristiani sono spesso presi di mira e ci sono molti "incidenti" negli archivi di Porte Aperte anche per il periodo di riferimento di questa WWL. L'evento più sconvolgente, fino ad oggi, in termini di violenza è stato il doppio attacco bomba a Peshawar contro la Chiesa di "Tutti i Santi" il 22 settembre 2013, che ha provocato la morte di 84 cristiani e il ferimento di altri 175. E' stato il più grande attentato contro una chiesa mai effettuato, è avvenuto a sorpresa ed era completamente inaspettato. Secondo la Commissione Asiatica per i Diritti Umani, il gruppo estremista islamico Jundallah ne ha rivendicato la responsabilità e ha dichiarato che continuerà ad uccidere i cristiani in quanto "nemici dell'Islam".
Si verificano attacchi su larga scala ai cristiani anche per la diffusione di voci di presunta blasfemia. Nel periodo di riferimento di questa WWL, episodi di questo tipo sono accaduti durante il Natale 2012 a Iqbal Town, nel marzo 2013 in Badami Bagh e nell'aprile 2013 a Gujranwala, Khanewal e Multan, causando il ferimento di numerosi cristiani e la distruzione di alcune decine fra case e negozi. Sommando tutto quanto detto, il paese ha visto un forte aumento del livello di violenza, che ha provocato un netto peggioramento nel punteggio finale della nazione.
Inoltre, donne e ragazze stanno sperimentando violenze ogni giorno. Soprattutto le donne e le ragazze delle minoranze sono obiettivi vulnerabili e subiscono spesso stupri e abusi sessuali. Sono facili prede, essendo considerate persone inferiori.
Spesso le donne cristiane sono povere e non possono permettersi, se anche ne avessero il coraggio, di sporgere denuncia alla polizia contro i propri datori di lavoro che abusano di loro, anche perché difficilmente otterrebbero giustizia. Le aggressioni sessuali contro ragazze minorenni cristiane da parte di uomini musulmani continuano a essere segnalate. Alcune ONG cattoliche stimano che almeno 700 ragazze cristiane, ogni anno, siano vittime di rapimenti e siano costrette a convertirsi all'Islam.
Prospettive future
Il Pakistan ha un ruolo fondamentale nell'area geografica in cui si trova e i cambiamenti che avvengono in questa nazione possono influenzare anche il vicino Afghanistan.
Molto probabilmente, la situazione non migliorerà a breve per la minoranza cristiana. C'è una miscela di crescente estremismo islamico, di crescenti sfide sociali (a causa dell'aumento della popolazione), di mancanza di prospettive economica e di percezione sempre più conservatrice della società che indicano una direzione non favorevole per i cristiani pakistani.
Inoltre c'è qualcos'altro che potrebbe ostacolare il miglioramento della situazione.
Non è chiaro chi realmente stia governando il paese. In alcune zone del Pakistan, le tribù locali sembrano essere al potere e agiscono indipendentemente dal governo di Islamabad. Il governo e l'esercito non propongono personalità abbastanza forti da potersi opporre agli attacchi contro le minoranze. Il risultato è un silenzio assenso, un'approvazione tacita, così da poter contare sul sostegno dei gruppi radicali e della popolazione in caso di nuove elezioni. Quindi, si può parlare anche di politica totalitarista come causa aggiuntiva di persecuzione nel paese, ma questo punto meriterebbe un'indagine ulteriore.
========================
 Il caso 'Asia Bibi' - 2010-11. ultima modifica il Martedì, 06 Agosto 2013 14:33
ASIA BIBI
Io, condannato per blasfemia, vi spiego cosa accadrà in Pakistan
Intervista a Nazir Bhatti. "Il parlamento pakistano non cambierà mai la legge sulla blasfemia in base a cui Asia Bibi è stata condannata a morte. La maggioranza dei pakistani è a favore di questa norma. E i politici che vanno controcorrente perdono una valanga di voti, mentre i giudici che assolvono i cristiani sono uccisi a colpi di arma da fuoco." A rivelarlo nel corso di un'intervista a «Ilsussidiario.net» è Nazir Bhatti, fondatore del Pakistan Christian Congress e direttore del Pakistan Christian Post, l'unica voce libera dei cristiani pakistani. Nel 1997, dopo avere guidato una manifestazione contro una strage di cristiani, Nazir Bhatti è stato accusato dal governo pakistano di alto tradimento, omicidio e blasfemia. Da allora vive in esilio negli Usa, dove ha promosso una petizione per chiedere all'Onu di intervenire in favore di Asia Bibi.

Nazir Bhatti, quali sono le condizioni di Asia Bibi in carcere?
Asia Bibi è trattenuta in una speciale cella di sicurezza ed è sottoposta a limitazioni alla possibilità di ricevere visite. Durante le sue apparizioni in tribunale ha incontrato alcune persone, con le quali si è lamentata per il fatto che nella sua cella si sente molto sola e impaurita. Le è stato concesso di incontrare le figlie per dieci minuti soltanto nel tribunale, in occasione delle udienze del processo. Le guardie carcerarie la minacciano continuamente dicendole: «Sarai impiccata per avere insultato il profeta Maometto». La sua situazione è simile a quella di Robert Danish, un accusato di blasfemia che è stato ucciso nella cella di sicurezza del carcere di Sialkot nel 2009. Siamo infatti venuti a sapere che Asia Bibi in prigione non è al sicuro.
Come si è svolto il processo contro Asia Bibi?
Il giudice di Sheikhupura, che ha firmato la sua condanna a morte con l'accusa di blasfemia, è stato messo sotto pressione dai gruppi estremisti islamici e ha quindi ignorato la realtà dei fatti.
Di quali pressioni sta parlando?
Il 10 ottobre 1997 il giudice Iqbal Bhatti dell'Alta Corte di Lahore è stato ucciso da un proiettile per il fatto di avere rilasciato Salamat Masih, un cristiano accusato di blasfemia.
E quindi come si regola la maggior parte dei giudici?
I giudici della bassa corte e della corte d'udienza di solito condannano sulla base dei documenti d'accusa presentati dalla procura e non prestano molta attenzione alle argomentazioni degli avvocati difensori. Le denunce per blasfemia in Pakistan sono nella maggior parte dei casi presentate da religiosi musulmani, affiliati a partiti politici islamici e a gruppi di militanti musulmani. Asia Bibi quindi è stata assistita da un avvocato, che però non ha potuto giocare un grande ruolo nel corso del processo.
I media pakistani stanno parlando del suo caso?
Finora hanno sempre ignorato i problemi dei cristiani, e anche il caso di Asia Bibi non è stato seguito in modo adeguato.
Quali sono gli ostacoli che impediscono di abrogare la legge sulla blasfemia?
Il fatto che la maggioranza dei musulmani in Pakistan sono a favorevoli a questa norma. I musulmani moderati quindi, per timore degli estremisti islamici, non si esprimono apertamente a favore dell'abolizione della legge. La situazione è la stessa anche in Parlamento. I principali partiti politici come il Pakistan Peoples Party (PPP), la Lega Pakistana Musulmana «Nawaz Group» (PMLN), la Lega Musulmana Pakistana Quaid (PMLQ), il Movimento Muthida Quoimi (MQM) e il Partito Nazionale Awami (ANP) riconoscono nei colloqui privati che la legge sulla blasfemia è contraria ai diritti fondamentali garantiti alle minoranze religiose dalla costituzione della Repubblica Islamica. Ma appena si trovano non dico all'aperto, ma al piano terreno delle loro case, hanno paura a parlare di questo argomento perché non vogliono perdere l'eccezionale cumulo di voti dei religiosi.
Il suo partito come si sta muovendo?
Nel 1998 abbiamo presentato una petizione scritta all'Alta Corte di Lahore con la richiesta di abrogare la legge sulla blasfemia, respinta però dall'ufficio giudiziario presieduto dal giudice capo dell'Alta Corte di Lahore. Comprendiamo che la maggioranza parlamentare musulmana non abrogherà mai la legge sulla blasfemia, né approverà norme per porre fine alle sue scorrette applicazioni. Ma confidiamo nel fatto che la Corte Suprema del Pakistan può formulare delle sentenze per fermare la persecuzione dei cristiani sotto questa legge.
Shahbaz Bhatti, il ministro cristiano per le Minoranze religiose, ha però promesso che la cambierà…
Shahbaz Bhatti non è un membro eletto del Parlamento, ma è stato scelto dal Pakistan Peoples Party (PPP) tra i seggi riservati alle minoranze nell'Assemblea nazionale pakistana. E' dall'anno scorso che il ministro sta promettendo una revisione della legge sulla blasfemia, ma non ha mai mantenuto la parola data. Essendo stato scelto e imposto come ministro federale per le Minoranze dal PPP, parla a nome dei capi del suo partito e il PPP non presenterà mai nessuna proposta di legge per emendare o abrogare la legge sulla blasfemia.
Più in generale, com'è la situazione dei cristiani in Pakistan?
Temiamo degli attentati come a Bagdad, perché li abbiamo già subiti in passato. Come quando i militanti hanno sparato uccidendo 16 fedeli cristiani nella chiesa di Bahawalpur nel 2001. Mentre nel 2009 gli estremisti musulmani hanno bruciati vivi sette bambini, donne e anziani cristiani. Ci sono episodi come conversioni forzate di donne cristiane, violenze sessuali di gruppo di ragazze cristiane, uccisioni di sacerdoti o di fedeli. Temiamo quindi che casi come il sequestro di ostaggi che abbiamo visto nella chiesa di Bagdad si verifichino anche in Pakistan.
Quali altre discriminazioni subite?
I giovani cristiani non trovano lavoro e non possono essere ammessi agli istituti professionali. Siamo il 13% della popolazione, ma questo dato non è rispecchiato a livello di rappresentanza nelle istituzioni democratiche o in qualsiasi altro campo delle vita sociale. In Pakistan non esistono né giustizia sociale né uguali diritti èer tutti.
Anche la libertà di associazione è negata?
Nessuna associazione cristiana in Pakistan è libera di organizzarsi, almeno dal punto di vista dell'uguaglianza dei diritti democratici per tutti. L'All Pakistan Minorities Alliance (APMA) del ministro Shahbaz Bhatti sopravvive in Pakistan perché segue le linee guida dell'establishment al potere. Shahbaz Bhatti non è mai stato condannato per blasfemia in Pakistan, ma le agenzie governative hanno fatto credere che abbia ricevuto delle accuse di questo tipo per promuovere la sua immagine tra i cristiani. Eppure vive ancora in Pakistan e non esiste nessun rapporto contro di lui in nessuna delle stazioni di polizia dell'intero Paese.
Lei invece si trova in esilio negli Usa…
Nel 1997, il governo del Pakistan ha presentato contro di me delle accuse di tradimento, omicidio, blasfemia e altri reati, per un totale di 21 diversi capi d'imputazione, in quattro commissariati di polizia di Karachi. E questo, guarda caso, proprio mentre stavo guidando una manifestazione di protesta contro gli attacchi della folla musulmana nel villaggio di Shanti Nagar.
In sintesi, che cosa chiedono i cristiani del Pakistan?
Uguali diritti democratici fondamentali per tutti, in modo da non essere più trattati come cittadini di serie B.
http://www.madonnadellaneve.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1459:il-caso-asia-bibi-3&catid=50:cultura&lang=it
(Pietro Vernizzi, Il Sussidiario, venerdì 19 novembre 2010)
=======================
Nell'indifferenza del mondo, i cristiani continuano a essere perseguitati in Pakistan. «Siamo come la Chiesa primitiva»
maggio 28, 2013 All'ordine del giorno violenze e soprusi contro i fedeli del paese musulmano. «Abbiamo bisogno di riscoprire la fraternità come quella della Chiesa primitiva, che era radicata nella fede»
pakistan-croceArticolo tratto dall'Osservatore Romano - Lahore, 28. Oltre 250 famiglie cristiane, nei giorni scorsi, sono state minacciate di morte e cacciate dalle loro case, nel villaggio Chak 31 nel distretto di Khanewal, in sud Punjab, per paura di attacchi di massa e dell'incendio del loro villaggio. Quanto accaduto «testimonia l'aumento degli episodi di violenza e i soprusi contro le minoranze religiose in Pakistan e ricorda il grave episodio dell'attacco alla Joseph Colony, quartiere cristiano di Lahore, avvenuto due mesi fa», si legge in un rapporto compilato da due organizzazioni pakistane, la Human Rights Commission of Pakistan (Hrcp) e la Organization for Development and Peace (Odp), impegnate nel promuovere la pace e difendere i diritti umani. Mentre la politica pakistana è stata impegnata nella formazione del nuovo Governo, dopo le elezioni generali, le due organizzazioni lanciano un pressante appello «a tutte le parti interessate, alla politica, ai partiti, alla società civile, alle organizzazioni religiose, perché operino attivamente per mitigare l'intolleranza religiosa e promuovere la coesione sociale».
La fuga delle famiglie è stata la soluzione prescelta per evitare un massacro. Tutto è nato da una provocazione: circa 15 giorni fa, alcuni musulmani hanno accusato un commerciante cristiano, Asher Yaqoob, proprietario di un negozio di alimentari, e i suoi clienti cristiani di aver atteggiamenti poco rispettosi verso l'islam, aizzando i fedeli musulmani del villaggio vicino. I cristiani hanno chiamato la polizia, ma un ufficiale, invece di proteggerli, è giunto a capo di un folla di 6o musulmani che hanno cominciato a percuotere qualunque persona incontrassero, e a devastare case e negozi. Ne sono seguiti scontri e Asif Khan, un musulmano, è stato colpito a morte da uno sparo. A quel punto, la folla ha minacciato un attacco di massa e di dare alle fiamme l'intero villaggio. Le famiglie cristiane non hanno avuto altra scelta che la fuga. Negli scontri alcuni cristiani sono stati arrestati dalla polizia.
Sempre nel Punjab un giovane cattolico è stato ucciso e altre due persone sono state ferite in seguito a un'aggressione avvenuta nel villaggio di Kushpur, del distretto di Faisalabad, famoso per essere «il cuore pulsante dei cattolici pakistani». L'omicidio — ha raccontato a Fides padre Khalid Rashid — è stato motivato dalla disputa su un pezzo di terra che alcuni abitanti cristiani hanno venduto a una famiglia musulmana. Nella spedizione punitiva è stato ucciso il giovane cattolico Faisal Patras, mentre suo fratello Danish e suo padre Patras sono rimasti gravemente feriti. La polizia è intervenuta e ha arrestato l'omicida, un musulmano di 25 anni. «Durante i funerali — ha raccontato padre Rashid — c'era molta tristezza e commozione. Tutto il villaggio si è stretto attorno alla famiglia colpita. Ho lanciato un messaggio di perdono e di pace: i cristiani non cercano vendetta. La giustizia farà il suo corso per le vie legali. L'omicidio non è motivato da odio religioso, ma da una lite fra contadini. Certo, i cristiani sono sempre i più vulnerabili. Confidiamo nel nuovo Governo e speriamo possa fare qualcosa in più per la tutela delle minoranze».
Intanto, una veglia ecumenica ha segnato la celebrazione della Pentecoste per le diverse comunità cristiane di Lahore, capitale del Punjab, che si sono ritrovate per un incontro di preghiera e riflessione, con lo scopo di rafforzare lo spirito di comunione e condivisione. Alla veglia, tenutasi alla vigilia di Pentecoste nella chiesa di san Giuseppe a Lahore, e organizzata dal Comitato di unità ecumenica, hanno preso parte centinaia di fedeli e i rappresentanti delle quattro principali comunità cristiane in Pakistan: monsignor Sebastian Francis Shaw, vescovo ausiliare di Lahore (Chiesa cattolica); i vescovi Samuel Robert Azaria e Irfan Jamil (Chiesa del Pakistan anglicana); il reverendo Salamat Masih (Esercito della Salvezza) e il reverendo Arif M. Siraj (comunità presbiteriana). «La fede dei primi cristiani — ha ricordato il vescovo Jamil — era basata sulla loro esperienza personale: avevano visto il Signore, lo avevano sentito, lo avevano toccato e lo mostravano ai fedeli attraverso la fraternità, la condivisione del pane e la testimonianza. Abbiamo bisogno di riscoprire la fraternità come quella della Chiesa primitiva, che era radicata nella fede». Il vescovo ha posto l'accento anche sull'evangelizzazione, chiedendo ai fedeli di condividere l'annuncio: «Cristo è risorto dai morti e noi siamo suoi testimoni».
Il vescovo ausiliare di Lahore, incoraggiando le iniziative e gli sforzi ecumenici, ha rimarcato che la solidarietà fra i cristiani si vede nelle difficoltà, ma anche nei programmi sociali che «stimolano ad avvicinarsi gli uni agli altri».
Secondo il reverendo Arif M. Siraj, moderatore della comunità presbiteriana in Pakistan, dobbiamo riscoprire «l'urgenza e la bellezza dell'unità, che è dono dello Spirito Santo. Ringraziamo il Signore per il dono del suo Santo Spirito, nella Pentecoste: lo Spirito è con noi sempre». «L'unità tra le Chiese deve essere visibile. In un Paese islamico come il Pakistan — ha concluso il vescovo Azaria — siamo chiamati a essere testimoni di Cristo».
http://www.tempi.it/cristiani-perseguitati-in-pakistan-siamo-come-la-chiesa-primitiva#.VEDlqHZJFaU
=======================
Bhatti: io, condannato per blasfemia, vi spiego cosa accadrà in Pakistan                                                                                                                                                                                                                    
Il parlamento pakistano non cambierà mai la legge sulla blasfemia in base a cui Asia Bibi è stata condannata a morte. La maggioranza dei pakistani è a favore di questa norma. E i politici che vanno controcorrente perdono una valanga di voti, mentre i giudici che assolvono i cristiani sono uccisi a colpi di arma da fuoco». Ad rivelarlo nel corso di un'intervista a «Ilsussidiario.net» è Nazir Bhatti, fondatore del Pakistan Christian Congress e direttore del Pakistan Christian Post, l'unica voce libera dei cristiani pakistani. Nel 1997, dopo avere guidato una manifestazione contro una strage di cristiani, Nazir Bhatti è stato accusato dal governo pakistano di alto tradimento, omicidio e blasfemia. Da allora vive in esilio negli Usa, dove ha promosso una petizione per chiedere all'Onu di intervenire in favore di Asia Bibi.
Nazir Bhatti, quali sono le condizioni di Asia Bibi in carcere?
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=67066
Asia Bibi è trattenuta in una speciale cella di sicurezza ed è sottoposta a limitazioni alla possibilità di ricevere visite. Durante le sue apparizioni in tribunale ha incontrato alcune persone, con le quali si è lamentata per il fatto che nella sua cella si sente molto sola e impaurita. Le è stato concesso di incontrare le figlie per dieci minuti soltanto nel tribunale, in occasione delle udienze del processo. Le guardie carcerarie la minacciano continuamente dicendole: «Sarai impiccata per avere insultato il profeta Maometto». La sua situazione è simile a quella di Robert Danish, un accusato di blasfemia che è stato ucciso nella cella di sicurezza del carcere di Sialkot nel 2009. Siamo infatti venuti a sapere che Asia Bibi in prigione non è al sicuro.
Come si è svolto il processo contro Asia Bibi?
Il giudice di Sheikhupura, che ha firmato la sua condanna a morte con l'accusa di blasfemia, è stato messo sotto pressione dai gruppi estremisti islamici e ha quindi ignorato la realtà dei fatti.
Di quali pressioni sta parlando?
Il 10 ottobre 1997 il giudice Iqbal Bhatti dell'Alta Corte di Lahore è stato ucciso da un proiettile per il fatto di avere rilasciato Salamat Masih, un cristiano accusato di blasfemia.
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=67066
E quindi come si regola la maggior parte dei giudici?
I giudici della bassa corte e della corte d'udienza di solito condannano sulla base dei documenti d'accusa presentati dalla procura e non prestano molta attenzione alle argomentazioni degli avvocati difensori. Le denunce per blasfemia in Pakistan sono nella maggior parte dei casi presentate da religiosi musulmani, affiliati a partiti politici islamici e a gruppi di militanti musulmani. Asia Bibi quindi è stata assistita da un avvocato, che però non ha potuto giocare un grande ruolo nel corso del processo.
I media pakistani stanno parlando del suo caso?
Finora hanno sempre ignorato i problemi dei cristiani, e anche il caso di Asia Bibi non è stato seguito in modo adeguato.
Quali sono gli ostacoli che impediscono di abrogare la legge sulla blasfemia?
Il fatto che la maggioranza dei musulmani in Pakistan sono a favorevoli a questa norma. I musulmani moderati quindi, per timore degli estremisti islamici, non si esprimono apertamente a favore dell'abolizione della legge. La situazione è la stessa anche in Parlamento. I principali partiti politici come il Pakistan Peoples Party (PPP), la Lega Pakistana Musulmana «Nawaz Group» (PMLN), la Lega Musulmana Pakistana Quaid (PMLQ), il Movimento Muthida Quoimi (MQM) e il Partito Nazionale Awami (ANP) riconoscono nei colloqui privati che la legge sulla blasfemia è contraria ai diritti fondamentali garantiti alle minoranze religiose dalla costituzione della Repubblica Islamica. Ma appena si trovano non dico all'aperto, ma al piano terreno delle loro case, hanno paura a parlare di questo argomento perché non vogliono perdere l'eccezionale cumulo di voti dei religiosi.
Il suo partito come si sta muovendo?
Temiamo degli attentati come a Bagdad, perché li abbiamo già subiti in passato. Come quando i militanti hanno sparato uccidendo 16 fedeli cristiani nella chiesa di Bahawalpur nel 2001. Mentre nel 2009 gli estremisti musulmani hanno bruciati vivi sette bambini, donne e anziani cristiani. Ci sono episodi come conversioni forzate di donne cristiane, violenze sessuali di gruppo di ragazze cristiane, uccisioni di sacerdoti o di fedeli. Temiamo quindi che casi come il sequestro di ostaggi che abbiamo visto nella chiesa di Bagdad si verifichino anche in Pakistan.
Quali altre discriminazioni subite?
I giovani cristiani non trovano lavoro e non possono essere ammessi agli istituti professionali. Siamo il 13% della popolazione, ma questo dato non è rispecchiato a livello di rappresentanza nelle istituzioni democratiche o in qualsiasi altro campo delle vita sociale. In Pakistan non esistono né giustizia sociale né uguali diritti Per tutti.
Anche la libertà di associazione è negata?
Nessuna associazione cristiana in Pakistan è libera di organizzarsi, almeno dal punto di vista dell'uguaglianza dei diritti democratici per tutti. L'All Pakistan Minorities Alliance (APMA) del ministro Shahbaz Bhatti sopravvive in Pakistan perché segue le linee guida dell'establishment al potere. Shahbaz Bhatti non è mai stato condannato per blasfemia in Pakistan, ma le agenzie governative hanno fatto credere che abbia ricevuto delle accuse di questo tipo per promuovere la sua immagine tra i cristiani. Eppure vive ancora in Pakistan e non esiste nessun rapporto contro di lui in nessuna delle stazioni di polizia dell'intero Paese.
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=67066
Lei invece si trova in esilio negli Usa…
Nel 1997, il governo del Pakistan ha presentato contro di me delle accuse di tradimento, omicidio, blasfemia e altri reati, per un totale di 21 diversi capi d'imputazione, in quattro commissariati di polizia di Karachi. E questo, guarda caso, proprio mentre stavo guidando una manifestazione di protesta contro gli attacchi della folla musulmana nel villaggio di Shanti Nagar.
In sintesi, che cosa chiedono i cristiani del Pakistan?
Uguali diritti democratici fondamentali per tutti, in modo da non essere più trattati come cittadini di serie B.
(Pietro Vernizzi)
http://www.ilsussidiario.net/News/Esteri/2010/11/19/ASIA-BIBI-Bhatti-io-condannato-per-blasfemia-vi-spiego-cosa-accadra-in-Pakistan/127924/